ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

NikeLab ST18: Martino Gamper firma l'arredamento ecologico

Innovazione, sostenibilità e collaborazioni, tra cui quella con Martino Gamper, per il nuovo negozio Nike nel cuore di Brera

martino-gamper-arredamento-ecologico-nikelab-st18

Dodici sedute, otto sgabelli e una struttura centrale a totem all’interno del nuovo NikeLab ST18 esprimono inequivocabilmente lo stile di Gamper nella scelta e nell’utilizzo di colori e materiali.

 

Sport, moda e design a Milano hanno un nuovo indirizzo: inaugurato ieri in via Statuto 18, nel cuore di Brera, il nuovo NikeLab ST18 con arredamento ecologico firmato Martino Gamper, è un progetto che parla di innovazione a 360 gradi, legandosi alla tradizione di una città che su moda e design ha costruito la sua immagine nel mondo.

L'essenza profondamente milanese si traduce nella scelta di ospitare le opere dei talenti creativi della città. Continua così la collaborazione con Martino Gamper – già partner di Nike in occasione di “The Nature of Motion” durante la Milan Design Week 2016 – che per il nuovo store ha creato dodici sedute, otto sgabelli e una struttura centrale a totem. (leggi anche The Nature of Motion)

Pensato per ospitare la collezione alta di Nike, lo spazio esplora il tema della sostenibilità risolvendolo con strutture espositive in alluminio riciclato sviluppate dal Arthur Huang, fondatore di Miniwiz, in collaborazione con i designer del brand, così come i pianali realizzati con Nike Grind e gli impianti a muro con parti di computer riciclate. E riciclate sono pure le assi del pavimento di legno di quercia, recuperate dalla preesistenza e reinterpretate con un intricato motivo intarsiato dal laser che riprende la linea dei dati relativi al movimento della falcata di un runner.

Recupero, modularità e flessibilità sono i temi chiave che hanno guidato tutto l'allestimento: alla luce modulata dei camerini possiamo guardare i capi così come li vedremmo in palestra o all'aperto, alla luce del tramonto o del pieno giorno. Dal piano terra si scende nel seminterrato, un caveau per eventi speciali illuminato da lucernari artificiali.

Infine, l'inaugurazione del nuovo spazio è l'occasione per presentare la collaborazione di NikeLab con Stone Island, che con Windrunner NikeLab x Stone Island unisce l’iconico modello Windrunner di Nike e l’innovativo materiale, i colori e i tessuti dei capi Stone Island.

Dall'alto: il designer milanese Martino Gamper e il cestista Marco Belinelli, tra gli ospiti della serata inaugurale dello store

www.nike.com


di Carlotta Marelli / 8 Settembre 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Filosofia dello spazio

Il restyling di un monolocale a Kyoto, giapponese e contemporaneo

restyling

[Interior Decoration]

Vacanze green con vista

Relax, natura e buona cucina, un indirizzo in Tirolo

hotel

[Interior Decoration]

Abitare tra le nuvole

Pareti blu e nascondigli segreti per un appartamento a Taiwan

restyling

[Interior Decoration]

Il loft che non è un loft

Pareti curve e toni caldi: dimenticate tutto quello che sapete sui loft

restyling

[Interior Decoration]

Minimalismo vittoriano

Unire due stili e due atmosfere: a Londra l’esperimento è riuscito

lounge bar

[Interior Decoration]

Un'oasi in città

A Firenze, un salotto open air per la socialità e il relax

negozi di design

[Interior Decoration]

Nido creativo per due

Cork study, uno spazio ecosostenibile per artisti a Londra

edifici ecosostenibili

[Interior Decoration]

Prada apre a Saint Barts

Uno store in stile esotico tipico delle case sudamericane anni '50

negozi di design

[Interior Decoration]

Lo stupore di Marcel Wanders

Un complesso residenziale ispirato agli elementi della natura

edifici ecosostenibili

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web