ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Vacanza in Svezia, nel bosco segreto degli alberi parlanti, l'indirizzo di un hotel piccolissimo

L'albergo Wanås, con le sue undici camere e il ristorante, è il posto perfetto per riscoprire l'anima più green con la passione per l’arte

vacanza-in-svezia-wanas-hotel

Maya Lin, Eleven Minute Line, 2004. Photo Per Pixel Petersson

La meta per eccellenza della vacanza in Svezia si scrive Wanås e si pronuncia Vanoos: è il nuovo hotel con ristorante in Svezia di cui tutti parlano. Perché nonostante abbia aperto solo da maggio, è già diventato uno degli indirizzi più gettonati per una vacanza all’insegna del relax e dell’arte.

Si trova a Skåne, a 600 kilometri da Stoccolma e dista solo un’ora e mezza di macchina dall’aeroporto di Copenhagen. La zona, immersa in una natura perfettamente conservata da norme e tutele regionali severissime, si presenta molto interessante sia che amiate la storia, l’architettura e l’arte, oltre che il buon cibo. Vi si trova infatti un castello del 1400 e la regione è famosa, e citata sui testi di tutte le scuole della Scandinavia, per essere stata tra il 16° e il 17° secolo terra di feroci combattimenti tra Danesi e Svedesi. Dal 1987 poi, proprio nella stessa area, è stata fondata la Wanås Konst Center for Art and Education Foundation, che organizza mostre d’arte e installazioni site-specific, con un vasto programma di eventi e allestimenti.

 ©Magnus Mårdinger

Il tutto arricchito da più di 70 lavori di land art, creati apposta e oggi parte della collezione permanente open-air, che portano la firma di artisti quali Ann Hamilton, Jenny Holzer, Yoko Ono, Ann-Sofi Sidén, Robert Wilson e Marianne Lindberg De Geer, con le sue querce che invocano Madre Natura.

©Magnus Mårdinger

©Magnus Mårdinger

In una zona così interessante quindi non poteva mancare un indirizzo per poter soggiornare qualche giorno, scoprendo la storia e l’arte di una terra così lontana. Ci ha pensato l’architetto Kristina Wachtmeister, che ha ristrutturato un antico palazzo del 1700, usando unicamente materiali locali, nel pieno rispetto della tradizione e dello stile autoctono. È nato così l’albergo Wanås, con solo 11 camere arredate mixando pezzi artigianali d’epoca con arredi di design moderno. La stessa atmosfera che si respire nell’hotel - accogliente e rilassante – la si ritrova nel ristorante annesso, ricavato convertendo un vecchio fienile. Pochi tavoli, cucina a vista e un menu che varia ogni settimana, a seconda del raccolto che viene fatto negli orti e in base ai prodotti provenienti delle fattorie circostanti il ristorante. Perché qui la cucina è davvero a chilometro zero e tutta biologica.

©Magnus Mårdinger

www.wanasrh.se

 


di Maria Chiara Antonini / 10 Giugno 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Qualcuno ha detto colore?

Ristrutturazione tra antico e moderno alla Wes Anderson

Uffici di design

[Interior Decoration]

Lusso ginnico

Gentlemen club? No, palestra! Nasce il club più esclusivo di Londra

design&wellness

[Interior Decoration]

Appartamento plug & play

Parte da Amsterdam l'idea che cambia il concetto di abitazione

hotel di design

[Interior Decoration]

Coworking di lusso a NYC

Un club privato, ecco la nuova frontiera per gli uffici di design

uffici di design

[Interior Decoration]

Una casa-palafitta sospesa

Quando l'architettura si deve adeguare al terreno e alla natura

Casa moderna

[Interior Decoration]

Restyling colorato in Israele

Un Duplex ristrutturato con il colore per una giovane coppia

Restyling

[Interior Decoration]

Un loft moderno e raw

Ex centrale del gas a Melbourne diventa casa dal sapore industriale

Restyling

[Interior Decoration]

Restyling in punta di piedi

Una casa mediterranea si rifà il look, senza tradire la propria identità

restyling

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web