ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

I giardini parigini più belli diventano carte da parati

La collezione disegnata dall'acquarellista Marin Montagut per Pierre Frey si lascia ispirare dai più famosi giardini alla francese

giardini-parigini-carta-da-parati-pierre-frey-marin-montagut

I giardini parigini sono tra i più celebrati al mondo: oltre 400 spazi verdi disseminati per la città, che costituiscono un immenso patrimonio ecologico e storico molto amato dai turisti e, soprattutto, dagli abitanti.

Sono proprio i giardini di Parigi ad aver guidato la collaborazione tra Maison Pierre Frey e Marin Montagut, entrambi grandi amanti della città, che hanno deciso di dedicare una linea di carte da parati ai parchi verdi più belli.

Immancabili i giardini alla francese delle Tuileries, progettati dall’architetto paesaggista Bernard de Carnesse tra il Louvre e Place de la Concorde, nati per volontà di Caterina de’ Medici e diventati parco pubblico dopo la rivoluzione; c’è la mano dei de’ Medici anche dietro il Jardin du Luxembourg, il giardino che ospita l’attuale Senato francese ma anche frutteti, un’orangerie e la celebrata Fontana dei Medici, un’opera ornamentale in stile italiano; infine il giardino botanico più grande di Francia, il Jardin des Plantes, un vecchio giardino reale delle piante medicinali fondato nel 1626 ampliato nel XVIII secolo che oggi ospita specie esotiche e di montagna, il giardino ecologico, il giardino delle rose, il giardino delle peonie, il giardino dell’Iris e un labirinto.

Marin Montagut, artista francese che ha scelto l’acquerello come su strumento espressivo principe, ha dipinto per Pierre Frey ogni giardino, rifacendosi allo spirito delle incisioni del XVIII secolo e proponendo anche una variante in bianco e nero. 

Il risultato è una collezione di carte da parati che invita a una passeggiata in giardino, un elogio del tempo sospeso tra le piante illustrate dei famosi giardini di Parigi e gli elementi più iconici che li rappresentano: la celebre sedia Senta del Jardin du Luxembourg, un fenicottero rosa del Jardin des Plantes e una barca a vela del Jardin des Tuileries.

www.pierrefrey.com

SCOPRI ANCHE:
Stile etnico per tessuti e complementi


di Carla Amarillis / 29 Giugno 2017

CORNER

Speciale Luci e Materiali collection

[Speciale Luci e Materiali]

Verniciare il legno con fantasia

Tingere le superfici di qualsiasi colore evitando i graffi

Accessori di design

[Speciale Luci e Materiali]

Il genio della lampada

Ingo Maurer ha lanciato sul mercato un'innovativa lampada gonfiabile

lampade di design

[Speciale Luci e Materiali]

Parola chiave: rigore

Un percorso luminoso tra miti e nuove icone in chiave minimal

top ten

[Speciale Luci e Materiali]

La luce, naturalmente!

Una lampada che porta dappertutto la luce del sole filtrata dalle fronde

luci di design

[Speciale Luci e Materiali]

Arazzi fonoassorbenti

La tradizione berbera in un progetto di design contemporaneo

pavimenti e rivestimenti di design

[Speciale Luci e Materiali]

Tendenza restyling

Dal Regno Unito, il restauro è il nuovo trend

Top Ten

[Speciale Luci e Materiali]

Terrazzo... terrazzo ovunque!

Un materiale a lungo dimenticato torna al centro del design

Top ten

[Speciale Luci e Materiali]

La seconda vita del legno

Pavimenti, rivestimenti e arredi Itlas sono naturali al 100%

Speciale luci e materiale

[Speciale Luci e Materiali]

L'architetto perfetto

4 consigli per scegliere il progettista giusto per le proprie esigenze

progetti

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali