ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

I gioielli di Alexander Calder in mostra alla Louisa Guinness Gallery

Una serie di fotografie celebra le creazioni preziose dello scultore americano. A Londra fino all'11 novembre

 alexander-calder-gioielli-louisa-guinness-gallery

Alexander Calder scultore e pittore famoso in tutto il mondo per aver inventato l'arte mobile e averne ampliato gli orizzonti nel XX secolo torna a far parlare di sé grazie a The Boldness of Calder (l'audacia di Calder ndr), una collezione di gioielli e immagini in mostra alla Louisa Guinness Gallery di Londra (leggi anche → I gioielli di Ron Arad per Louisa Guinness).

A ritrovarsi sotto lo stesso tetto, le principali creazioni dell'artista, presentate al pubblico sia dal vivo, sia attraverso una serie di immagini iconiche, che le vedono indossati da alcune tra le donne più importanti della storia.

Nella foto: A sinistra, Anjelica Huston indossa la collana 'The Jealous Husband', realizzata nel 1940, in uno scatto del 1976. (Foto: Evelyn Hofer). A destra, una spilla di Calder del 1940. (Foto: Courtesy the Calder Foundation and Louisa Guinness Gallery)

Così orecchini, bracciali, gioielli per capelli, collane e spille d'argento o di ottone, che oggi risultano originali e creativi, negli anni '40 erano del tutto anticonvenzionali e inusuali.

LEGGI ANCHE → Gioielli come opere d'arte. Le creazioni di Elisabetta Cipriani

Nella foto: a sinistra, la collana "Silver and Cloth" realizzata da Calder nel 1942. A destra, uno scatto di Alexander English per Louisa Guinness Gallery.  (Foto: Courtesy the Calder Foundation and Louisa Guinness Gallery)

Il momento in cui furono creati, infatti, era noto per le norme sartoriali rigidissime e le tradizioni patriarcali non solo in materia di moda, ma anche di gioielli, che dovevano essere rigorosamente preziosi e semplici da maneggiare.

Nella foto: a sinistra la collana "Brass" realizzata nel 1940. A destra il fermaglio 'Flower' realizzato nel 1945. (Foto: Courtesy the Calder Foundation and Louisa Guinness Gallery)

La caratteristica comune a tutti i gioielli dello scultore americano, oltre all'artigianalità, è il forte elemento ludico che li caratterizza. Calder, infatti, creandoli voleva divertirsi, e divertire le donne a cui li regalava. Da sua moglie alla sua cara Peggy Guggenheim, alle mogli di amici come Miro, Duchamp, Chagall.

"Le donne che indossavano i gioielli di Calder, erano tra le più lungimiranti e visionarie del loro tempo”, spiega Louisa Guinness. "La nostra scelta di esporre le loro fotografie, è una celebrazione del loro spirito".

Nella foto: a sinistra una spilla realizzata da Calder nel 1940. A destra Georgia O'Keeffe, che indossa la spilla "OK". (Foto: Carl van Vechten, c.1945. Courtesy the Calder Foundation and Louisa Guinness Gallery).

Accanto alle immagini di Simone de Beauvoir, Georgia O'Keeffe e Peggy Guggenheim, troviamo scatti realizzati a giovani donne, ad opera della stylist Elise Overland e del fotografo Alexander English che, insieme a Louisa Guinnes, hanno attualizzato il tema producendo nuove immagini contemporanee.

Nella foto: a sinistra uno scatto di Alexander English per Louisa Guinness Gallery. A destra la collana "Untitled" realizzata nel 1940 da Calder. (Foto: Courtesy the Calder Foundation and Louisa Guinness Gallery).

La mostra è organizzata in collaborazione con la Fondazione Calder, ed è visitabile fino all'11 novembre 2016.

www.louisaguinnessgallery.com


di Valentina Mariani / 4 Novembre 2016

CORNER

Speciale Londra collection

[Speciale Londra]

Il Grande Gatsby a Londra

Ori, marmi e velluti per una boutique dove si respira lusso

negozi di design

[Speciale Londra]

Design e Pop Nouveau

De Cotiis espone le sue opere alla Carpenters Workshop Gallery

mostre

[Speciale Londra]

Se il volgare diventa chic

Oltre 500 anni di moda in mostra al Barbican Center di Londra

mostre

[Speciale Londra]

A letto con il design

Giovani talenti all'Ace Hotel London con oggetti belli e funzionali

hotel

[Speciale Londra]

Monolocale d'artista

A Londra un ufficio diventa hub creativo, da scoprire con una mostra

mostre

[Speciale Londra]

Se la moda incontra il design

La moda celebra il celebra design di Zaha Hadid in una mostra

Mostre

[Speciale Londra]

Il LDF 2016 in pillole

La design week 2016 di Londra vista da Elle Decor Italia

London Design Festival 2016

[Speciale Londra]

Londra d'arte

Torna Frieze Art Fair, con eventi e performance in tutta la città

mostre

[Speciale Londra]

Stop Smog

Daan Roosegaarde racconta il suo Smog Free Project

London Design Festival 2016

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web