ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Mobili di lusso e spirito Yuppies: a Pechino un nuovo trend

mobili-di-lusso-intercontinental-hotel-pechino
Zhi Xia

Il scenografico e futuristico ingresso del nuovo InterContinental Salitun a Beijing disegnato dallo studio Cheng Chung Design di Hong Kong

Disegnati dallo studio Cheng Chung Design di Hong Kong, gli interni del InterContinental Hotel, recentemente inaugurato nel quartiere di Sanlitun a Pechino, ben rappresentano una nuova tendenza che guarda ai mobili di lusso secondo quello che si potrebbe definire “New Yuppies Style”. Con il loro tipico approccio positivo e fiducioso, i nuovi Yuppies orientali guardano al futuro con la calma tipica delle antiche filosofie. Questo approccio dà vita a dagli ambienti eleganti e sobri dall’atmosfera in bilico tra arredamenti moderni caldi e retrò e un futuristico freddo high-tech. 

Foto di Zhi Xia

La lobby dell’hotel è caratterizzata da scenografici pannelli di cristallo decorato e da librerie a tutta altezza in metallo e vetro. La verticalità dello spazio a doppia altezza è inoltre enfatizzata dall’uso sapiente della luce, progettata dallo studio GD-Lighting Design di Hong Kong. L'arredamento di lusso dalle forme dinamiche e moderne sono giocati su una palette di colori che va dal grigio al blu con l'aggiunta di alcuni elementi in ocra. 

Foto di Zhi Xia

L’elemento della libreria in metallo retroilluminata si ritrova negli spazi comuni principali, diventando l’elemento di arredo che caratterizza l’intero dell’albergo. 

Foto di Zhi Xia

Al terzo piano dell’albergo si trovano cinque diversi ristoranti, ognuno caratterizzato da un diverso layout a seconda del tipo di cucina che viene servita. Per esempio il ristorante giapponese ha una grande sala con degli arredi in legno naturale, che riprende il parquet del pavimento, mentre gli unici elementi colorati sono delle nicchie nella parete di fondo di un acceso “arancione Hermes”. 

Foto di Zhi Xia

Il design delle suite si ispira invece agli ambienti esclusivi delle boutique di moda, scegliendo alcuni elementi tipici dei marchi più conosciuti, come ad esempio il bianco e l’oro che viene usato per le finitura dei mobili e delle pareti, mentre per gli arredi sono scelte lampade e divani di design italiano.

Foto di Zhi Xia

www.ccd.com

www.gd-lightingdesign.com

SCOPRI ANCHE:
Viaggio in Cina, gli hotel da prenotare


di Eugenia Murialdo / 12 Maggio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Ristorante o negozio di fiori?

Il ristorante nascosto dai fiori in Cina

Travel

[Interior Decoration]

Cibo e arte al museo

Lo chef Frederik Bille Brahe presenta il cafè creativo Kafeteria

Travel

[Interior Decoration]

Nostalgia australiana a Seoul

Tutto marmi e accenti artistici, il nuovo ristorante Caravan 2.0

Travel

[Interior Decoration]

Bali da sogno

A Bali OMNIA apre un dayclub capace di colpire tutto i sensi

Travel

[Interior Decoration]

Ladurée a Tokyo

India Mahdavi firma il terzo store della pasticceria francese

Travel

[Interior Decoration]

Artisti nei borghi

3 artisti con Airbnb ridanno slancio ai borghi italiani

Travel

[Interior Decoration]

Elogio dell’anticamera

Restyling di un appartamento vista mare a Lerici

Restyling

[Interior Decoration]

Dentro un De Chirico

Apre a Milano uno store sospeso tra leggerezza e materia

Travel

[Interior Decoration]

Hotel di design a Providence

The Dean mette a frutto le idee degli studenti

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web