ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Transformers: una mostra al MAXXI di Roma

Arte, architettura e design. Il museo della capitale ospita un'esposizione incentrata sulla creatività, per riflettere sul tema della trasformazione del reale

Il MAXXI di Roma dall’11 novembre 2015 al 28 marzo 2016 ospiterà Transformers, una mostra incentrata sulla creatività.

Avete mai visto un fiore respirare? È quello che accadrà nel cortile del Museo nazionale delle arti del XXI secolo, in occasione dell’attesissima esposizione. Ad accogliere i visitatori sarà infatti Golden Lotus, installazione costituita da giganteschi petali colorati (10 metri di diametro) che si gonfiano e si sgonfiano al ritmo di un respiro, opera di Choi Jeong Hwa. Oltre all’artista coreano, saranno Martino Gamper, Didier Fiuza Faustino e Pedro Reyes a riflettere sul tema della trasformazione del reale, contaminando arte, architettura e design.

La mostra – curata dal direttore artistico del Maxxi Hou Hanru con Anne Palopoli – richiederà la partecipazione attiva del pubblico. Solo in questo modo, ad esempio, potrà essere attivata la funzione sociale del progetto di Martino Gamper (leggi → l'intervista al designer), Post Forma: una collezione di sedie modificate con interventi in vetro soffiato e tessuto filato a mano che vanno realmente utilizzate dai visitatori. Così come Life Life, installazione di Choi Jeong Hwa, si trasformerà anche grazie alle persone, invitate a gonfiare palloncini colorati e aggiungere nuovi elementi all’opera.

Il coinvolgimento è assicurato: nessuno dei pezzi esposti è destinato a suscitare indifferenza. Tra le tante opere, alcune realizzate appositamente per la mostra, vogliamo evidenziare Disarm, dell’artista e architetto Pedro Reyes, che utilizza vecchie armi da fuoco per realizzare un’orchestra meccanica. Ma anche Lampedusa, il grande allestimento site specific di Didier Fiuza Faustino, artista e architetto francese. A chiusura del percorso espositivo, un'enorme boa in polistirolo cui aggrapparsi per salvarsi la vita. Il lavoro, posto di fronte a una riproduzione del dipinto ottocentesco La Zattera della Medusa, di Géricault, è caratterizzato da una forte componente sociale.

www.fondazionemaxxi.it

SCOPRI IL MAXXI:

La mostra Local Icons. Greetings from Rome
Al MAXXI la mostra 100% Original Design
Lina Bo Bardi in mostra a Roma


di Annalisa Rosso / 6 Novembre 2015
tags:

Preview , MAXXI , Roma , Mostre

CORNER

Magazine collection

[Magazine]

Luci sul canale

La rassegna di Light Art illumina il centro di Amsterdam

Natale

[Magazine]

Ricordando Caccia Dominioni

Sulle tracce di uno dei più eleganti progettisti dei nostri tempi

notizie

[Magazine]

Nuovi Scenari

Novembre 2016 di Elle Decor Italia + eMag italiano e inglese

Design

[Magazine]

3 luoghi di culto insieme

Chiesa, moschea e sinagoga in un unico allestimento a Parigi

Allestimenti

[Magazine]

Una notte in prigione. Per cena

Dal carcere di Torino, una storia di cibo e di architettura

interviste

[Magazine]

Il design è un gioco collettivo

A Melbourne, tavoli da ping pong in cemento per la socialità

arredi outdoor

[Magazine]

Extraordinary Design

Ottobre 2016 di Elle Decor Italia + Elle Decor Contract Book

In edicola

[Magazine]

Storie di vetri e di design

La Fondazione Cini di Venezia dedica una mostra a Paolo Venini

mostre

[Magazine]

L'art de vivre a 12 mani

Peter Marino e India Mahdavi tra gli autori della prima linea casa Dior

accessori di design

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web