ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

News

di Redazione Elledecor.it

Il diario quotidiano di Elledecor.it tenuto dalla redazione. Per scoprire anteprime, protagonisti e tendenze del mondo del design, del progetto e degli interni. Un appuntamento fisso per essere aggiornati sulle ultime novità in fatto di arredi e interior design, un'occasione unica per fotografare in tempo reale quanto succede intorno alla parola casa e alle sue nuove declinazioni.

10 Maggio 2018

Facebook trasloca nel grattacielo di Jean Nouvel a Barcellona

La Torre Gloriès ospiterà presto gli uffici del social network e della società collaboratrice CCC, su una superficie di ben otto piani.

facebook-uffici-barcellona-jean-nouvel-torre-glories
Getty Images

Una delle architetture che negli ultimi anni è diventata uno dei nuovi simboli di Barcellona è senza dubbio la Torre Gloriès, il grattacielo di 38 piani progettato dall'architetto francese Jean Nouvel. Una struttura futuristica che sorge nel distretto tecnologico emergente della città catalana, uno dei quartieri più effervescenti.

E chi avrebbe potuto installarsi al suo interno, se non una delle aziende più innovative del nostro tempo?

Facebook avrebbe infatti appena affittato otto piani di uffici nel grattacielo assieme a Competence Call Center (CCC), una società assunta da per combattere la diffusione di notizie false, incitamento all'odio e contenuti violenti sulla piattaforma.

Originariamente chiamato Torre Agbar, il grattacielo di 38 piani è stato progettato dall'architetto francese Jean Nouvel e completato nel 2005. Ispirato al profilo di Montserrat che si innalza oltre la città, la forma della torre ha generato diversi soprannomi, e lo stesso architetto Nouvel ha ammesso in diverse interviste che il suo progetto era un po' "fallico".

Merlin Properties ha poi ribattezzato la torre Glories quando ha acquistato l'edificio per 142 milioni di euro nel 2017 dalla società idrica Agbar Group.

La Torre Glòries di Barcellona è sempre stata difficile da affittare, tanto che i precedenti proprietari avevano faticato a mantenere gli inquilini, che si lamentavano della scomoda planimetria a forma di ciambella e delle finestre che erano troppo piccole per avere una buona visuale.

Tuttavia, i nuovi occupanti "di alto profilo" della torre godrebbero dei risultati di una revisione da 15 milioni di euro, per ospitare degli uffici confortevoli e ultra moderni.

CCC ha già aperto un ufficio a Essen, in Germania, per collaborare con Facebook, dove ha assunto oltre 500 dipendenti impegnati nella cancellazione di contenuti dalla piattaforma, che infrangono le regole di Facebook.

E, anche se non è ancora chiaro se la società svolgerà un compito simile a Barcellona, pare che lo stesso numero di posti di lavoro verrà sbloccato anche qui, permettendo a molti giovani di lavorare all'interno della Torre Glòries, godendo di una vista panoramica mozzafiato ogni giorno.

www.yourccc.com
www.jeannouvel.com


di Essia Sahli / 10 Maggio 2018

CORNER

Elle Decor collection

[Architettura]

Milano Arch Week 2018

Tutti gli eventi più interessanti del festival d'architettura

architettura, milano, milano arch week 2018

[Design]

Il peso della Corona

Viaggio tra le corone della regina Elisabetta II

Lifestyle

[Architettura]

Tutte le case della Regina

Elisabetta II ha una casa per ogni occasione... o quasi

costume

[Architettura]

Concerti per architetti

In giro per l'Europa alla scoperta di allestimenti scenografici

Travel

[Architettura]

L'hotel di Foster a Hong Kong

Una nuova idea di grand hotel in un palazzo modernista

Travel

[Case]

Angolo lettura con oblò

Gli interni di una casa di Roma firmati da Studio Strato

Restyling

[Architettura]

La nuova Royal Academy of Arts

Completato il grande progetto di restyling di David Chipperfield

Edifici Pubblici

[Speciale New York]

Gucci a New York

La casa di moda apre un nuovo spazio al 63 di Wooster Street

Travel

[People]

La carriera stellare di Lee Broom

Incontro con il designer inglese, tra Milano e New York

Interviste

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web