ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il nuovo Room Mate Hotel di Istanbul è l'hotel più romantico della città

Vintage, mid century, minimalismo e lavorazioni artigianali: l’ode di Lázaro Rosa Violán al gusto cosmopolita della metropoli turca

room-mate-emir-hotel-istanbul
Courtesy Room Mate Suite Emir

Ad Instabul ha aperto le porte il secondo hotel della catena Room Mate: composto da 47 suite unisce tradizione culturale e innovazione architettonica

Cool, contemporaneo e romantico, così è stato concepito da Lázaro Rosa Violán il nuovo Room Mate Emir Hotel di Istanbul. Un restyling radicale che vuole rappresentare l’ode personale del designer di interni al passato cosmopolita della metropoli turca, attuata concretamente grazie alla conservazione dei soffitti dipinti, dei pavimenti in parquet e dei mattoni a vista.

Un’eredità prima culturale che architettonica che viene però attualizzata con arredi ultra contemporanei e arricchita da dettagli vintage mid century e, lavorazioni sapientemente artigianali. L’ospite di Room Mate Hotel a Istanbul viene accolto da una reception color zucchero filato con strutttura metallica arancione, per passare ai nitidi confini dell'area colazione fino alla sensuale eleganza delle 47 suite.

Gli interni di Room Mate Istanbul, luminosissimi e contemporanei, nella concezione dell’architetto sono stati strategicamente pensati anche con riferimento agli altri 22 hotel della catena. La caratteristica infatti dei Room Mate in tutto il mondo è l’eleganza del design, la posizione centrale, l’accoglienza personalizzata e i prezzi accessibili.

Il secondo hotel della catena spagnola a Istanbul, è infatti un mix ben riuscito di riferimenti culturali e di design del passato, a cominciare dall’illuminazione che alterna lampade di ottone molto Seventies a tubi fluoriscenti al neon dal carattere più raw, per finire alle pareti e agli arredi con divani da boudoir parigino Fine de Siècle a colori millenial e fluo.

Le suite di Room Mate si compongono spesso di due livelli, uno rivolto alla socializzazione con comodi e ampi divani, angoli cucina e veri e propri dining, e l’altro, riservato alla zona notte, che vede talvolta in un solo spazio unire camera da letto e sala da bagno.

Per i pavimenti si alternano parquet a marmi bicolore che creano un gioco a tasselli di gusto modernista, come per esempio nella suite rotonda dove un pavimento a scacchiera forma una spirale che prosegue nelle scale con ringhiera di ottone che salgono al piano notte, nel piano basso tavolini di legno chiaro di gusto scandinavo si alternano a un divano a pouf color millennial pink.

Dettagli minimalisti si trovano anche in altre suite a volte posti in dialogo con gli eleganti originali soffitti dipinti, paraventi di vetro colorato e testate geometriche anni 70.

Altre suite invece puntano sull’alternanza di metalli neri opachi e ottone dorato, utilizzati per balaustre geometriche e ornamentali in grado di aggiungere un senso di dimora elegante e si sposano a lampadari di attualissimo metallo rosè.

Innovativa anche la presenza di una vasca da bagno con specchio nella camera da letto, in questo caso da fare da contraltare è stata creata una boiserie grafica di legni diversi che forma un disegno di tasseli policromi. La posizione centralissima dell’hotel non ci fa dimenticare il clima particolarmente soleggiato di Istanbul.

Ecco allora che una parte delle 47 camere di Room Mate Istanbul si arricchisce di ampie terrazze-solarium di legno chiaro dagli echi scandinavi collegate agli interni da ampie porte scorrevoli di metallo brunito.

www.lazarorosaviolan.com

room-matehotels.com/en/emir


di Paola Testoni / 1 Marzo 2018

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Da terminal ad hotel

Il TWA Flight Center di Eero Saarinen da oggi è un albergo

Travel

[Interior Decoration]

Una piadina a Lione

Masquespacio progetta 40 mq coloratissimi dedicati all'Italia

Travel

[Interior Decoration]

Belgrado cosmopolita

La rinascita della città passa per un hotel di design democratico

Travel

[Interior Decoration]

Colombiana a New York

Ispirazione finca per la seconda sede di Devocion a New York

Travel

[Interior Decoration]

Storia delle cementine

Cuore di sabbia e cemento e un'allure tra stile liberty e decò

Costume

[Interior Decoration]

I colori dell’estate in casa

11 colori con cui dipingere le pareti di casa. Subito

Costume

[Interior Decoration]

Cena in terrazza da Prada

A Milano, il nuovo ristorante nella Torre di Rem Koolhaas

Travel

[Interior Decoration]

Marni arriva a Firenze

Un negozio pop dal tocco industriale, dentro a un palazzo antico

Travel

[Interior Decoration]

Destinazione Grecia

Design hotel e resort: le nuove aperture da provare nel 2018

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web