ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

L'ufficio moderno è un coworking con vista sul porto di Amburgo

Il restyling di uno spazio di lavoro condiviso firmato dal Peter Schmidt Group valorizza la vista panoramica e i colori dell'acqua

La nuova sala riunioni e lounge del 19° piano dell'Atlantic-Haus di Amburgo, il cui restyling a tema marino, curato dal Peter Schmidt Group, si ispira alla vista mozzafiato sul porto e sul fiume Elbe.

Un ufficio moderno di circa 100 metri quadri da dedicare a riunioni, eventi e coffee break, con vista sul porto di Amburgo: il restyling del 19° piano del grattacielo Atlantic-Haus ha vivacizzato l'ambiente di un co-working per incoraggiare la collaborazione tra diversi team di lavoro. A riprogettare lo spazio è stato lo studio tedesco Peter Schmidt Group, che si è ispirato allo straordinario panorama circostante. L'edificio di 21 piani e 88 metri, firmato dall'architetto monacense Thomas Herzog e completato nel 2007, sorge infatti nel vivace quartiere St.Pauli e affaccia sul fiume Elbe.

Lo studio di design ha pensato l'interior in modo da non coprire ma anzi valorizzare la vista mozzafiato sui pontili di attracco, i Landungsbrücke, ma anche sulla Elbphilarmonie, inaugurata a inizio 2017, e su un altro dei simboli della città, la chiesa di San Michele. Il cosidetto "sky-bar", una fila di sgabelli e un bancone perpendicolare alla struttura delle ampie finestre, è certamente l'esempio più evidente.

Gli elementi d'arredo ufficio più visivamente ingombranti sono stati collocati al centro dell'ambiente, per lasciare libertà di movimento e non coprire le finestre. Il cuore della stanza è rappresentato dal grande tavolo in legno di quasi 600 kg, voluto dal Peter Schmidt Group per incoraggiare la comunicazione tra team diversi, e abbinato a sedie dal design essenziale e flessibile. L'installazione luminosa che sovrasta il tavolo richiama le gru che circondano la prospicente area portuale e la decorazione sottostante, firmata dal collettivo di artisti Mit freundlicher Gestaltung, è basata sugli elementi dell'alfabeto semaforico. Anche le sfumature di verde acqua scelte per dipingere i muri sono un richiamo all'ambiente marino.

I tessuti e gli arredi in legno dell'area lounge, dal tocco scandinavo, creano un'atmosfera accogliente e domestica, così come la cucina semiaperta, perfetta per preparare piccoli pasti durante il giorno e trasformarsi facilmente in un accogliente bar per gli eventi serali.

Appena fuori dall'ambiente ristrutturato, un corridoio ridipinto con toni scuri affaccia su cinque sale riunioni contigue, illuminato da semplici scritte al neon: anche queste, fatte su misura, un chiaro omaggio alle colorati luci e insegne della via Reeperbahn, il cuore del quartiere St.Pauli.

www.peter-schmidt-group.de 

SCOPRI ALTRI COWORKING:
Coworking con mobili vintage e carte da parati di design
Coworking space a Brooklyn
Tom Dixon arreda un coworking a Londra
Perchè il coworking della Watt Tower è meglio dei soliti uffici?


di Alessandra D'Angelo / 27 Febbraio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web