ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il ristorante di Siviglia che si ispira alle nature morte di Giorgio Morandi

Lucas Y Hernandez-Gil studio di architetti madrileni firma un progetto decisamente controcorrente per il ristorante Casaplata

Linee curve e rette, colori pastello stesi da un pennello immaginario su una tela grigio argentea, sono questi i tratti distintivi del ristorante progettato da Lucas y Hernandez-Gil a Siviglia

In un momento storico caratterizzato dalla ricerca dei sapori antichi e dei dettagli storici, lo studio Lucas Y Hernandez-Gil progetta gli ambienti del ristorante a Siviglia Casaplata con un occhio decisamente focalizzato sull'epoca contemporanea.

Ispirandosi allo stile poetico e surreale delle tele di Giorgio Morandi fatto di colori pastello su fondali neutri ed evanescenti, il nuovo indirizzo dove mangiare a Siviglia è come una tela grigio-argento sulla quale spiccano elementi di design ben delineati.

Leggi anche: I 3 ristoranti a Siviglia per cenare in un palazzo storico (ma di design)

Pavimento e pareti sono in calcestruzzo a vista, così come alcuni dettagli di arredo, per esempio il bancone del bar con forma curvilinea anch’esso realizzato in cemento, il soffitto tecnico dove sono sospesi i tubi metallici del sistema di riscaldamento è decorato da una trama continua e lineare di barre in ferro zincato che celano gli impianti soprastanti.

A questo linguaggio algido e quasi ultraterreno si contrappongono le linee soffici e i colori vivaci degli arredi: morbide sedie in velluto rosa pallido e giallo burro accostate a tavoli in lamiera forata color menta, pesca e rosso. I mobili sono realizzati in lamiera forata per non appesantire e saturare eccessivamente l’ambiente, ma lasciare che lo sguardo li traguardi e metta talvolta in mostra le parti tecniche e di servizio.

A questo proposito lo spazio è diviso solo visivamente in sale differenti, che però rimangono comunicanti in una continuità di gusto e di scelte stilistiche. Anche lo studio illuminotecnico contribuisce a scaldare il cemento e dare un aspetto caldo e accogliente all’ambiente. 

Lo stesso contrasto ricercato si può leggere nelle linee che definiscono gli elementi compositivi dei locali: scorci e vedute ottenuti attraverso bucature tonde nel cemento grezzo, richiamati da specchi circolari e lampade a sospensione ad anello, in aperto contrasto con gli spigoli vivi dei muri e dei pannelli fonoassorbenti appesi al soffitto.

Questa immagine spaziale e futuristica del locale accompagna i fruitori in un’esperienza multisensoriale dove tutto è studiato con garbata distanza all’unico scopo di lasciare campo aperto al vero protagonista del locale: il cibo!

Tra metallo, lampade cemento, legno e neon servono esattamente quello che ci si aspetta di mangiare a Saviglia: carciofi cotti a bassa temperatura con salsa olandese, polpo arrosto e confit con salsiccia piccante di Maiorca, un prosciutto ibérico de bellota stufato con una ricetta top-secret e torte così belle e gustose che viene voglia di portarsele a casa.

www.lucasyhernandezgil.com

 

 


di Chiara Pasini / 23 Marzo 2018

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Ristorante o fiorista?

Il ristorante nascosto dai fiori in Cina

Travel

[Interior Decoration]

Cibo e arte al museo

Lo chef Frederik Bille Brahe presenta il cafè creativo Kafeteria

Travel

[Interior Decoration]

Nostalgia australiana a Seoul

Tutto marmi e accenti artistici, il nuovo ristorante Caravan 2.0

Travel

[Interior Decoration]

Bali da sogno

A Bali OMNIA apre un dayclub capace di colpire tutto i sensi

Travel

[Interior Decoration]

Ladurée a Tokyo

India Mahdavi firma il terzo store della pasticceria francese

Travel

[Interior Decoration]

Artisti nei borghi

3 artisti con Airbnb ridanno slancio ai borghi italiani

Travel

[Interior Decoration]

Elogio dell’anticamera

Restyling di un appartamento vista mare a Lerici

Restyling

[Interior Decoration]

Dentro un De Chirico

Apre a Milano uno store sospeso tra leggerezza e materia

Travel

[Interior Decoration]

Hotel di design a Providence

The Dean mette a frutto le idee degli studenti

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web