ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Come usare l'arte per coniugare tanti stili di arredamento della casa

Una casa vittoriana a Londra progettata dagli architetti Michela Bertolini e Paolo Cossu fonde influenze orientali, design Made in Italy e arte contemporanea

stili-arredamento-casa-diversi-casa-vittoriana-londra

A Londra: arte e design si incontrano in una casa dalle influenze orientali. È il progetto realizzato dagli architetti Michela Bertolini e Paolo Cossu. Foto: Nathalie Priem

L'arte è un modo per coniugare stili di arredamento della casa diversi, come dimostra questa tipica casa vittoriana a Londra, nel cuore di Kensington, riprogettata con l'obiettivo di creare un involucro che, come una tela bianca dalla palette neutra, ospita una collezione di pezzi d'arte, e ne crea attorno una culla accogliente, che fonde insieme due culture forti e differenti.

“Volevamo creare un punto di incontro tra la cultura cinese e quella coreana dei proprietari che la abitano, due collezionisti d'arte e professionisti”, spiegano gli architetti Michela Bertolini e Paolo Cossu, che hanno realizzato il progetto.

Nel salotto, grandi divani grigi di B&B, e la libreria Infinito di Albini per Cassina, alleggeriscono l'ambiente in stile vittoriano (leggi anche → Come arredare la casa in stile vittoriano). Accanto, un camino in marmo francese acquistato da un antiquario fa da protagonista, insieme a vasi coloratissimi e a una lampada Kalmar vintage da terra, rosso intenso, rimando a uno stile orientale. Il pavimento, in parquet a listoni di rovere antico, si associa visivamente ai tavolini da caffè realizzati su misura da Liam Treanor.

La cucina, ricavata al piano interrato, è collegata con lo spazio esterno tramite un'ampia vetrata che, una volta aperta, permette di creare uno spazio unico senza soluzione di continuità.

I panelli scuri laccato lucido creano riflessi di luce nell’ambiente, come se il verde del giardino continuasse anche all’interno dilatando lo spazio.

Ogni dettaglio del progetto, è stato realizzato su misura per controllarne sia la resa estetica che quella funzionale. Nella scala che collega il piano interrato al piano terra, è stato realizzato un corrimano in rovere inserito nella stessa pannellatura laccata che riveste anche la cucina senza interruzione di continuità tra i due spazi.

“I colori neutri che incanalano la luce nelle stanze, hanno lo scopo di esaltare la preziosità dei materiali scelti per i rivestimenti, tra cui il marmo di Calacatta Oro proveniente da Carrara, l'ottone satinato, il vetro dei mosaici dei bagni abbinato al marmorino, il rovere antico del parquet”, spiegano Bertolini e Cossu.

“Questa contrapposizione si ripete anche tra gli elementi tradizionali del soggiorno, le porte in stile, le cornici del soffitto, anteposti al minimalismo del piano interrato, dove invece risaltano linee più pulite ed essenziali”.

La camera da letto ha linee semplici. Un letto firmato Fronzoni e due eccentriche lampade da tavolo incastonate nel mobile armadio firmate Michael Anastassiades. I tessuti delle tende, sono Loro Piana.

Per dare continuità al nuovo intervento in tutti suoi piani e farlo emergere rispetto all’esistente, anche nella cabina armadio della camera matrimoniale è stata scelta la stessa finitura per il rivestimento delle ante, realizzate su misura. L’effetto lucido riflette e moltiplica lo spazio rendendo la zona meno angusta. Le ante sono in multistrato laccato, colore Down Pipe, di Farrow and Ball.

L'influenza della casa orientale si coglie, oltre che nelle laccature dei pannelli di rivestimento degli armadi, e nella scelta dei colori: l’oro in cucina, il giallo ed il rosso nel soggiorno, la giada in bagno.

Per quest'ultimo, sono stati scelti i rivestimenti in mosaico di Bisazza e marmorino, e la rubinetteria è della collezione Axor di Bouroullec per Hansgrohe. Le lampade, sono il modello 14S di Omer Arbel per Bocci.

Il sottotetto, è stato recuperato per ricavare due stanze da letto aggiuntive ed un bagno. Qui, tagli di luce illuminano e creano interessanti giochi di spigoli e riflessi inediti.

www.bertoliniarchitects.com
www.paolocossu.com

SCOPRI ANCHE:
Pareti con perline in legno per una casa in stile orientale
Arredamento vintage? Si ma all'orientale


di Valentina Mariani / 15 Febbraio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Come svecchiare una terraced house

Il restyling contemporaneo di una tipica casa inglese

restyling

[Interior Decoration]

Back to the 70s

A Londra un ristorante ricrea la New York dello studio 54

ristoranti

[Interior Decoration]

Perfetta ma non troppo

Ecco la dimora ideale per una giovane famiglia

restyling

[Interior Decoration]

Molto più di un ostello

Una location di design sospesa nel tempo ad Austin

ostelli

[Interior Decoration]

New American Interiors

3 case mozzafiato tra San Francisco a New York

Casa moderna

[Interior Decoration]

Il calore del legno

Pavimenti in legno: dai grandi classici agli ultimi trend

pavimenti e rivestimenti di design

[Interior Decoration]

Ristrutturazione vetro e legno

Una vecchia piccola casa torna a splendere

Restyling

[Interior Decoration]

Casa green sulla spiaggia

Già negli anni ’70 William Morgan progettava la sua dimora secondo i nuovi canoni di sostenibilità

[Interior Decoration]

Office in the sky

Gli uffici di Memocorp a Sydney sembrano un attico di lusso

uffici di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web