ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Location segreta per la sfilata con mostra di Burberry

Per presentare le sue collezioni P/E il brand ha fatto una scelta inaspettata

00-burberry-mostra-here-we-are-londra

Here We Are, la mostra che Burberry ha allestito in un palazzo antico dell'East London racconta l'Inghilterra in oltre 200 immagini di grandi fotografi, accanto alle nuove collezioni P/E 2018. 

La location scelta da Burberry per la London Fashion Week non è come tutte le altre. C'è un luogo speciale nel quartiere di Clerkenwell, nel cuore dell'East London. Un palazzo che con i suoi 240 anni di età ne ha viste parecchie passare. Negli anni è stato un carcere, un luogo per i ritrovi del comitato di quartiere, una venue per eventi e feste, finché poi è rimasto chiuso fino a pochi giorni fa, per restauro.

A riaprirne finalmente le porte è stata Burberry, che lo ha scelto per raccontare la sua collezione P/E2018 durante la settimana della moda di Londra.

E l'ha fatto nel più originale dei modi: attraverso Here We Are, una mostra fotografica di immagini raffiguranti la società Inglese, in oltre 200 scatti catturati da alcuni dei fotografi documentaristi più celebri del 20esimo secolo.

Curata da Christopher Bailey, Direttore Creativo di Burberry, insieme alla scrittrice Lucy Kumar Moore e a Alisdair McLellan, Here We Are include lavori inediti di Shirley Baker, Ken Russel e Alasdair McLellan, oltre a mostrare il lavoro di talenti del calibro di Jane Bown, Bill Brandt, Brian Griffin, Dafydd Jones, Karen Knorr, Martin Parr, Charlie Phillips, Ken Russell, Andy Sewell e Jo Spence (solo per dirne alcuni) e si estende sui tre piani dell'edificio, sviluppata in aree tematiche.

L'artista, fotografo e designer Gosha Rubchinskiy, coinvolto per l'occasione, presenta una serie di opere inedite tra cui stampe fotografiche, proiezioni e istallazioni sviluppate su due stanze.

La sensazione, è quella di camminare all'interno di un luogo abbandonato, tra i muri intonacati con gesso e cemento che ne raccontano la storia passata, immergendosi tra le immagini – per la maggior parte in bianco e nero – che svelano vita, esperienze, emozioni di chi ha vissuto il Regno Unito nelle sue epoche passate.

Durante la sfilata, gli ospiti sono stati accomodati su una varietà eclettica di mobili, come sedute da giardino e panchine di bus, disperse su tutto lo spazio.

La collezione Burberry see-now-buy-now è andata in scena il 16 settembre e ha stupito i presenti con contrasti di consistenze, colori e forme: dalla maglieria dal sapore tipicamente Inglese abbinata ad abiti eleganti in pizzo, tartan e plastica, giacche militari e gonne reinventate, cappotti oversize dalle cuciture sigillate, tutto sulle sfumature pastello di rosa e verde, mescolate al rosso, nero, cammello e blu scuro.

La mostra, è stata anche l'occasione per il marchio inglese di annunciare la collaborazione appena iniziata con il fotografo di moda Alasdair McLellan, che ha creato un portfolio di immagini che comprende alcuni scatti della collezione presentata lo scorso settembre, oltre alle immagini della campagna relativa alla collezione attuale, scattate in Scozia e nello Yorkshire – luogo da cui proviene l'iconico trench Burberry che ha reso celebre e riconoscibile la casa di moda in tutto il mondo.

Considerati i cambiamenti politici, sociali e culturali in atto oggi nel Paese, questa mostra, insieme alla collezione di Burberry, è certamente un glorioso tributo alla “vecchia Inghilterra”, che il brand reinventa attraverso le collezioni, e racconta attraverso le analogiche più sorprendenti e nostalgiche.

Sia la collezione che la mostra di Burberry sono visitabili fino al 1 ottobre; la linea P/E 2018 e’ disponibile per vendita immediata in tutto il mondo e sara’ esposta alla Old Sessions House.

us.burberry.com

LEGGI ANCHE:

Ryan Korban, il designer di New York che ha ridefinito il lusso

A Milano, le scarpe di Louis Vuitton “fluttuano nel vuoto”


di Valentina Mariani (Ha collaborato: Carlotta C. Buosi) / 20 Settembre 2017

CORNER

Speciale Londra collection

[Speciale Londra]

I 5 tavoli più cool di Londra

5 pezzi bellissimi e fatti a mano visti al London Design Festival

Oggetti di Design

[Speciale Londra]

London is Friezing

Tutto il meglio della fiera d'arte più irriverente della città

London Design Week 2017

[Speciale Londra]

5 sedie di cui innamorarsi

Le più belle sedute presentate al London Design Festival 2017

London Design Week 2017

[Speciale Londra]

Tutta la magia di Rose Uniacke

La vincitrice del premio Best Stand a PAD London 2017 si racconta

London Design Week 2017

[Speciale Londra]

Il design è emozionale

Cinque oggetti di design presentati al London Design Festival

London Design Week 2017

[Speciale Londra]

Vintage per intenditori

Domenica Antiques Anonymous, acqua in bocca

London Design Week 2017

[Speciale Londra]

I TOP 21 oggetti della LDF 2017

Alla scoperta dei designer emergenti a Londra

London Design Week 2017

[Speciale Londra]

Tutto su Designjunction

Will Sorrel ci fa da guida nella kermesse in scena a King's Cross

London Design Week 2017

[Speciale Londra]

Design Italiano, I love you

Il meglio del Made in Italy da non perdere al London Design Festival

London Design Week 2017

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali