ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Da garage a loft con poco budget e un progetto ottimista

Il progetto di Fala Atelier per la Garage House di Lisbona è uno spazio pulito, che non stravolge l'esistente ma lo trasforma in casa

loft-garage-house-lisbona-fala-atelier
fg+sg

In principio fu l’America degli anni ’70, quando il clima di fermento culturale portava in città orde di artisti disposti a trasformare in casa e atelier qualsiasi spazio riuscissero ad affittare, dal garage alla soffitta. È la nascita del loft (il cui significato in inglese è proprio solaio), una delle massime espressioni di soluzione creativa di un problema, per lo più di ordine economico.

Ma loft significa anche mancanza di confine e informalità, due qualità che ne hanno garantito il successo crescente che dagli anni ’70 li ha portati fino ad oggi, scatenando una caccia all’open space.

Se molti sono di fatto appartamenti di pregio ricavati in vecchi complessi industriali dismessi, tanti altri sono invece negozi e garage del centro città, acquistati a valori di mercato inferiori alla media e trasformati in grandi open space contemporanei.

È il caso di Garage House, un garage di Lisbona di 200 metri quadri acquistato da una giovane coppia: tanto spazio, poco budget e nessuna finestra alle pareti.

Per il progetto del loft è stato interpellato Fala Atelier, studio di architettura di Oporto che si definisce “naïve” e che costruisce architetture “ottimiste”, edonistiche e postmoderne, intuitive e retoriche.  Quale opportunità migliore per raccontare questo approccio se non un garage senza finestre da trasformare in casa?

Detto, fatto: il risultato è quanto di più chiaro si possa immaginare, senza nessun filtro a impedire la lettura della struttura esistente o a nascondere la sua precedente funzione, che diventa forza. Le pareti in cemento grigio diventano bianche, la luce che penetra dai lucernari esistenti è astratta e i pavimenti sono superfici piatte di cemento lucido. 

Anche i bagni vengono nascosti dietro una parete curva, per non sporcare l’omogeneità del loft open space organizzato da pochi elementi posizionati con cura: una cucina in marmo, tende, piante. Insieme agli arredi, questi elementi raccontano l'identità flessibile della casa, suggerendo la spazi destinati a funzioni diverse e punteggiando il volume astratto con il colore. 

Il garage è ancora un garage, ma ora sembra proprio una casa.

www.falaatelier.com

SCOPRI ANCHE:
Una garage house per appassionati di motori
Come trasformare un garage in un'abitazione indipendente
Idee per la casa.. in un garage!


di Carlotta Marelli / 21 Luglio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Dalla strada al bar trendy

Elegante e giocoso, il nuovo ristorante di street food giapponese a Jakarta

lounge bar

[Interior Decoration]

Nata sotto il segno dei pesci

Una litografia raffigurante cinque strani pesci è all'origine di questa casa eclettica firmata Madeleine Blanchfield

restyling

[Interior Decoration]

Parigi pocket

I nuovi indirizzi gourmet della ville lumière da provare

Itinerari

[Interior Decoration]

Co-working con amaca

A Barcellona il primo spazio sociale di lavoro comunitario

Uffici di design

[Interior Decoration]

L'automobile che arreda

In Scandinavia le pareti del garage sono di vetro

Casa moderna

[Interior Decoration]

Hotel per veri hipster

A Viterbo The Pinball offre suite di lusso e un museo del flipper

Hotel

[Interior Decoration]

Salvare l’architettura

I 12 destinatari dei sussidi della Getty Foundation

costume

[Interior Decoration]

Il nuovo Hotel di Tangeri

Influenze etniche e gusto europeo per il nuovo Hotel Hilton a Tangeri

Hotel

[Interior Decoration]

Appartamento pop-up

A Parigi un Airbnb di 11 mq pieno di sorprese

Hotel di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web