ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Ristorante d’autore

David Shrigley firma la tavola di The Gallery at Sketch. Con servizi da tè, piatti, ciotole

Non lasciatevi trarre in inganno: questa non è la perfetta scenografia di un film di Wes Anderson. Al numero 9 di Conduit Street, nell’edificio di fine '700 che a Londra ha ospitato il Royal Institute of British Architects e l’atelier di Christian Dior, oggi si trova Sketch: un luogo che al buon cibo affianca musica, arte e design. Dei 5 bar e ristoranti di pura eleganza britannica ospitati su 2 piani, a noi interessa lo spazio di The Gallery, che è appena stato trasformato per ospitare l’opera del dissacrante artista inglese David Shrigley.

Si tratta della più grande esposizione di disegni originali di Shrigley: alle pareti, 239 opere sono appese in maniera uniforme. I temi ironici e spesso crudeli, tratteggiati nello stile tipico dell’artista, fanno da contrappunto all’atmosfera del ristorante, morbida e rilassante. Gli interni sono stati riadattati appositamente dall’architetta e designer India Mahdavi, nata a Teheran e di stanza a Parigi. I mobili su misura sono rivestiti in velluto color rosa, che riprende la monocromia scelta per tutto lo spazio. Gli avventori sono immersi in un ambiente zuccheroso e surreale, estremamente piacevole.

Sui tavoli, anche le ceramiche portano il segno pungente di David Shrigley: servizi da tè, piatti, ciotole e tutto l’occorrente sono stati realizzati in collaborazione con la storica manifattura inglese Caverswall. “Per la prima volta, una mia prima opera potrà andare in lavastoviglie”, spiega l’artista divertito. “Sarà molto pulita. E un’opera d’arte pulita, a mio parere, è una buona opera d’arte”. Tutte le stoviglie saranno in vendita online sul sito di Sketch da agosto 2014, mentre i disegni sono disponibili presso la Stephen Friedman Gallery.


di Annalisa Rosso / 15 Luglio 2014

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web