ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Philipp Plein, dentro al nuovo store di Parigi

Negli Champs-Élysées inaugurato il nuovo flagship del lusso estremo, tra marmi, specchi e acciaio

00-philipp-plein-store-parigi

Philipp Plein apre un nuovo store a Parigi e la sua conquista del fashion world sembra sempre più inarrestabile. Ma lo sapevate che la sua carriera prese il via dal furniture design? Negli anni Novanta, quando era ancora studente di legge a Monaco di Baviera, inizio a creare mobili. Poi nel 2004 la virata nella moda e nel 2008 il lancio del marchio di abbigliamento di lusso Philipp Plein.

 

 

Un percorso simile a quello del collega belga Raf Simons, ma con una interpretazione della moda che non potrebbe essere più distante. All’attenzione maniacale rivolta al prodotto del direttore creativo prima di Dior e ora di Calvin Klein, Philipp Plein contrappone una visione molto più aspirazionale, tanto che in un’intervista a La Stampa ha dichiarato: «Il prodotto non importa più nulla. L’unica cosa che conta è la felicità che si vende con esso. Un sogno che si coltiva anche con le feste o la sponsorizzazione di certi personaggi».

Questa interpretazione del fashion business contemporaneo implica un ruolo centrale degli store del brand incaricati di veicolare l’immaginario del brand stesso. Basti pensare ai 3mila metri quadri su sette piani del faraonico showroom milanese in via dei Giardini 21 firmato dall'architetto Claudio Pironi. Ed è proprio Pironi ad aver disegnato il secondo flagship store del lusso estremo di Philipp Plein nel cuore di Parigi.

 

 

Inaugurato a novembre nel quartiere degli Champs-Élysées, nella famosa Avenue George V, il nuovo store di Plein si sviluppa su due piani per una superficie totale di 180 mq. Qui lo stile rock e opulento dello stilista vengono reinterpretati in chiave spaziale dal poliedrico architetto sartoriale con un mondo fatto di marmi, acciaio lucido, led wall e ripiani a specchio.

L’intento di Claudio Pironi è quello di utilizzare il design per creare una sequenza di emozioni, generate dalle geometrie e dai materiali, così da rendere la shopping experience indimenticabile e subito identificabile con l’universo del brand.

Quindi, seppur sintesi di un processo di ricerca articolato e complesso, l’idea di progetto di Pironi non può fare a meno della componente emozionale intrinseca nel concept seminale da cui parte il progetto di interior, e di conseguenza il risultato è per definizione opposto ad un minimalismo sterile e votato a se stesso.

 

 

Così, come i capi di Philipp Plein si contraddistinguono per un’estetica estrema fatta di inserti in metallo, tagli, colore e riferimenti alla street-art anche il negozio di Parigi presenta soluzioni in grado di trasmettere lo stesso impatto emotivo: dal il gigantesco teschio tempestato di Crystallized Swarovski® vibile dalla strada all’enorme lampadario di vetro di Murano personalizzato tempestato da una miriade di piccoli teschi in argento.

LEGGI ANCHE:

Ryan Korban, il designer di New York che ha ridefinito il lusso

I 5 negozi per la casa dove fa shopping l’interior designer della villa dei Beckham


di Pietro Terzini / 14 Dicembre 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

La tradizione bolle in pentola

Bouillon Pigalle, un nuovo ristorante nel 18esimo arrondissement

Travel

[Interior Decoration]

Anno nuovo, hotel nuovo

Le migliori aperture del 2018 da tutto il mondo

Travel

[Interior Decoration]

Total Fusion

Un bistrot milanese tra Oriente e Occidente, all’insegna del melting pot

Travel

[Interior Decoration]

Il legno vince, sempre

Posato alla francese, il parquet è ancora il pavimento più bello

Lifestyle

[Interior Decoration]

Spa per la beat generation

AvroKo a Calistoga riecheggia i miti della generazione Jack Kerouac

Travel

[Interior Decoration]

A cena nei Caruggi

Sulle orme di Alessandro Borghese nei 4 ristoranti migliori di Genova

Travel

[Interior Decoration]

Chiesa con cucina

Duddell’s Hong Kong apre il suo gemello londinese in un'antica chiesa

Travel

[Interior Decoration]

Navigare nel lusso

Una locanda giapponese attraversa il Seto Inland Sea

Travel

[Interior Decoration]

Tendenza graniglia

Tutti i modi in cui interpretare in casa la vera mania del 2018

Lifestyle

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web