ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Simon Rocha ha aperto il negozio più romantico di New York

Immaginata insieme al padre, la nuova boutique della stilista irlandese accoglie, insieme agli abiti, le opere dei suoi artisti del cuore

negozio-simone-rocha-new-york-ex-galleria

La prima boutique newyorkese della stilista Simone Rocha, realizzata con l'aiuto del padre, designer, e contenente le opere dei suoi artisti del cuore, insieme a una serie di pezzi bespoke. Una moodboard in carne e ossa per far crescere le sue collezioni. (Foto: Federica Carlet)

Si trova al 71 di Wooster Street, nella Soho newyorkese il primo negozio della stilista Simone Rocha negli Stati Uniti.  Un vero gioiello dall'atmosfera romantica, che si sviluppa su una superficie di 2400mq e che ha progettato tramite l'aiuto del padre John, designer a sua volta.

“Volevo uno spazio che fosse pieno di tutto ciò che mi ispira, per permettere alle collezioni di evolversi al suo interno”, spiega la stilista. Laureata alla Central Saint Martin sette anni fa, e già sulle passerelle da qualche anno grazie alla lungimiranza del British Fashion Council che, nel 2013, l'aveva nominata talento emergente e che, lo scorso dicembre, l'ha decretata designer dell'anno per la moda donna.

La boutique, arredata creando il giusto mix tra il classico e il contemporaneo contiene alcune opere d'arte realizzate dagli artisti amati dalla stilista, e appartenenti alla sua collezione personale.

A ospitare i capi, oltre alle opere, una serie di plinti in metacrilato trasparente, che giocano con lo spazio, tra due sedute color crema di Joe Colombo realizzate negli anni 60 per Kartell.

Un grande blocco di onice rosa fa da display per alcuni degli accessori delle collezioni, e sulla parete a cui si appoggia è appesa l'opera Lullaby, con le serigrafie di Louise Bourgeois, che conferisce colore grazie ai differenti toni del rosso con cui è stata realizzata.

Le sedute, simili a dei grandi cuscini appoggiati a terra, sono state progettate da John Rocha in marmo Crema Marfil.

Al soffitto, il vero protagonista è lo Chandelier in ceramica di Pae White, la cui delicatezza si contrappone alla forza comunicativa di una grande gabbia bianca realizzata da Simone Rocha in collaborazione con Janina Pedan, e che contiene alcuni outfit della collezione.

Il messaggio qui è forte: la moda è qualcosa da proteggere, che non compromette la libertà individuale (la gabbia si apre facilmente grazie alla porta laterale).

simonerocha.com

SCOPRI ANCHE:
Boglioni a NY con uno store firmato Dimorestudio
L'atmosfera barocca di Kusmi tea a New York
Il nuovo Adidas Store nel cuore della Grande Mela


di Valentina Mariani / 7 Marzo 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web