ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Xavier Lust

Videoritratto di Xavier Lust, architetto e designer, vincitore del premio EDIDA 2008 per la categoria Furniture.

Potrebbe darci un’anteprima dei progetti che presenterà quest’anno al Salone del Mobile di Milano?
“Per la linea MGX di Materialise presenterò la collezione di lampade Gamete in zona Tortona; per Tacchini la collezione di tavoli V-Table; per Borella, ‘Ecran’, brise soleil di giorno e schermo per proiettori video di notte; la lampada scultura a sospensione ‘Fireworks’ per Driade; l’S-Table in versione nera per MDF; la tovaglia Mouth per Flat. Inoltre sarò presente, insieme ad altri designer, alle esibizioni ‘13,798 grams of design’ in zona Lambrate e ‘Je Suis Dada’ sempre in zona Tortona”.

Il mondo dell’interior design cambia e si evolve di anno in anno. Si punta sempre di più sull’eco-sostenibilità, sul risparmio energetico e sul riuso creativo, quale direzione crede che prenda l’ambiente casa e il design nel futuro?
“Il concetto di sviluppo sostenibile non è nuovo. Ricordo che già negli anni ’80 furono prodotti degli arredi di cartone e io stesso durante i primi anni ’90 progettai la linea Cartomania utilizzando cartone riciclato. Oggi, le mentalità di tutti si sono evolute e il pubblico è desideroso di progetti che vadano d’accordo con il nostro pianeta: l’etichetta eco-friendly è divenuta una strategia di mercato. Attualmente si tende a sostiture le resine tossiche con nuovi materiali riciclabili (Cristalplant, Ekotek, pasta di legno). Inoltre non dovremmo dimenticare che alcuni materiali come il ferro, l’alluminio e l’acciaio, sono riciclabili all’infinito anche se l’equilibrio energetico con il reconditioning di questi metalli non è ancora ottimale. A me personalmente piace creare dei progetti mono-materia, in primis per questioni estetiche ma anche perché (si spera) che tra migliaia di anni quell’oggetto sia facile da riciclare. Sulla stessa linea di pensiero, il buon design invecchia bene non solo perché è ben realizzato ma anche perché è senza tempo”.

Directed by Antonio Bocola and Paul Philip Carter

 

art direction Antonio Bocola

 

Director Photography Rocco Cirifino

 

Editing Maurizio Grillo, Semira Belkhir

 

termography styling Elisa Ossino

 

assistant styling Alberto Zordan

 

excutive producer Ciro Forte

 

Cameraman Ugo Perazzini

 

Video assistant Alessandro Vallotto

 

Key grip Matteo Bocola

 

Eletrician Giulio Barbetta

 

visuals software developer Tommaso Lintrami

 

administration Chiara Napoli, Claudia Gorla

 

post produzione La Magic

 

live soundtrack by Lorenzo Gasperoni (percussion), Guglielmo Pagnozzi (sax), Andrea Panini (live electronic)

 

a E-tica film division production 2008

 

Thanks Museo del Design Triennale, Milano


di Eugenio Cirmi / 7 Aprile 2010

CORNER

People collection

[People]

Vittorio Gregotti in mostra

“Il territorio dell’architettura, Gregotti e Associati 1953-2017” è al PAC

Mostre

[People]

Radio Cino

12 brani "d'architettura" direttamente dall’iPod di Cino Zucchi

Costume

[People]

Architetto ad honorem

Laurea honoris causa per Paolo Baratta, presidente della Biennale di Venezia

costume

[People]

La community di Firenze

Martino di Napoli Rampolla e l'approccio collaborativo al design

interviste

[People]

Milano omaggia Anna Castelli

A CityLife a Milano una via è stata intitolata alla celebre architetto

Costume

[People]

Le regole del nomadismo

Vivere con poche cose, che invecchiano bene e raccontano storie

travel

[People]

James Stewart Polshek

L'architetto umanista che ha appena vinto l'AIA Gold Medal 2018

premi

[People]

La prima della Scala

La scenografa Margherita Palli ci racconta Andrea Chénier

Interviste

[People]

La giornalista designer

Un'intervista per scoprire il mondo di Suzy Hoodles

Interviste

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web