ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Stile mediterraneo e innovazione culinaria per un nuovo ristorante della Barceloneta

Nell'open space del Maná 75º, disegnato da Turull Sörensen Arquitectos, un tripudio di tessuti e texture per assaporare la migliore paella della città.

Stile mediterraneo e contaminazione esotica; tradizione e innovazione (il tutto insaporito da un pizzico di colore) sono gli ingredienti della cucina, così come degli spazi, del ristorante Manà 75° di Barcellona. Un progetto dello studio Turull Sörensen Arquitectos.

La ricetta di una buona paella è semplice: riso arborio, pollo, coniglio, verdure, brodo e una manciata di zafferano.

Il segreto di una paella indimenticabile è la cottura: fuoco lento, 75°. Lo sanno bene gli chef del Manà 75°. Se siete amanti della paella questo è il vostro place to be.

Tutte le foto di: Meritxell Arjalaguer

Il ristorante, nel Passeig de Joan de Borbó, cuore della Barceloneta, a pochi passi dalla spiaggia di San Sebastià, si distingue per il tripudio di cromie, texture e materiali dei suoi interni.

l’openspace è luminoso, completamente vetrato su tre lati. I soffitti leggeri, come i tendaggi dei pergolati delle ville in stile mediterraneo, mixano tessuti dalle trame nautiche e moresche a lanterne in legno e ottone creando un’atmosfera fresca e dinamica in un autentico ambiente mediterraneo.

Grandi tavoli rotondi, così come lunghe ottomane, coloratissime nelle molteplici texture, definiscono spazi conviviali e sempre sorprendenti, il tutto in un mood informale, giovane e dinamico.

Protagonista principale del ristorante è la cucina a vista di 20 metri, vivace nel suo rivestimento di legno policromo, elemento tessile che fa rima con i rivestimenti degli arredi e del soffitto.

Dietro al lungo bancone, tra fuochi e grandi padelle, gli ingredienti della tradizione vengono abilmente mixati con estro a materie prime inedite. Con aragoste, code di rospo, calamari, spigole e spume al maracuja  Manà 75° reinterpreta in chiave contemporanea l’antica ricetta mediterranea con estro e creatività.

Un’esperienza gastronomica unica nel suo genere.

www.turullsorensen.com

SCOPRI ANCHE:
Dove cenare a Barcellona
Un ristorante vegetariano a Barcellona
→ Uno dei bar più belli del mondo è a Barcellona


di Pietro Terzini / 10 Luglio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Portalo con te!

9 hotel pet-friendly (di lusso) in giro per il mondo

Travel

[Interior Decoration]

Ufficio biofilico

l'ultimo progetto di SelgasCano per la community di SecondHome

uffici di design

[Interior Decoration]

La tradizione bolle in pentola

Bouillon Pigalle, il nuovo ristorante di cui parla tutta Parigi

Travel

[Interior Decoration]

Anno nuovo, hotel nuovo

Le migliori aperture del 2018 da tutto il mondo

Travel

[Interior Decoration]

Total Fusion

Un bistrot milanese tra Oriente e Occidente, all’insegna del melting pot

Travel

[Interior Decoration]

Il legno vince, sempre

Posato alla francese, il parquet è ancora il pavimento più bello

Lifestyle

[Interior Decoration]

Spa per la beat generation

AvroKo a Calistoga riecheggia i miti della generazione Jack Kerouac

Travel

[Interior Decoration]

A cena nei Caruggi

Sulle orme di Alessandro Borghese nei 4 ristoranti migliori di Genova

Travel

[Interior Decoration]

Chiesa con cucina

Duddell’s Hong Kong apre il suo gemello londinese in un'antica chiesa

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web