ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

The Pilgrm, il nuovo “albergo gioiello” di Londra

Un’esperienza ultramoderna, ma dal fascino vintage, da vivere nell'hotel londinese che si prenota solo online ma ci accoglie con un caffé

the-pilgrm-hotel-a-londra
Jason Bailey

Lo scorso primo novembre è stato inaugurato a Londra The Pilgrm, hotel-caffè nel grazioso quartiere di Paddington. Il concept di questo albergo innovativo, ma rispettoso della tradizione British è stato sviluppato da Jason Catifeoglou e Andreas e Steph Thrasyvoulou del gruppo Myhotel, che hanno saputo trasformare quello che un tempo era il Norfolk Hotel in una nuova realtà, mantenendo lo spirito vittoriano delle quattro villette a schiera del layout originario con un’elegante ristrutturazione.  

Prenotabile soltanto online, The Pilgrm punta a offrire il massimo del comfort a visitatori e ospiti, proponendo loro quattro categorie di camere tra le 73 di cui si compone la struttura: Bunk, Small, Medium e Large, con, in più, un accogliente caffè al piano terra e una Lounge al primo piano con 30 coperti, un’area cooking a vista e un menù internazionale. 

Tutte le foto: Jason Bailey

Ma soffermiamoci sulle camere di questo ultimo hotel di Londra. Dal design sofisticato e contemporaneo, le stanze sono lussuose per garantire un soggiorno pressoché perfetto. E il lusso si assapora anche dai servizi, come il Wi-Fi ultrarapido, lo speaker Marshall e le TV Samsung dagli schermi ultrapiatti (fatta eccezione per le camere Bulk, dove non sono presenti). Che dire poi dei materassi in cotone biologico, delle lenzuola e degli asciugamani in cotone egiziano, dei prodotti da toilette organici?

 Ma ciò che sorprende maggiormente è la dotazione, in ogni camera, di un’accurata selezione di libri, riviste e piante, accanto alle opere d’arte originali di Keith Cunningham, Jo Bondy e Lydia Makin. Inoltre, al posto dei minibar o del room service, a ogni piano dell’edificio sono disponibili  dispense comuni 24 ore su 24, dove si possono gustare bevande calde e fredde e snack d’eccellenza. Si può fruire anche di The Larder, il negozietto all’ingresso dell’albergo con alimenti di qualità. Come già accennato, si prenota online, ma l’accoglienza è al caffè al piano terra, dove si può ammirare la grande scalinata in legno che porta alla lounge, per il cui restauro sono state necessarie 300 ore di lavoro.

Anche le balaustre in ghisa che portano alle camere sono notevoli: vittoriane, sono state riportate al loro splendore originale dopo aver rimosso ben 50 strati di vernice stesa nell’ultimo secolo!  Dunque il tocco ultramoderno si mischia al vintage. Consideriamo, ad esempio, i termosifoni: sono davvero antichi, poiché trasportati qui da vecchi ospedali e scuole e successivamente rimessi a nuovo. Anche il parquet non scherza: prelevato da antichi edifici pubblici, ha circa 2 secoli. Indubbiamente chi alloggerà a The Pilgrm vivrà un’esperienza fuori dal comune, rivivendo l’atmosfera vittoriana perfettamente calata nel comfort e nel lusso contemporaneo. 

thepilgrm.com


di Elena Marzorati / 15 Dicembre 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Ufficio biofilico

l'ultimo progetto di SelgasCano per la community di SecondHome

uffici di design

[Interior Decoration]

La tradizione bolle in pentola

Bouillon Pigalle, il nuovo ristorante di cui parla tutta Parigi

Travel

[Interior Decoration]

Anno nuovo, hotel nuovo

Le migliori aperture del 2018 da tutto il mondo

Travel

[Interior Decoration]

Total Fusion

Un bistrot milanese tra Oriente e Occidente, all’insegna del melting pot

Travel

[Interior Decoration]

Il legno vince, sempre

Posato alla francese, il parquet è ancora il pavimento più bello

Lifestyle

[Interior Decoration]

Spa per la beat generation

AvroKo a Calistoga riecheggia i miti della generazione Jack Kerouac

Travel

[Interior Decoration]

A cena nei Caruggi

Sulle orme di Alessandro Borghese nei 4 ristoranti migliori di Genova

Travel

[Interior Decoration]

Chiesa con cucina

Duddell’s Hong Kong apre il suo gemello londinese in un'antica chiesa

Travel

[Interior Decoration]

Navigare nel lusso

Una locanda giapponese attraversa il Seto Inland Sea

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web