ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Lo stile rustico si può usare anche in città?

A Rotterdam un vecchio rudere diventa una casa contemporanea, lavorando per contrasti senza rinunciare al gusto rough che mantiene i dettagli originali

stile-rustico-casa-rotterdam-shift-architecture-urbanism
Noortje Knulst

Con uno speciale effetto matrioska, a Rotterdam un ostello degradato si trasforma in abitazione contemporanea

Immaginate di vivere per anni vicino ad un edificio in abbandono in avanzato stato di degrado e che a un certo punto stanchi di questa situazione decidiate di acquistarlo e di trasformarlo radicalmente con un makeover estremo che mantenga lo stile rustico insieme a dettagli ipercontemporanei.

Tutte le foto: Noortje Knulst

È più o meno quello che è successo a questa casa di Rotterdam che è stata completamente ripensata dallo studio Shift Architecture Urbanism su commissione del vicino di casa divenuto finalmente proprietario del rustico.

Gli architetti olandesi hanno pensato allora ad un progetto innovativo che ricorda però le tradizionali matrioske russe: abolito il muro posteriore, sostituito da una struttura in acciaio zincato per la necessaria stabilità strutturale, si è venuta a creare un’ampia facciata in vetro che ci racconta cosa succede nell’abitazione formata da locali inseriti in altri locali.

Un progetto particolare capace di preservare la privacy necessaria accentuando paradossalmente le trasparenze dell’abitazione. In questo gioco architettonico i vani – la cui altezza è stata raddoppiata grazie alla parziale rimozione di pavimenti e pareti - sembrano ora sospesi nel vuoto.

Gli interni della casa invece sono un dialogo costante tra vecchio e nuovo, contemporaneo e tradizionale, finito e non finito, arredamento rustico e design. Quando possibile, i dettagli originali della vecchia casa sono stati conservati e utilizzati per mettere in evidenza il carattere grezzo della casa: come per esempio i mattoni a vista e le capriate del tetto non intonacate mentre i vetri colorati delle finestre dopo essere stati restaurati sono stati collocati all'interno di nuove intelaiature.

Cemento e acciaio scuro trovano il loro contraltare in materiali vissuti e colori caldi che accentuano il senso domestico dell’insieme. I due vuoti creati nel lato posteriore della casa oltre a donare un singolare senso fluttuante agli interni, hanno anche la funzione di offrire luce naturale al livello seminterrato profonda quattordici metri.

Al piano superiore le regole si invertono e le camere da letto e i servizi sono stati posti contro la facciata aprendo così un enorme spazio a doppia altezza ll’interno dell’abitazione.

www.shift-au.com

SCOPRI ANCHE:
 Villa in Grecia tra rustico e minimal
Il restyling di un antico casale nella campagna toscana
Vivere in un rudere recuperato


di Paola Testoni / 18 Aprile 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web