ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Londra: il restauro di una villa Vittoriana a schiera di 75 metri quadri

Un'abitazione che reinterpreta con gusto lo stile vittoriano. All'interno colori neutri e materiali naturali

La villetta progettata a Londra dallo studio Sam Tisdall Architects reinterpreta in chiave contemporanea la classica abitazione a schiera di epoca vittoriana. Siamo a Dorset Road, nella parte Nord della capitale britannica, in un quartiere un tempo popolare – vi abitavano per lo più famiglie di ferrovieri –, oggi in via di riqualificazione.



Il brief ricevuto dagli architetti era di realizzare un'abitazione di 75 metri quadrati con interni funzionali e luminosi. C'era un unico ostacolo: i rigidi vincoli architettonici locali che vietano trasformazioni estreme delle tipiche facciate di fine Ottocento.


"Una sfida che ci ha subito conquistati", racconta Sam Tisdall. "Il confine tra estetica tradizionale e dettagli moderni è sottile in questo progetto: abbiamo voluto mantenere questa contaminazione di stili anche all'interno", spiega. L'abitazione, dove oggi vive una coppia di professionisti, si sviluppa su due piani con giardino sul fronte e sul retro.


Tutto è disegnato su misura, allo scopo di sfruttare al massimo lo spazio disponibile: il piano terra ospita una cucina all'americana con sala da pranzo comunicante e una vetrata che si affaccia sul verde. I particolari vittoriani saltano subito all'occhio, a partire dalle travi di quercia a vista sul soffitto oltre a pezzi d'arredo d'epoca, come le sedie, in piacevole contrasto con i mobili bianchi e moderni.



Un lucernario posto sopra la scala in legno rende gli ambienti luminosi. Il primo piano accoglie la zona notte, composta da due camere – di cui una dotata di soppalco e adibita a studio – e una stanza da bagno. La palette cromatica neutra e la scelta di materiali naturali, come il legno di rovere per il parquet, conferisce un'atmosfera accogliente e raffinata.



Infine, a differenza delle costruzioni della stessa epoca presenti nel quartiere, la nuova villetta vanta un ottimo isolamento termico che mantiene bassi consumi energetici. "Abbiamo unito i vantaggi di due epoche", conclude l'architetto Sam Tisdall.


di Marzia Nicolini / 9 Settembre 2014

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

A pranzo tra le piante

A Barcellona un ristorante vegetariano che offre un'oasi verde di pace

ristoranti

[Interior Decoration]

Vivere da diversamente abile

Conservare il passato senza rinunciare alle esigenze attuali

Casa moderna

[Interior Decoration]

L'interior design a Roma

Cantiere Galli Design, l'indirizzo per design lovers della capitale

negozi di design

[Interior Decoration]

Anima bipolare

Spazi ristretti risolti con una diagonale in un caffè di Adelaide

lounge bar

[Interior Decoration]

Loft sì, ma piccolo

Open Space, stile industrial e doppie altezze per questa casa in Spagna

Loft

[Interior Decoration]

Ci si vede all’elefante

A Francoforte un bar che sembra un grande origami blu

lounge bar

[Interior Decoration]

Dormire in un ex- magazzino

Un boutique hotel ricco di storia industriale nasce a Singapore

Hotel

[Interior Decoration]

Casa DIY ad Amsterdam

Creare con i progettisti spazi di design, funzionali e flessibili

Loft

[Interior Decoration]

Vintage e tattoo al ristorante

Un ristorante a Hong Kong arredato per portarci nella mente dello chef

ristoranti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web