ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Iacchetti e la collezione Noè

Intervista sul set dedicato al vino e i nuovi progetti

Un set di accessori progettati per il vino. È la collezione Noè disegnata da Giulio Iacchetti per Alessi. La serie prevede: la Pinza per champagne, l'Anello salvagoccia, il Tappo a pressione, il Portabottiglie modulare. L'ispirazione? Tutto ciò che ruota intorno al vino - uva compresa – e le azioni che si compiono quando si ha tra le mani una bottiglia: riporre, aprire, versare, conservare. A raccontarci l'idea, durante una breve intervista con aperitivo, è lo stesso Giulio Iacchetti.

Come mai il nome Noè?
Noè è noto a tutti come il costruttore dell'arca salva-animali durante il diluvio universale. Pochi sanno che aveva una vera passione per il vino che, si dice, abbia inventato dopo aver sperimentato per primo la coltivazione della vite. Il racconto biblico riporta anche di una sua famosa ubriacatura. Doveroso, quindi, dedicare a lui il set.

Descrivici gli oggetti.
Il portabottiglie d'appoggio nasce dall'immagine del grappolo d'uva capovolto. La struttura seriale in poliammide è pensata per riporre agevolmente e nella giusta posizione le bottiglie. La modularità consente di aumentare a piacere il numero dei pezzi sia in verticale che in orizzontale. La pinza, richiama la sagoma di una bottiglia: permette di tagliare la gabbietta metallica che serra il tappo e di sbloccarlo per facilitarne l'uscita. L'anello fermagoccia è un gioiello. Disegnato come un solitario, suggella il fidanzamento con una buona bottiglia di rosso. Ultimo oggetto è il tappo a pressione. Il suo disegno ricorda il classico turacciolo in sughero ed è realizzato in modo da sigillare ermeticamente la bottiglia e il suo contenuto.

Siamo alle soglie del Salone del Mobile di Milano. Quali sono, oltre a Noè, i tuoi nuovi progetti?
Con Internoitaliano sarò nel circuito di Brera Design District, da Asap, in corso Garibaldi 104. Allestiremo l'intera produzione più l'anteprima dei pezzi nuovi tra cui un servomuto, una serie di panche sovrapponibili e un pouf. Sempre in via Garibaldi ci sarà il lancio di una cucina-robot da me progettata per Cleanup. Si tratta di un arredo trasformista - tipo Jeeg Robot - commissionato dal brand giapponese. Il progetto interpreta il desiderio di condivisione e interrelazione sviluppato da molti giapponesi dopo lo tsunami del 2011. L'idea è quella di una tavolo da pranzo che, con un comando remoto o l'iPhone, si alza e abbassa, si trasforma in cucina attrezzata e viceversa. Con Tumar, interessante realtà del Kirghizistan, presenterò invece uno sgabello in feltro e legno. Sul versante luci, sto lavorando al nuovo progetto di una lampada. Con l'azienda, in questi giorni, siamo in fase di definizione del prototipo. Per il momento, però, non posso raccontarvi di più.


di Alessandro Valenti / 27 Febbraio 2014

CORNER

People collection

[People]

Se l'orologio è minimal

Due chiacchiere con Kuchar Swara, fondatore del brand inglese Sekford

interviste

[People]

L’ora a pois

Un percorso creativo lungo 30 anni, nel segno della sperimentazione

Natale

[People]

Cambio di rotta

Da interni minimal a case soft: il tessuto torna protagonista della casa

interviste

[People]

Il capitalismo di Schumacher

Zaha Hadid Architects contro il libertarismo di Patrik Schumacher

costume

[People]

Esplosione creativa

Maarten Baas, il designer che intreccia discipline e idee

interviste

[People]

Progettare la ricostruzione

Dopo il terremoto di agosto, la parola a Carlo Ratti e Kengo Kuma

interviste

[People]

Intervista con Tom Dixon

Da New York e Los Angeles, alla conquista dell’America

interviste

[People]

Lindsey Adelman: luci a NY

Intervista con la designer che ha conquistato l’Europa

Interviste

[People]

Intervista a Mr. Riedel

Il design per il vino secondo il Ceo dell'azienda austriaca

Collezioni per la tavola

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web