ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Parigi reloaded: sei nuovi indirizzi da segnare in agenda

Restyling d'autore e progetti ex novo le nuove mete gourmet (e non solo) da scoprire in città

parigi-hotel-ristoranti-nuove-aperture

I tetti di Parigi vista dalla terrazza dell'Hotel National des Arts et Metiers (foto credit Jérôme Galland).

A Parigi le nuove inaugurazioni e le attese riaperture di hôtel e ristoranti hanno ridisegnato la mappa food & hospitality della capitale francese. Giugno 2017 ha visto l'opening dell'Hôtel de Crillon dopo quattro anni di accurata ristrutturazione: la storica icona a 5 stelle affacciata su place de la Concorde può ora vantare anche due suite firmate dallo stilista Karl Lagefeld. Poco lontano, sui Champs Elysées, il ristorante del frequentatissimo Drugstore ha subito un lifting a opera del britannico Tom Dixon ( (leggi anche → Dalla Paris Plage a Le Drugstore: come godersi l'estate a Parigi). Ma non è tutto: seguiteci in un tour alla scoperta delle novità parigine.

1. Hôtel National des Arts et Metiers

A 600 metri dal Centre Pompidou, tra il Marais e Montorgueil, destinazione previlegiata dei foodies locali e internazionali, l’Hôtel National des Arts & Métiers, dietro la facciata legata alla miglior tradizione architettonica hausmanniana, rivela interni inaspettati. L’interior design è firmato da Raphaël Navot che crea straordinari abbinamenti di materiali, dall’acciaio al rame ossidato al calcestruzzo. Molte camere dispongono di balconi e terrazze, con suite affiacciate sui tetti di Parigi. Diversi per proposte gastronomiche e per concept i tre ristoranti a disposizione dei clienti: il National Cucina Italiana, il National Cicchetteria e l’Herbarium, regno dell’head mixologist Oscar Quagliarini. C'è anche un bar sul tetto, ma la prenotazione è altamente raccomandata perché può ospitare solo 30 persone alla volta.

243 Rue Saint-Martin, t. +33 1 80 97 22 80

www.hotelnational.paris

(foto credit Jérôme Galland)

 

2. Hôtel Eiffel Blomet

Vicino alla Torre Eiffel, a pochi passi dal leggendario Bal Negro dove trionfò Joséphine Baker e oggi chiamato Bal Blomet, l’edificio simbolo dell’Art Deco è tornato alla sua funzione originaria. Grazie agli architetti Bruno Borrione e Vincent Bastie, il nuovo 4 stelle vanta 78 camere e 9 suite e reinterpreta l’eredità architettonica del passato con il ripristino del grande lucernario che illumina la rampa di scale. Un dettaglio importante: a disposizione degli ospiti, una piscina scavata nel seminterrato decorata da mosaici blu, una bella sala fitness, sauna e bagno turco. Oltre a un cortile trasformato in una terrazza ombreggiata.

78 Rue Blomet, t. +33 1 53 68 70 00

www.hoteleiffelblomet.com

(foto credit Bruno Comtesse) 

3. Hôtel Barrière Le Fouquet's

Completamente ristrutturato nel 2017 a firma di Jacques Garcia, l'Hôtel Barrière Le Fouquet di Parigi e la sua famosa brasserie offrono l'ambiente ideale un soggiorni di chiara impronta parigina. Camere eleganti e suite d’autore, ristoranti luxury come il leggendario Fouquet con lo chef Pierre Gagnaire e l'inedito Le Joy, oltre alla splendida Spa Diane Barrière, vera oasi di serenità nel cuore della metropoli, completano il quadro della raffinata ospitalità. A fine 2018, verranno inaugurate 19 nuove camere e Signature Suites affacciate sui Champs Elysées.

46 Avenue George V, t.  +33 9 70 73 26 31

www.hotelsbarriere.com/fr/paris/le-fouquets.html

 

4. Hôtel e ristorante Le Boeuf Couronné

Locale mitico creato nel 1865 ai tempi di Napoleone III, lo stesso anno che vide nascere il mercato delle carni della Villette, è stato oggetto di un lifting sapiente a opera di Fabrice Ausset che ha reinterpretato i codici e lo spirito del quartiere, i suoi colori vivaci e i motivi floreali in chiave contemporanea. Anche l’Hôtel declina l’interior decoration di matrice rustica in un’estetica di fascia alta, mixando legno grezzo a marmo bianco, cuoio e ottone, luci dal disegno floreale e poltrone animalier.

188 Avenue Jean Jaurès, t. +33 1 42 39 44 44

www.boeuf-couronne.com

5. Restaurant Balagan

A pochi passi dai negozi alla moda di rue Saint-Honoré, ha aperto il ristorante Balagan dove la cucina mediorientale incontra sapori di altre terre. Le creazioni dello chef Assaf Granit hanno come ambientazione perfetta l’atmosfera disegnata da Dorothée Meilichzon. Cucina a vista e riferimenti al Mediterraneo nella tavolozza e nei materiali impiegati, mentre nel bar si è invitati a sperimentare drink e cocktail inediti in un interno con un effetto da intimo boudoir. 

9 Rue d'Alger, t. +33 1 40 20 72 14

www.balagan-paris.com

(foto credit Studio l'Etiquette)

6. Pink Mamma

Annunciato come il più spettacolare dell’impero Big Mamma, il Pink Mamma occupa un intero edificio d'angolo di quattro piani, in parte ricoperto di edera, dove ogni livello ha una propria atmosfera, coronato da terrazza. Ultima creatura di Victor Lugger e Tigrane Seydoux nel cuore di Pigalle, mantiene il DNA degli altri cinque locali del gruppo: le materie prime provengono direttamente da produttori italiani e il personale è al 100% italiano per know-how. In menu pasta fresca, carpaccio, tartare con tartufo, e, naturalmente, pizza e carne alla griglia nella miglior tradizione toscana. In un décor apparentemente casual ma studiato.

20bis Rue de Douai, t. +33 9 83 55 94 52

www.bigmammagroup.com/fr

(foto credit Jérôme Galland)


di Laura Maggi / 23 Agosto 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Qualcuno ha detto colore?

Ristrutturazione tra antico e moderno alla Wes Anderson

Uffici di design

[Interior Decoration]

Lusso ginnico

Gentlemen club? No, palestra! Nasce il club più esclusivo di Londra

design&wellness

[Interior Decoration]

Appartamento plug & play

Parte da Amsterdam l'idea che cambia il concetto di abitazione

hotel di design

[Interior Decoration]

Coworking di lusso a NYC

Un club privato, ecco la nuova frontiera per gli uffici di design

uffici di design

[Interior Decoration]

Una casa-palafitta sospesa

Quando l'architettura si deve adeguare al terreno e alla natura

Casa moderna

[Interior Decoration]

Restyling colorato in Israele

Un Duplex ristrutturato con il colore per una giovane coppia

Restyling

[Interior Decoration]

Un loft moderno e raw

Ex centrale del gas a Melbourne diventa casa dal sapore industriale

Restyling

[Interior Decoration]

Restyling in punta di piedi

Una casa mediterranea si rifà il look, senza tradire la propria identità

restyling

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web