ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Un loft a Brooklyn nasce dalla ristrutturazione di una ex fabbrica per la lavorazione di sacchi in iuta

Soppalchi in legno recuperati riscaldano l’atmosfera abitativa in contrasto con lo stile industrial dell’edificio

Un loft a Brooklyn nato dalla ristrutturazione di una ex fabbrica per la lavorazione di sacchi in iuta

La particolarità di questo loft di Brooklyn? Il legno. O meglio, la presenza di soppalchi lignei che sono stati scoperti duranti i lavori di ristrutturazione e sono stati volutamente recuperati per creare, nel piano superiore di questa ex fabbrica, un’atmosfera abitativa più tradizionale che possa contrastare lo stile industrial-raw dell’intero edificio.

Foto di: Joe Fletcher
Il Gowanus Loft occupa una porzione di una ex-fabbrica per la lavorazione di sacchi di iuta e si trova in uno storico distretto industriale ora in rapida ascesa dopo anni di lavori di riqualificazione.

Foto di: Joe Fletcher
Il progetto, opera dello Studio newyorkese General Assembly, gioca con i contrasti. «Questo loft era in uno stato di profondo abbandono», affermano gli architetti, che aggiungono «Il nostro approccio è stato quello di combinare molti degli elementi originali con dettagli contemporanei per creare uno spazio accogliente pur mantenendo un stile crudo della struttura iniziale».
Il primo intervento è stato quello di riorganizzare il layout del loft, che impediva alla luce di raggiungere alcuni degli spazi principali: si è intervenuto formando un soggiorno a pianta aperta, con living e cooking space ad una estremità. «Abbiamo iniziato riprogettando il piano e l'apertura della cucina per sfruttare la luce naturale che è un elemento essenziale del progetto. L’idea del loft open space».

Foto di: Joe Fletcher

Gli spazi privati, tra cui una camera da letto, il bagno e un working space sono stati racchiusi nell'altra estremità del loft e possono essere in continuità tramite alcune porte scorrevoli utilizzate per risparmiare spazio.

Foto di: Joe Fletcher
Il progetto ha poi messo a nudo le vecchie pareti in mattoni, le travi e i soffitti in legno. Le nuove aggiunte invece includono il bar per la colazione e il bagno in cemento con lati rivestiti in piastrelle grigie esagonali. Quest’ultime sono state utilizzate anche nel pavimento dell’angolo cottura che contrasta con il resto della pavimentazione in cemento lucidato. Per gli arredi si sono scelti elementi brillanti come per esempio

www.generalassemb.ly

SCOPRI ANCHE:
Loft in stile nordico in una scuola di Amsterdam
Restyling a New York. Un loft per due
Loft moderni, 5 case studio open space da Londra a Milano


di Paola Testoni / 29 Dicembre 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web