ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Pareti divisorie per vivere insieme senza rinunciare alla privacy in una casa a Bucarest

Una residenza di design a Bucarest firmata dallo studio Rosu Ciocodeica e caratterizzata da un funzionale sistema di separazione spaziale

Le pareti divisorie sono una soluzione di separazione spaziale che permette di condividere gli spazi senza rinunciare alla propria privacy. Ed è proprio a questo obiettivo che punta il progetto dello studio rumeno roşu // ciocodeică, composto da Bogdan Ciocodeică e Diana Roșu.

Apartment M, al numero 2 di Wolfgang Amadeus Mozart Street a Bucharest, ha come protagonista assoluto il legno, a cui si alternano molteplici materiali e linee morbide dentro spazi accoglienti.

L'idea era quella di creare degli spazi che dessero la possibilità ai membri della famiglia sia di interagire tra loro, sia di separarsi ove desiderato grazie a pareti divisorie in legno e vetro. Per questo, oltre alla cucina e al salone principale – uniti tra loro – la casa ospita un salone secondario separato da una finestra a soffietto in ferro battuto.

Il legno, sia posto orizzontalmente che verticalmente, ricopre gran parte della casa, e conferisce agli spazi fluidità e unità, creando uno sfondo al tempo stesso neutro da cui risultano i contrasti con la forza dei colori degli altri elementi presenti.

Un altro elemento curioso è il guardaroba, quasi invisibile e posizionato nel corridoio. Coperto di specchi su tre lati, appare come un pannello divisorio nero molto sottile se visto dal salotto, e diventa un forte background di contrasto nella zona pranzo.
La zona notte segue la stessa tavolozza di colori di tutto il progetto. E anche qui, il legno fa da sfondo neutro ai vivacissimi complementi d'arredo che animano gli spazi.

www.rosu-ciocodeica.com

SCOPRI ANCHE:

Stile minimal e interni in legno per la casa di John Pawson
Come progettare 32 metri quadri a Parigi
Il restyling essenziale di una casa a Londra


di Valentina Mariani / 13 Luglio 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Tornano gli anni '60

Il restauro dell'iconica Wimbledon House di Richard Rogers

restyling

[Interior Decoration]

RPCAVE e Riccardo Pozzoli

Privacy, ma anche eventi e mostre: un nuovo modo di vivere la casa?

casa moderna

[Interior Decoration]

Il loft nel garage

Fala Atelier progetta a Lisbona l'architettura ottimista

restyling

[Interior Decoration]

Hotel minimal a Santorini

Un omaggio alla tradizione monastica, con vista panoramica

Hotel

[Interior Decoration]

Un riad a Marrakech

4 agenzie di real estate raccontano un mercato affascinante

Itinerari

[Interior Decoration]

Home in the box

Case come auto? Il trend delle abitazioni prefabbricate su misura

case prefabbricate

[Interior Decoration]

Estate a Parigi?

Tappa obbligata a Le Drugstore, il locale più hot del momento

itinerari

[Interior Decoration]

un cocktail bar imperdibile

È The Spirit il nuovo, elegante ed enigmatico locale di Milano

lounge bar

[Interior Decoration]

Destinazione paradiso

Come affittare in Nuova Zelanda una casa immersa nella natura

casa vacanze

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web