ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

News

di Redazione Elledecor.it

Il diario quotidiano di Elledecor.it tenuto dalla redazione. Per scoprire anteprime, protagonisti e tendenze del mondo del design, del progetto e degli interni. Un appuntamento fisso per essere aggiornati sulle ultime novità in fatto di arredi e interior design, un'occasione unica per fotografare in tempo reale quanto succede intorno alla parola casa e alle sue nuove declinazioni.

30 Agosto 2017

L'emancipazione femminile passa anche per il design?

La prima edizione dell'iPhigenia Gender Design Award promuove e incoraggia gli esempi di design che distruggono gli stereotipi di genere

emancipazione-femminile-design-concorso-iphigenia-design-award

A chi sostiene che la parità tra i sessi sia un problema obsoleto perché ormai largamente raggiunta; a chi ha in antipatia espressioni come “emancipazione femminile”, perché “il sesso debole adesso è un altro”; a tutti coloro che credono al complotto della “teoria gender”, o che alla retorica del politicamente corretto ne preferiscono una di gran lunga retrograda e razzista (vedi le orribili polemiche contro la Boldrini di questi giorni).

A tutte queste persone si rivolge il Premio per il miglior design gender, o iphiGenia Gender Design Award. Lanciato dall’omonimo network iGDN, il concorso debutta quest’anno col proposito di promuovere e incoraggiare gli esempi di design (anche digitale e mediatico) intelligenti e sensibili alle problematiche di genere, che non assecondino triviali cliché sui “ruoli” né ammantino di neutralità prodotti e campagne discriminatorie e sprezzanti verso la donna. I vincitori di questa prima edizione? L’agenzia Mindshare Denmark per la loro campagna “Images Hacks” e la società newyorchese THINX, per gli slip “Real menstruating humans”.

Che vi piaccia o no, il design e la comunicazione digitale non sono neutri. Se non ci credete, provate a cercare l’espressione “Beautiful women” su Google Images o qualsiasi altro motore di ricerca per immagini. Il vostro schermo si riempirà di fotografie patinate che appiattiscono la donna al ruolo di “bambola”. Questo esperimento lo ha compiuto l’agenzia Mindshare Denmark che con “Image Hack” si è aggiudicata il premio per la sezione iGDA Revolution. Con una mossa davvero unica, Mindshare Denmark ha dato vita a una strategia sovversiva ma legale. Operando sui tag del database fotografico Shutterstock, ne ha alterato i risultati (screenshot in basso) facendo in modo che le “Beautiful women” mostrate fossero donne “forti, indipendenti, genuine, non ritratte in professioni e ruoli stereotipati”. La campagna è stata realizzata col supporto di Dove, società che si occupa di cura della pelle e dei capelli.

Evolution è l’altra sezione, il cui premio verrà conferito annualmente a società e iniziative esplicitamente a favore di un design gender-sensitive. Per questo hanno vinto gli slip “real menstruating humans” di THINX, società specializzata nell’intimo “a prova di ciclo” le cui soluzioni, peraltro ecosostenibili, sono state celebrate dal Time magazine. La scritta rivoluzionaria (foto di apertura) per rifuggire dall’ingessato “donne con il periodo” serve a riappropriarsi di una parola – mestruazioni – da molti timidamente evitata.

L’impegno di THINX riguarda anche la comunicazione. Le sue campagne pubblicitarie nella metropolitana di New York (foto in alto) e a Union Square hanno voluto raccontare in modo astratto i dolori, malumori e la pigrizia “di quel periodo”, ricorrendo anche a modelle transessuali. Quanto all’estetica degli Organic Tampon (gli assorbenti THINX), al bando pudici farfalle e fiorellini che le donne probabilmente detestano: è molto meglio informare con scatole e bugiardini che illustrino, con immagini chiare e linguaggio semplice, il corretto utilizzo di qualcosa che riguarda la loro salute, a tutela della quale la recente THINX Foundation profonde il suo impegno, soprattutto in Africa, con le iniziative dei Global Girls Clubs.

iphigenia-gender-design-awardigda

shethinx.com

mindshareworld.com/denmark


di Roberto Fiandaca / 30 Agosto 2017

CORNER

Elle Decor collection

[Interior Decoration]

Salotto europeo

A San Francisco l’hotel di lusso con mobili vintage del vecchio continente

Travel

[Salone Del Mobile ]

Brut & black

Scenografia al carbone per il debutto a Milano del collettivo belga

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

We are still open

Viaggio nella Onlife Gallery della mostra di Elle Decor

Milano Design Week 2018

[Architettura]

Le location del potere

Le ambientazioni del film di Sorrentino, tra cinema e realtà

Costume

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[News]

Tresoldi in California

Le cupole di Edoardo Tresoldi al Coachella festival 2018

Installazioni

[Salone Del Mobile ]

Riflessi mediorientali a Milano

Da Apparatus un’appassionata collezione alla ricerca delle origini

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Debutto al Salone

7 designer interpretano la manifattura del brand Exto

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Hay a Palazzo Clerici

Il design danese occupa un'architettura barocca

Milano Design Week 2018

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web