ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Molto più di un ostello: The Native

Atmosfera accogliente, dettagli industrial e palette dark caratterizzano uno spazio multifunzionale sospeso nel tempo

ostello-austin-the-native
Foto di Chase Daniel

Provate a immaginare un ostello. Certamente la mente vi richiamerà immagini di camerate sterili, prive di personalità. Ecco, The Native è completamente l’opposto.

 

 Foto di Chase Daniel

 

Progettato da Un.Box Studio ad Austin, Texas, The Native è ospitato in un edificio storico del 1890 e da una struttura adiacente in mattoni a vista risalente a metà Novecento. L’obiettivo del progetto non era quello di dare vita a un semplice ostello di design ma di creare uno spazio culturale che incentivasse le relazioni sociali.

 

Foto di Chase Daniel

 

Nasce così uno spazio multifunzionale che, oltre a essere un posto dove pernottare, regala ai propri ospiti ambienti comuni fatti di arte e musica, un coworking, uno spazio per eventi, un bar con cucina per il giorno e un cafè con zona lounge dove rilassarsi la sera. Il tutto in un’atmosfera calda e sospesa nel tempo.

 

Foto di Chase Daniel

 

Foto di Chase Daniel

 

Foto di Chase Daniel

 

Sì, perché l’interior design di The Native, firmata Joel Mozersky Design, è un mix di stili e di epoche pensato con l’obiettivo di creare un luogo dall’atmosfera calda e accogliente che rimanga sempre attuale. Ecco quindi che tra le pareti in mattoni a vista compaiono calde sedute in pelle, divani in velluto, ampi tappeti e specchi dorati.

 

Foto di Chase Daniel

 

Nelle camere, letti singoli sono alloggiati in strutture a castello in ferro fatte a mano. Per una maggior privacy, ogni letto è dotato di tenda in velluto rosso che crea un angolo intimo in cui ogni ospite ha a disposizione una presa e una lampada.

 

 Foto di Chase Daniel

 

Gli spazi comuni delle camere da letto, dal living, alla cucina, al bagno, sono dotate di ampi e accoglienti divani, caldi tappeti, morbide tende e dettagli industrial in una palette perlopiù dark.

 

Foto di Chase Daniel

Foto di Chase Daniel

 

Foto di Chase Daniel

 

 

www.un-boxstudio.com 


di Redazione Digital / 12 Agosto 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Dalla strada al bar trendy

Elegante e giocoso, il nuovo ristorante di street food giapponese a Jakarta

lounge bar

[Interior Decoration]

Nata sotto il segno dei pesci

Una litografia raffigurante cinque strani pesci è all'origine di questa casa eclettica firmata Madeleine Blanchfield

restyling

[Interior Decoration]

Parigi pocket

I nuovi indirizzi gourmet della ville lumière da provare

Itinerari

[Interior Decoration]

Co-working con amaca

A Barcellona il primo spazio sociale di lavoro comunitario

Uffici di design

[Interior Decoration]

L'automobile che arreda

In Scandinavia le pareti del garage sono di vetro

Casa moderna

[Interior Decoration]

Hotel per veri hipster

A Viterbo The Pinball offre suite di lusso e un museo del flipper

Hotel

[Interior Decoration]

Salvare l’architettura

I 12 destinatari dei sussidi della Getty Foundation

costume

[Interior Decoration]

Il nuovo Hotel di Tangeri

Influenze etniche e gusto europeo per il nuovo Hotel Hilton a Tangeri

Hotel

[Interior Decoration]

Appartamento pop-up

A Parigi un Airbnb di 11 mq pieno di sorprese

Hotel di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web