ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Un ristorante cinese a Monte Carlo

Alta cucina e interior design di lusso. È la ricetta dello chef stellato Alan Yau

C'è un nuovo indirizzo nel principato di Monaco che in breve tempo che ha fatto il giro della rete e dei blog. È il ristorante cinese Song Qi, dello chef stellato Alan Yau, luogo che non merita l'attenzione del pubblico solo per l'alta cucina ma anche per l'interior design firmato dallo studio parigino Humbert & Poyet.

Situato su Avenue Princesse Grace - uno dei viali più rinomati al mondo -, il locale è ricco ma raffinato e riunisce atmosfere Art Deco con lo stile dell'età dell'oro della Shanghai degli Anni 30. L'impatto visivo è forte: l'uso massiccio della decorazione e le finiture oro negli arredi conferiscono carattere al ristorante, reso elegante dall'attenzione maniacale per il dettaglio.

Lo spazio, 100 metri quadri resi luminosi da ampie vetrate che danno sul dehors, è sviluppato attorno ad un'isola centrale delimitata da barre in ottone. All'esterno, una seduta verde oliva segue l'andamento della sala punteggiata da tavoli con piedi in ottone. Internamente, una panca imbottita dello stesso colore, circonda un tavolo rotondo sormontato da una sospensione circolare.

Il velluto verde è l'elemento predominate degli arredi, materiale che riveste anche le poltroncine contrapposte alla pavimentazione in marmo bianco e nero e alle pareti laccate di nero scandite da applique con decori oro.

Sgabelli della stessa tonalità delle sedute, e piastrelle nere con fughe color oro, compongono l'area bar caratterizzata da sospensioni cilindriche realizzate su disegno degli stessi Humbert & Poyet. Dalla terrazza, con posti a sedere per 25 ospiti, si accede al giardino, popolato da una grande varietà di siepi, piante e alberi.

Song Qi è stato inaugurato lo scorso maggio ed è nato dalla collaborazione tra lo chef Yau (proprietario di Hakkasan a Londra, 2 stelle Michelin) e l'imprenditore monegasco Riccardo Giraudi.


di Eugenio Cirmi / 21 Luglio 2014

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Salus Per Aquam

I 5 indirizzi che hanno vinto l'AHEAD Awards quest'anno

Travel

[Interior Decoration]

A Kos l'hotel per le community

Senso di appartenenza e di connessione, i valori di Casa Cook

Hotel

[Interior Decoration]

Pizza revolution

Dry 2, il secondo indirizzo della pizzeria più trendy di Milano

Lifestyle

[Interior Decoration]

The Hoxton apre a Parigi

Apre nel secondo arrondissement l'ultimo nato della catena inglese

hotel di design

[Interior Decoration]

New Age indiana

L’hotel W a Goa fa sua la cultura psichedelica e New Age

Hotel

[Interior Decoration]

Hai portato il ficus?

Un rapporto della Nasa svela quali piante tenere in casa

Lifestyle

[Interior Decoration]

L'hotel più bello di Hong kong

In anteprima il progetto di Foster+Partners per The Murray

Travel

[Interior Decoration]

KIKOiD a Milano

In corso Vittorio Emanuele iI nuovo regno di beauty e del make up

Negozi di design

[Interior Decoration]

Benessere sacro

Un resort a Pushkar, la città santa degli induisti

Travel

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web