ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Fantastico Jaime Hayon

Il Groninger Museum dedica una mostra al designer spagnolo

Prendete Fun e anteponetelo alla parola Fantastico. Il risultato, Funtastico, è il neologismo perfetto per, in una parola, definire il designer madrileno Jaime Hayon al quale il Groninger Museum in Olanda dedica la prima ampia personale.

Lo stile di Hayon è indefinibile. Nasce da un irrefrenabile desiderio di creare un mondo proprio, non collocabile esclusivamente all'interno del reame design. Sì perché la poetica che lo caratterizza sconfina nell'arte, nel site-specific, nel visual.

La mostra rappresenta una riflessione sugli ultimi dieci anni, periodo di intensa produttività creativa, durante i quali Hayon ha realizzato progetti autonomi o commissionati attraverso svariate discipline. Ceramica, legno, vetro, filati oltre a product, industrial e interior design sono solo alcuni tra i materiali e le branche esplorate dal progettista spagnolo.

La liaison tra il Gronigner e il creativo non è recente. Già nel 2009 il museo aveva acquistato due artwork - Mediterranean Digital Baroque e Mon Cirque - mentre nel 2010 lo stesso Hayon aveva progettato l'information center del luogo che adesso ospita il suo lavoro.

In mostra, non solo le due sopracitate opere, ma anche l'iconico Green Chicken e i pezzi disegnati per Baccarat e Lladro. Non poteva mancare American Chateau, creato in collaborazione con il suo artista partner, Nienke Klunder.

The Tournament fa da protagonista. Un oggetto unico, una scacchiera, in legno tornito e ceramica laccata, realizzata nel 2009 in occasione del Design Festival London (2009) che si ispira alla Battle of Trafalgar (celebre battaglia navale molto importante nell'ambito delle guerre napoleoniche).

Tutte queste creazioni sottolineano la sua cifra progettuale caratterizzata da un'assoluta ricerca materica e da una cura per il dettaglio disarmante. Il programma è curato da Sue-an van der Zijpp, curatrice di arte contemporanea, design e moda, e Mark Wilson, chief curator. 


Info: Jaime Hayon - Funtastico, Museum, 1, Groningen, Olanda fino al 30 marzo 2014, +31-050-3-666-555 - www.groningermuseum.nl


di Eugenio Cirmi / 5 Dicembre 2013

CORNER

People collection

[People]

L’ora a pois

Un percorso creativo lungo l’arco di tre decenni, nel segno coerente della sperimentazione

Natale

[People]

Cambio di rotta

Da interni minimal a case soft: il tessuto torna protagonista della casa

interviste

[People]

Il capitalismo di Schumacher

Zaha Hadid Architects contro il libertarismo di Patrik Schumacher

costume

[People]

Esplosione creativa

Maarten Baas, il designer che intreccia discipline e idee

interviste

[People]

Progettare la ricostruzione

Dopo il terremoto di agosto, la parola a Carlo Ratti e Kengo Kuma

interviste

[People]

Intervista con Tom Dixon

Da New York e Los Angeles, alla conquista dell’America

interviste

[People]

Lindsey Adelman: luci a NY

Intervista con la designer che ha conquistato l’Europa

Interviste

[People]

Intervista a Mr. Riedel

Il design per il vino secondo il Ceo dell'azienda austriaca

Collezioni per la tavola

[People]

La natura guerriera di Simeti

L’artista in mostra alla galleria Francesca Minini di Milano

interviste

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web