ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Ispirazione vintage per il ristorante di Antonino Cannavacciuolo a Novara

Interior custom made si alternano a pezzi di modernariato nel nuovo Café & Bistrot piemontese dello chef stellato. Un locale accogliente, dall'eleganza moderna

Il nuovo Cannavacciuolo Café & Bistrot ha da poco aperto a Novara: una nuova sfida per lo chef due stelle Michelin Antonino Cannavacciuolo.

La sua proposta: «offrire un format più accessibile a tutti, in un’atmosfera capace di far vivere momenti di puro benessere». Scenografico, accogliente, sviluppato su due livelli, dei quali uno ammezzato, il locale è collegato al foyer dello storico teatro Coccia.

Day&Night, il bistrot spazia da colazioni a base di sfogliatelle napoletane ai menu serali all'insegna delle stagionalità, che prevedono anche il servizio take away.

La qualità del nuovo locale passa anche dalla scelta di un'estetica raffinata, improntata all'accoglienza e all'eleganza moderna. Realizzato da Cierreesse, azienda specializzata nell'ideazione di concept dedicati alla ristorazione, l’arredamento accosta materiali differenti come pelle per le poltroncine di Baxter, ottone per le lampade e onice per il raffinato pavimento, in un mix caldo ed eclettico.

«Insieme a Santo Scibetta, Art Director di Cierreesse, che ha curato il layout, hanno collaborato, per la parte architettonica e i layout distributivi, l’architetto Arturo Montanelli e per l’interior design la progettista Draga Obradovic. L’obiettivo era riportare alla luce l’anima e la struttura originale di questo luogo storico della città».

A ispirare il progetto lo stile a cavallo tra anni Cinquanta e Sessanta, riproposto negli accostamenti cromatici, materici e formali, a partire dalla scelta di resine verde salvia e cipria e le boiserie in legno. Su consolle di modernariato trovano posto ceramiche inglesi e caffettiere, con un tocco domestico. «Volevamo che chiunque entrasse in questo spazio si sentisse a casa, accolto in un ambiente elegante, ma informale al tempo stesso».

www.cierreesse.it
www.arturomontanelli.com

SCOPRI ANCHE:

Ristorante a Milano: interni blu oceano e arredi su misura per Pacifico
Ristorante Berton a Milano


di Marzia Nicolini / 21 Dicembre 2015
tags:

Ristoranti , Novara

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Barocco dal cuore contemporaneo

Dietro alla facciata opulenta, un appartamento cocoon

restyling

[Interior Decoration]

Biarritz in un fine settimana

Il meglio della città secondo il New York Times

Itinerari

[Interior Decoration]

Il nuovo classico

Uno stile evergreen al di sopra delle mode

casa classica

[Interior Decoration]

Dove dormire a Bruxelles

2 b&b e 1 hotel bellissimi dove sentirsi a casa

hotel

[Interior Decoration]

C’era una volta un convento

Vecchi soffitti e colori per un appartamento nel centro di Roma

restyling

[Interior Decoration]

Tra una cena e una porcellana

A cena in un ristorante dentro una fabbrica di ceramiche cinesi

ristoranti

[Interior Decoration]

La vie en rose!

Ispirazioni da 5 interni tutti rigorosamente rosa

pareti colorate

[Interior Decoration]

Non solo coworking

A Milano arriva Spaces e il suo interior design è geniale

coworking

[Interior Decoration]

Vado a dormire in prigione

Un carcere in Olanda è stato trasformato in un ostello

hotel

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web