ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

I ristoranti più belli di Parigi: 6 indirizzi da conoscere

I migliori ristorantini per bocche e occhi raffinati a Parigi secondo il New York Times

00-ristoranti-di-parigi-belli

Ogni scusa è buona per andare nella capitale francese, se poi avete in agenda una piccola vacanza natalizia o una capatina alla M&O a gennaio, tanto vale preparare la gita dando un’occhiata ai ristoranti di Parigi più belli. A venirvi in aiuto, ben due istituzioni, come il Prix fooding guides 2018 e il New York Times.

Foto: Takuji Shimmura

Annunciato il 13 novembre scorso, il Prix premia i migliori ristoranti con un occhio di riguardo alle brasseries tipicamente parigine della città e della regione. Tra le categorie ci sono bar d’autore, delizie, ma anche pizza migliore, per chi non sa dire di no ai sapori italiani. E c’è anche la categoria décor, vinta da Les Grand Verres, di cui modestamente vi abbiamo parlato alla sua apertura. L’aspetto industriale di un antico saponificio dalle alte pareti, poi diventato il Palais de Tokyo, fa da contrappunto alle installazioni artistiche del palazzo, reso ancor più conviviale dalle sedie e tavolini disegnati da Quixotic, lo studio di architettura che ha seguito il progetto.  (Vedi anche: AL PALAIS DETOKYO APRE IL NUOVO RISTORANTE DI PARIGI CON VISTA TOUR EIFFEL). Per tutti i suggerimenti, appena scesi dall’aereo, tappa alla prima edicola dunque: nella rivista Le Fooding Guides, promotrice del premio, troverete le curiosità, i menu e le attrazioni dei vincitori.

Se però oltre a mangiare, quel che conta per voi è lo stile, non potete perdervi i 6 ristoranti selezionati dal New York Times. Oltre a Les Grands Verres sono presenti locali per ogni occasione.

Foto: Jérôme Galland

Tra questi ristoranti di Parigi spicca di certo Pink Mamma, del gruppo Big Mamma, una catena di trattorie italiane a costo accessibile che per il suo progetto più ambizioso ha scelto Martin Brudnizdi. Quattro piani a Pigalle, ognuno con la sua specificità stilistica, a cominciare dal piano terra, che accoglie con un sontuoso bar in ottone e specchi. Il primo piano, con la griglia in bella vista, è ispirato alle osterie fiorentine. All’ultimo piano una terrazza panoramica adorna di piante e fiori è il pezzo forte dello stabile (in copertina). Infine, nel seminterrato, una sorta di bisca ammiccante alla storia del quartiere serve da bere fino a notte fonda… è il No Entry.

Foto: Alexandre Tabaste

L’altro nostro preferito si chiama Blend ed è un posto d’altri tempi, più simile a un baretto perso nel nulla americano che tra i boulevard di Beaumarchais. Il restyling di Franklin Azzi Architecture ha infatti mantenuto l’atmosfera rustica originale, conservando il linoleum sul pavimento e il colore crema degli arredi. Un posto dove mangiare un pasto frugale sentendosi immersi in un film.

lefooding.com

blendhamburger.com

palaisdetokyo.com

bigmammagroup.com

LEGGI ANCHE:

Gli hotel di Parigi in 10 indirizzi da provare

Tutta l'atmosfera di Parigi in 10 film da vedere

Parigi reloaded, 6 nuovi indirizzi da segnarvi in agenda

 

 


di Stefano Annovazzi Lodi / 28 Novembre 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Philipp Plein a Parigi

Negli Champs-Élysées inaugurato il nuovo store del lusso estremo

Negozi di design

[Interior Decoration]

Un laboratorio spettacolare

Dimorestudio progetta il nuovo negozio Oliver Peoples a Miami

negozi di design

[Interior Decoration]

Il tropicalismo va di moda

Il nuovo concept store di Prada inaugurato a Miami

negozi di design

[Interior Decoration]

Caffè sì, tavoli no

Un coffee bar senza tavolini – ma con co-working – a Pechino

Uffici di design

[Interior Decoration]

Desideri in cucina

Casamenu, la piattaforma con tutti gli ingredienti della cucina

cucine di design

[Interior Decoration]

L'hotel nella fabbrica di ceramica

Antico e moderno per un'allure senza pari nel centro di Maastricht

Hotel di design

[Interior Decoration]

Quattro amici al bar

Fiori, design e cucina da scoprire dietro un portone milanese

Lifestyle

[Interior Decoration]

Barocco con Twist

Con Gwenael Nicolas nella nuova boutique Dolce&Gabbana

negozi di design

[Interior Decoration]

Il design arabo e l'Europa

Il nuovo ristorante Shababeek a Dubai, firmato Pallavi Dean

ristoranti di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web