ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Art in Ice Ri-evolution

Un’opera site specific di Michelangelo Pistoletto a Livigno

Due igloo opposti, che assumono il significato di Natura e Artificio, e uno più grande centrale, grembo generativo del Terzo Paradiso inteso come il superamento dell’attuale rapporto caotico e privo di equilibrio tra gli esseri umani e la Terra, compongono Art in Ice Ri-evolution. L'opera site-specific, inaugurata di recente a Livigno, prende spunto dal manifesto che l'artista Michelangelo Pistoletto ha elaborato nel 2003.

Il celebre maestro italiano ha realizzato un simbolo, all'apparenza simile al segno matematico d'infinito, ma riconfigurato e rideclinato. Tra due cerchi opposti, Natura e Artificio appunto, ha inserito un cerchio centrale, quel sopracitato grembo pensato come soluzione al conflitto distruttivo in cui natura e realtà artificiale si trovano nell'attuale società.

Il lavoro, prodotto da Lungolivigno Fashion e curato da Chiara Bertola, porta a Livigno una riflessione sui temi della sostenibilità, dell’impegno sociale e del riciclo, temi da sempre al centro del pensiero di Pistoletto. Tre volumi da esplorare e attraversare che presentano gli elementi della riflessione e della proposta trasformativa di alcuni dei dipartimenti di cui si compone Cittadellarte - Fondazione Pistoletto, il laboratorio creativo dove l’arte entra in diretta interazione con la società.

Il primo igloo ospita il lavoro del dipartimento Moda di Cittadellarte, B.E.S.T., un'officina operativa che dal 2009 si dedica allo sviluppo della sostenibilità bio-etica nell'ambito del settore tessile. Il secondo costituisce il perno concettuale e visivo dell’installazione ed è costruito intorno ad uno dei progetti più densi di contenuto di Cittadellarte: Love Difference, un’associazione nata nel 2002 con lo scopo di attivare un network InterMeditteraneo di cooperazione tra istituzioni, architetti, scrittori, artisti e ricercatori.

Nel terzo igloo, con il suo rimando a forme basilari del living, viene presentato un video sull’architettura sostenibile, progetto curato da Nova Civitas, il dipartimento di Cittadellarte che si occupa di questi temi. All’esterno, in corrispondenza della cupola centrale, i neon “Love Difference” di Pistoletto declinano il messaggio di “Amare le differenze” nelle lingue più parlate nel mondo.


di Eugenio Cirmi / 11 Dicembre 2013

CORNER

People collection

[People]

Dal Mit al Moma

Sotira di Neri Oxman, architetto fuori dal comune

Costume

[People]

La cultura è negli oggetti

Hugo Macdonald, curatore della sezione Objet di Miart

interviste

[People]

Chi era davvero Carlo Mollino

Biografia di un genio dell'architettura del 900

Maestri

[People]

Il design è un'attitudine

Conversazione a tutto tondo con Alice Rawsthorn

Interviste

[People]

Nuovi linguaggi in scena

Intervista ad Alessandro Rabottini, direttore artistico di Miart

interviste

[People]

La regina degli spazi

L'elegante semplicità di Louisa Grey che crea equilibrio e serenità

Interviste

[People]

Doppia intervista

Italiana: la parola a Maria Luisa Frisa e Stefano Tonchi

Interviste

[People]

Un designer d’altri tempi

Storia di Mendini: dall'editoria alla produzione industriale

Maestri

[People]

La traduttrice di idee

Rachel Chudley e le sue case oniriche e trascendentali

interviste

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web