ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il museo delle BMW che sembra disegnato da un Kubrick cinese

A Beijing, atmosfere da Odissea nello spazio e audaci soluzioni di design che rimandano all'architettura tradizionale per un nuovo museo firmato Crossboundaries

museo-bmw-vintage-beijing-crossboundaries-ingresso
Yang Chao Ying

A segnare l’ingresso al museo, la nobile silhouette di un paifang, una classica porta monumentale della tradizione cinese, disegnata attraverso un’installazione sospesa di drappi di tessuto bianchi e rossi.

Eleganti drappi di tessuto, atmosfere spaziali quasi kubrickiane e citazioni della tradizione architettonica cinese, per il progetto, firmato dallo studio Crossboundaries, del nuovo museo Bmw vintage, a Beijing.

Uno scenografico spazio espositivo di 3600 mq, distribuito tra il terzo e il quarto piano di un edificio della metropoli cinese, che attraverso audaci scelte progettuali omaggia la velocità, il design sempre ricercato della casa automobilistica tedesca e la cultura locale.

A disegnare l’ingresso al museo, al livello inferiore, una serie di drappi di tessuto che pendono dal soffitto e che danno forma a una suggestiva installazione. I tendaggi bianchi della struttura sospesa creano nuove linee prospettiche, mentre i tendaggi rossi compongono il profilo stilizzato di un paifang, un tipico portale monumentale della tradizione cinese.

Dietro a questa porta virtuale dal feeling imperiale, trovano posto le prime macchine della collezione, immerse in un bianco diffuso e circondate da strisce orizzontali luminose che evocano l’idea di velocità. Alle pareti perimetrali, schermi integrati che trasmettono presentazioni multimediali, filmati che all’occorrenza possono essere anche proiettati direttamente sui drappi di tessuto e apprezzati da una serie di comode sedute distribuite attorno ai pezzi esposti.

Al livello superiore, immersi in un’atmosfera alla 2001: Odissea nello spazio, sono collocati tutti gli altri veicoli BMW in mostra. L’ambiente è dominato da due lunghe piattaforme espositive che si confrontano con soffitti in acciaio inossidabile lucidato a specchio e vitree pareti bianche, scomponendo i profili delle auto esposte in una moltitudine di riflessi. Anche qui lucenti strisce orizzontali creano dinamicità, mentre la luce naturale proveniente dal fondo della sala guida i visitatori verso l’uscita.

crossboundaries.com

SCOPRI ANCHE:
→ Come trasformare un garage in un'abitazione indipendente
L'autofficina secondo Neri&Hu
→ Una garage house a Kyoto per appassionati di motori


di Francesco Marchesi / 20 Gennaio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web