ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Restyling a New York. Un loft per due

L'intervento di restyling di Studio Esnal trasforma un vecchio appartamento in un open space in stile radical chic

Un restyling nel cuore di New York, a Mercer Street,  (leggi anche → New York: total white per un loft), dove Studio Esnal ha riqualificato un piccolo appartamento, creando un loft per due super confortevole.

L'obiettivo, spiegano gli architetti, è fin da principio quello di creare uno spazio open space capace di mantenere distinte le diverse funzioni domestiche, pur mantenendo un senso di continuità. Tutti i soffitti sono stati alzati, rivelando la struttura in calcestruzzo, con un tocco industriale raw.

Le partizioni interne sono state abbattute e l'appartamento è ora suddiviso da una serie di colonne portanti in cemento, da una mezza parete in cartongesso che culmina in una parte vetrata e da una libreria che agisce come cerniera tra camera da letto e soggiorno.

In questo modo l'ambiente risulta aperto e arioso. L'interior gioca sul concetto di loft urbano, affidandosi ad alcuni elementi dal fascino "caldo", come il pavimento in parquet e pezzi di design firmati, tra gli altri, da Alvar Aalto e Tom Dixon.

La cucina Bowery Kitchen, posta al centro della casa, è in acciaio inox, accesa da una nota di colore blu del frigo Smeg. Tocco d'artista: il tavolo scultura disegnato dallo scultore e pittore Antonio Murado. Nel piccolo studio-ingresso, le sedute DAW di Charles & Ray Eames e un tavolo illuminato dalla lampada a sospensione firmata dal designer britannico Tom Dixon.

Il living room è uno spazio pieno di luce, che si sviluppa su sfondo total white, con ampie finestre che guardano alla città. Splendido il coffee table anni Cinquanta firmato Edgar Bartolucci. Accanto, la zona notte: qui, si respira un'atmosfera quieta, data anche dalla scelta di pochi arredi in toni chiari. A dare un tocco di personalità, gli sgabelli di Alvar Aalto.

www.studioesnal.com

LEGGI ANCHE:

Loft in stile nordico in ex edificio scolastico ad Amsterdam
100 mq di loft a Londra
Stile minimale per un loft a Melbourne


di Marzia Nicolini / 30 Maggio 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web