ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Nella città del design in stile nordico c'è un quadro trasformato in hotel

Gli interni di Villa Terminus, a Bergen, diventano un inno alla luminosità dei quadri di Vilhelm Hammershøi grazie al restyling di Claesson Koivisto Rune

stile-nordico-hotel-villa-terminus-bergen-claesson-koivisto-rune
Åke Eson Lindman

Serenità e pace, luminosità ed equilibrio: Villa Terminus a Bergen in Norvegia pare racchiudere l’essenza dello spirito scandinavo

Viaggiatori contemporanei o nomadi di lusso che amano l’arte, i dettagli architettonici, il design in stile nordico e la vita low profile: questa la carta di identità dell’ospite dell’hotel Villa Terminus a Bergen in Norvegia.

Situato in un complesso di edifici storici risalenti al 1760, l’hotel ha ricevuto un profondo restyling da parte degli architetti Claesson Koivisto Rune, capaci di trasformare la proprietà rispettando la tradizione storica degli edifici.

Il risultato ottenuto sembra rappresentare la quintessenza dello spirito e dello stile scandinavo. Per fare tutto ciò gli architetti si sono ispirati ai dipinti dell'artista danese del XIX secolo Vilhelm Hammershøi che ha cercato la bellezza in quella luce morbida così tipica dei cieli nord europei.

Tutte le foto: Åke Eson Lindman

Il complesso settecentesco creato dal filantropo Alexander Kaae è diventato ora un progetto innovativo in cui è impossibile distinguere ciò che è moderno da ciò che è antico in un equilibrio perfetto capace di emanare serenità e pace.

Villa Terminus è una struttura storica che grazie a questo processo di rinnovamento si è trasformata in un rifugio tranquillo per chi ama soggiornare circondato da un arredamento nordico, particolarmente amato per la sua elegante semplicità.

Negli interni predomina il total white e una palette di colori ristretta che si muove su tonalità tenui illuminate da dettagli di metallo, spesso di ottone rosato.

Tra i pezzi di arredo affiorano immediatamente nomi di designer celeberrimi: da David Chipperfield ad Antonio Citterio, da Ilse Crawford a Jasper Morrison, accompagnati da tanti mobili vintage della metà del secolo scorso in stile nordico e da molte opere d’arte sapientemente sparse in tutta la proprietà.

www.villaterminus.no

www.claessonkoivistorune.se

SCOPRI ANCHE:
Il bello dei dettagli quotidiani


di Paola Testoni / 2 Giugno 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Indian Accent, dal food agli interior

Il miglior ristorante indiano del mondo arriva a Londra

Travel

[Interior Decoration]

Hollywood nella vita vera

Le location dei film più amati di sempre

Costume

[Interior Decoration]

Cracco in Galleria

Il nuovo tempio gourmet in Galleria Vittorio Emanuele

Travel

[Interior Decoration]

Cucina mozzafiato

Il ristorante Palace a Helsinki riapre dopo il restauro

Travel

[Interior Decoration]

Europa arrivo!

Una selezione degli hotel più particolari da provare nel 2018

Travel

[Interior Decoration]

Casa Matilda a Milano

Un nuovo ristorante italiano ha aperto sui Navigli

Travel

[Interior Decoration]

La moda ai fornelli

A Milano gli stilisti vestono la tavola e portano lo stile al ristorante

Travel

[Interior Decoration]

Chalet azzurro PyeongChang

Casa Italia porta la prospettiva alle Olimpiadi invernali

Costume

[Interior Decoration]

I 10 colori dell'autunno 2018

I colori che ci aspettano, tra moda e interior design

Costume

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali