ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Le piante da appartamento che ci fanno bene secondo la Nasa

Dagli archivi spunta Clean Air study, un rapporto anni '80 sulle specie vegetali più salutari per l'uomo

piante-da-appartamento-salutari-rapporto-nasa-clean-air-study
Getty Images

Vi siete mai chiesti che piante da appartamento vi portereste su Marte? Se siete persone normali, probabilmente no, ma per fortuna c’è la Nasa a pensarci per voi! In un rapporto degno dei migliori b-movies di fantascienza, la famosa agenzia spaziale americana ha stilato un elenco delle piante da interno che apportano i benefici più consistenti agli ambienti in cui sono inseriti.

Lo studio, risalente alla fine degli anni ‘80, torna utile anche sulla cara vecchia Terra.  Frutto della collaborazione con la Associated Landscape Contractors of America, Clean Air study mette a confronto 12 specie vegetali preliminarmente selezionate sulla base di una relazione precedente. Il discrimine è la loro capacità di assorbire e neutralizzare elementi chimici allo stato volatile dannosi per l’uomo, quali benzene, tricloroetilene e formaldeide.

Nel dettaglio, il benzene è utilizzato per produrre plastica, resine, lubrificanti, detergenti e farmaci, ma si trova anche nel fumo di tabacco, nella colla e nella cera per mobili, i sintomi associati all'esposizione a breve termine comprendono irritazione agli occhi, sonnolenza, vertigini, mal di testa, aumento della frequenza cardiaca, mal di testa, confusione e, in alcuni casi, può portare a perdita di coscienza; il tricloroetilene trova negli inchiostri da stampa, vernici, lacche, adesivi e sverniciatori, i sintomi associati all'esposizione a breve termine includono eccitazione, vertigini, mal di testa, nausea e vomito seguiti da sonnolenza e coma; la formaldeide si trova in sacchetti di carta, carte cerate, fazzoletti, asciugamani di carta, pannelli di compensato e tessuti sintetici, i sintomi associati all'esposizione a breve termine comprendono irritazione al naso, alla bocca e alla gola e, nei casi più gravi, gonfiore della laringe e dei polmoni.

Panico? Non preoccupatevi: anzitutto si tratta di un testo elaborato negli anni '80 e da allora le composizioni dei prodotti che acquistiamo quotidianamente sono notevolmente cambiate (in meglio); in secondo luogo seguendo i consigli della Nasa, potete arredare la vostra abitazione o il vostro ufficio con le pianti più salutari.

Ma quali sono le piante d'appartamento che abbondano a Huston? Ecco i vincitori: dracena massangeana (conosciuta anche, e non a caso, col nome di tronchetto della felicità), il crisantemo, la gerbera (piante solitamente vezzeggiate per gli splendidi fiori), la dracaena Warneckei, il caro vecchio Ficus beniamino. Insomma anche l’occhio vuole la sua parte, verrebbe da dire, se è vero che sono piante comuni, non troppo difficili da coltivare e che in parte potete trovare dal fioraio all’angolo per la loro bellezza.

Piccolo accorgimento utile: ci vuole un vaso ampio e cura costante. Risulta infatti che il benzene viene assorbito in maniera più significativa dal terreno che contiene le radici delle piante. È Il sistema suolo-pianta a funzionare al massimo, e uno senza l’altro offre performance meno soddisfacenti. Inoltre, le piante potate purificano meglio di quelle con fronde rigogliose e che ad occhio sembrerebbero in perfetta salute. Misteri della flora.

Foto: Getty Images

LEGGI ANCHE:
Lo stile Jungalow spiegato da Justina Blakeney
→ Le 5 piante rampicanti perfette per il balcone o il giardino
→ 5 piante da appartamento sofisticate per chi non ha il pollice verde


di Stefano Annovazzi Lodi / 23 Novembre 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

I muri secondo Rem Koolhaas

Allo Stedelijk Museum la nuova tappa della sua ricerca sulle pareti

allestimenti

[Interior Decoration]

Moncler Enfant a Milano

Un nuovo spazio tutto dedicato ai bambini. Mascotte compresa

negozi di design

[Interior Decoration]

Tradizione reinterpretata

A Londra apre l'hotel tra gusto vittoriano e esperienza ultramoderna

Travel

[Interior Decoration]

Philipp Plein a Parigi

Negli Champs-Élysées inaugurato il nuovo store del lusso estremo

Negozi di design

[Interior Decoration]

Un laboratorio spettacolare

Dimorestudio progetta il nuovo negozio Oliver Peoples a Miami

negozi di design

[Interior Decoration]

Il tropicalismo va di moda

Il nuovo concept store di Prada inaugurato a Miami

negozi di design

[Interior Decoration]

Caffè sì, tavoli no

Un coffee bar senza tavolini – ma con co-working – a Pechino

Uffici di design

[Interior Decoration]

Desideri in cucina

Casamenu, la piattaforma con tutti gli ingredienti della cucina

cucine di design

[Interior Decoration]

L'hotel nella fabbrica di ceramica

Antico e moderno per un'allure senza pari nel centro di Maastricht

Hotel di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web