ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

È arrivata la quarta rivoluzione industriale

Smart Factory & Smart People 4.0: un forum sul futuro del Made in Italy.

Creatività e tecnologia applicate al design. Questa la traccia del 4° FIMI, Forum per l'Internazionalizzazione del Made in Italy organizzato da Messe Frankfurt Italia in collaborazione con Elle Decor Italia.

A Milano in un'aula magna dell'Università Bocconi gremita di ospiti, l'appuntamento è stato l'occasione per annunciare un'iniziativa importante: la nascita dell'Osservatorio Smart Factory & Smart People 4.0 – affidato a SDA Bocconi – dedicato al campo del design e dell'interior decoration con un focus sulle aziende italiane e sull'industrie 4.0.

Moderato da Andrea Cabrini di Class CNBC, l'incontro, seguito live su Twitter da Elle Decor Italia con l'hashtag #ForumfiMI, ha avuto come tema portante la quarta rivoluzione industriale, termine coniato in Germania nel 2012 per definire un fenomeno il cui impatto sul futuro prossimo non è più possibile ignorare se si parla di produzione e di mercati internazionali. Parole chiave: l'innovazione tecnologica, la connettività, le nuove forme di organizzazione.

Ad aprire i lavori è stato Detlef Braun, Member of the Executive Board di Messe Frankfurt GmbH, gruppo fieristico di portata internazionale con relazioni forti sia con le aziende del mondo del design sia con l'industria della tecnologia. Alla platea ha parlato di sfide e di opportunità riferendosi al futuro della manifattura italiana nell'epoca della automazione. Tra i quesiti lanciati (in vista del lavoro di ricerca dell’Osservatorio): come passare dalla mass production alla mass customization?

Di produzione in serie e innovazione ha parlato dal proprio punto di vista Giacomo Moletto, Amministratore Delegato di Hearst Magazines Italia. L'innovazione che Hearst sta portando avanti riguarda trasformazioni epocali nel campo dell'editoria: «il passaggio al digitale e lo sviluppo della user experience riferita alla personalizzazione dei contenuti». «Elle Decor Italia - ha aggiunto il direttore Livia Peraldo Matton riferendosi alle nuove potenzialità dell'informazione -  grazie al web racconta in termini evolutivi la qualità del design Made in Italy».

Gabriella Lojacono, Professore Associato del Dipartimento di Management dell’Università Bocconi, ha parlato di industria del design ed export presentando i dati di alcune ricerche: «È importante sapere che essere internazionali oggi premia in termini di risultati. Conviene investire nei mercati esteri, dove ben il 20% delle aziende attive ed in espansione si occupano di design».

Due i panel previsti nel programma. Il primo, intitolato Design e Tecnologia, ha visto confrontarsi sull'argomento Livia Peraldo Matton, Direttore di Elle Decor Italia, Arturo Baroncelli di COMAU Robotics, il designer e art director Giulio Cappellini, Giuliano Busetto di ANIE Automazione, Aristide Zucchi di ASSIL, Fulvio Alvisi di Alvisi e Alvisi. Al centro del dibattito: la questione del rapporto uomo-macchina, le opportunità offerte dalla robotica, l'esigenza di fornire servizi oltre che prodotti, le moderne forme di customizzazione, l'originalità del made in Italy.

Industria 4.0: quali opportunità? È stato il topic della seconda tavola rotonda. Alla domanda hanno risposto Giulia Molteni, Head of Marketing e Communication Molteni&C-Dada, Carlo Martino, professore alla Sapienza di Roma e Art Director di Ceramica Catalano, Gabriella Lojacono di Università Bocconi, Carlo Zucchetti, Presidente del Gruppo Zucchetti. Kos, Marino Crippa, Responsabile vendite Distribuzione & End User Project Leader Industry 4.0 Bosch Rexroth. Tra gli argomenti: le nuove strategie commerciali delle imprese, il retail di nuova generazione, il customer engagement (Giulia Molteni ha parlato di Product Information Card), la sostenibilità.

Tante le domande del pubblico presente in sala che, tramite sms o WhatsApp, sono arrivate ai relatori. Insieme a molte altre saranno prese in considerazione, offriranno spunti e riceveranno risposte nell'Osservatorio Smart Factory & Smart People 4.0 che tra un anno presenterà i primi risultati.

www.messefrankfurt.it

LEGGI ANCHE:

La quarta edizione di Fimi. A Milano presso l'Università Bocconi
Al via il quarto FIMI – Forum per l'Internazionalizzazione del Made in Ital


di Benedetta Lamberti / 10 Dicembre 2015

CORNER

Magazine collection

[Magazine]

Luci sul canale

La rassegna di Light Art illumina il centro di Amsterdam

Natale

[Magazine]

Ricordando Caccia Dominioni

Sulle tracce di uno dei più eleganti progettisti dei nostri tempi

notizie

[Magazine]

Nuovi Scenari

Novembre 2016 di Elle Decor Italia + eMag italiano e inglese

Design

[Magazine]

3 luoghi di culto insieme

Chiesa, moschea e sinagoga in un unico allestimento a Parigi

Allestimenti

[Magazine]

Una notte in prigione. Per cena

Dal carcere di Torino, una storia di cibo e di architettura

interviste

[Magazine]

Il design è un gioco collettivo

A Melbourne, tavoli da ping pong in cemento per la socialità

arredi outdoor

[Magazine]

Extraordinary Design

Ottobre 2016 di Elle Decor Italia + Elle Decor Contract Book

In edicola

[Magazine]

Storie di vetri e di design

La Fondazione Cini di Venezia dedica una mostra a Paolo Venini

mostre

[Magazine]

L'art de vivre a 12 mani

Peter Marino e India Mahdavi tra gli autori della prima linea casa Dior

accessori di design

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web