ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Un ristorante nel museo Fotografiska di Stoccolma

Grandi vetrate panoramiche sulla baia e fotografie d'autore alle pareti, per il nuovo locale al primo piano del celebre spazio espositivo svedese

Il ristorante con la vista più suggestiva di Stoccolma? Se chiedete agli abitanti della capitale svedese tutti risponderanno Fotografiska, nuovo locale situato nell'omonimo museo.

Pur essendo attivo da poco tempo, lo spazio espositivo fondato nel 2010 dai fratelli Jan e Per Broman è oggi il centro di fotografia più importante della Scandinavia. Nelle sue sale, la scorsa estate, Nick Brandt ha stregato migliaia di visitatori, mentre ora sono in corso ben quattro diverse mostre, una delle quali dedicata al ritrattista tedesco Martin Schoeller.

Il nuovo ristorante è stato ricavato al piano superiore dell'edificio, costruito in stile Art Nouveau nel 1906 come centro di controllo doganale delle merci. Le sue ampie finestre, che si affacciano sulla baia della capitale, sono quelle originali. La vista spazia dal Palazzo Reale alle guglie dei campanili del centro storico, fino a perdersi nel continuo transitare di barche a vela tra le tante piccole isole dell’arcipelago.

Tutta l’interior decoration è stata studiata per ricreare la stessa atmosfera che si respira negli spazi espositivi. Luci soffuse, una prevalenza di tinte scure per le sedute, i lampadari e il pavimento in legno, splendide fotografie alle pareti, un tocco industriale nelle finiture delle vetrate e delle pareti divisorie, in ferro pitturate di grigio scuro. Marmo nero venato di bianco per il grande bancone, mentre la cucina, in parte a vista, ha pareti rivestite da piastrelle a rombi in bianco e nero. Il tutto sapientemente disposto, conservando le originali travi di legno dell’edificio.

Il menù, ricercato, propone tipici piatti svedesi realizzati utilizzando solo ingredienti di stagione. Uno dei motivi alla base della vincita del prestigioso premio Gulddraken come migliore ristorante dell’anno 2015.

www.fotografiska.eu

SCOPRI ANCHE:

Food, design & art: lo spazio Usine a Stoccolma
Design scandinavo a tinte pastello: un nuovo bar a Stoccolma


di Maria Chiara Antonini / 23 Novembre 2015

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Vivere da diversamente abile

Un progetto per conservare il passato senza rinunciare alle esigenze attuali

Casa moderna

[Interior Decoration]

L'interior design a Roma

Cantiere Galli Design, l'indirizzo per design lovers della capitale

negozi di design

[Interior Decoration]

Anima bipolare

Spazi ristretti risolti con una diagonale in un caffè di Adelaide

lounge bar

[Interior Decoration]

Loft sì, ma piccolo

Open Space, stile industrial e doppie altezze per questa casa in Spagna

Loft

[Interior Decoration]

Ci si vede all’elefante

A Francoforte un bar che sembra un grande origami blu

lounge bar

[Interior Decoration]

Dormire in un ex- magazzino

Un boutique hotel ricco di storia industriale nasce a Singapore

Hotel

[Interior Decoration]

Casa DIY ad Amsterdam

Creare con i progettisti spazi di design, funzionali e flessibili

Loft

[Interior Decoration]

Vintage e tattoo al ristorante

Un ristorante a Hong Kong arredato per portarci nella mente dello chef

ristoranti

[Interior Decoration]

Intimità da loft

Il rosso del laterizio dona calore a un'ex fabbrica di marmellata

restyling

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web