ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

A Milano apre Ecrudo, il nuovo ristorante di zona Tortona dove è tutto vero

Crudo inteso come materia prima: dagli interni al cibo, il nuovo indirizzo di zona Tortona pensato per far stare bene gli ospiti

nuovo-ristorante-a-milano-ecrudo-zona-tortona

Un nuovo ristorante a Milano che, come recita il pay off scelto per la comunicazione, è destinato a diventare the place to be.  Si chiama Ecrudo ed ha appena aperto in zona Tortona, al numero 11 di via Savona, in quella che è attualmente una delle vie più interessanti dell'area dei Navigli grazie alla varietà gastronomica che i suoi locali offrono.

Pensato come fine dining restaurant, Ecrudo nasce dalla creatività dell'architetto e art director milanese Alessandro Agrati che, con la sua personalità, ha dato vita e matericità ad un concept della società Italy First Sa che ha l’obiettivo di espandere e trasmettere a livello internazionale lo stile di vita e l’eleganza italiani attraverso esperienze uniche, che spaziano dalla ristorazione all'hotellerie, che veicolano un'idea diversa di food & living. 

Parlando del nuovo progetto del ristorante, che del salotto milanese ha l'eleganza unita  all'atmosfera accogliente affidata a luci soffuse e colori caldi, racconta Agrati: “Ecrudo richiama il concetto di grezzo inteso come vero, primordiale, originario, senza orpelli. Ecrudo è un luogo dedicato al cibo, un posto fatto di verità e contrasti netti, con un’anima forte, mai banale, in cui buon cibo e buon vivere elevano il concetto di “stare bene” e lo dilatano nel tempo. La fretta, da Ecrudo, non esiste”. “Con Ecrudo – continua Agrati – siamo andati a togliere invece che aggiungere. Siamo tornati alle persone per riposizionarle al centro e per persone intendo l’ospite, ma anche lo staff che se ne prende cura”. 

Non stiamo parlando di un locale alla moda, nè di uno stellato ma di un indirizzo dove la materia è protagonista: ad Ecrudo, infatti, la filosofia della crudité non riguarda tanto il cibo quanto l'anima del luogo e delle persone che lo vivranno, libere di attraversare lo spazio in un percorso di scoperta dei diversi ambienti, che alternano situazioni più informali ad ambientazioni più classiche. Cento posti che accolgono gli ospiti di Ecrudo sia per l'aperitivo che la cena. La cucina, definita “primaria” e ispirata al mangiare sano, è affidata ad Angelo Mancuso con il coordinamento di Umberto Vezzoli, executive chef di tutto il Gruppo Italy First. È lui stesso a definire quella di Ecrudo “una cucina fortemente basata sull’agricoltura integrata”, legata alla tradizione italiana e alla mediterraneità degli ingredienti, capace allo stesso tempo di suggerire nuove idee per cambiare le abitudini alimentari cercando di calibrare l’estetica e il gusto.

Ulteriore punto di forza di Ecrudo è la cantina, curata da uno dei più noti sommelier al mondo: Piero Sattanino.

LEGGI ANCHE:
Cucina salutista e design, un nuovo ristorante a Milano
 Il ristorante di Alessandro Borghese a Milano
→ Apre a Milano Wood*ing, il primo bar endemico al mondo
→ La storia di Milano in 5 bar
→ The Spirit, il nuovo locale di Milano da provare


di Alec Cinque / 8 Novembre 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Ufficio biofilico

l'ultimo progetto di SelgasCano per la community di SecondHome

uffici di design

[Interior Decoration]

La tradizione bolle in pentola

Bouillon Pigalle, il nuovo ristorante di cui parla tutta Parigi

Travel

[Interior Decoration]

Anno nuovo, hotel nuovo

Le migliori aperture del 2018 da tutto il mondo

Travel

[Interior Decoration]

Total Fusion

Un bistrot milanese tra Oriente e Occidente, all’insegna del melting pot

Travel

[Interior Decoration]

Il legno vince, sempre

Posato alla francese, il parquet è ancora il pavimento più bello

Lifestyle

[Interior Decoration]

Spa per la beat generation

AvroKo a Calistoga riecheggia i miti della generazione Jack Kerouac

Travel

[Interior Decoration]

A cena nei Caruggi

Sulle orme di Alessandro Borghese nei 4 ristoranti migliori di Genova

Travel

[Interior Decoration]

Chiesa con cucina

Duddell’s Hong Kong apre il suo gemello londinese in un'antica chiesa

Travel

[Interior Decoration]

Navigare nel lusso

Una locanda giapponese attraversa il Seto Inland Sea

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web