ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Alejandro Aravena direttore della 15. Biennale Architettura di Venezia

L'architetto Cileno curatore della prossima Mostra Internazionale di Architettura in calendario in laguna dal 28 maggio al 27 novembre 2016

Alejandro-Aravena-direttore-15-biennale-architettura

L'architetto cileno Alejandro Aravena, classe 1967. Il 18 luglio 2016 è stato nominato direttore artistico della 15. Biennale Architettura di Venezia

Il cileno Alejandro Aravena, classe 1967, è stato nominato direttore artistico della 15. Biennale Architettura che si terrà a Venezia dal 28 Maggio al 27 Novembre 2016. “Un semestre nel quale l’Italia diventerà luogo di pellegrinaggio per docenti, studenti e professionisti del settore provenienti da molti Paesi”, dice Paolo Baratta, presidente del Cda della Biennale di Venezia riunitosi il 18 luglio per nominare il curatore della prossima Mostra Internazionale di Architettura.

La nuova edizione, interessata ad indagare l’importanza dei contesti e a rintracciare i contributi degli architetti e delle loro recenti realizzazioni, devierà dalla precedente, presieduta dall'olandese Rem Koolhaas, dal titolo Elements of Architecture, basata sulla teoria personale e sulle ricerche del curatore con al centro dell'investigazione le componenti costruttive degli edifici indagate con la logica della manualistica.

Importante la scelta di affidare la manifestazione ad un esponente della nuova generazione distintosi proprio a Venezia, nel 2008, per essere stato premiato con il Leone d'Argento nell'edizione diretta dall'americano Aaron Betsky.

In occasione della sua nomina, Alejandro Aravena ha dichiarato: “Ci sono numerose battaglie che devono ancora essere vinte e molte frontiere che devono necessariamente espandersi per migliorare la qualità dell’ambiente edificato e, di conseguenza, per migliorare la qualità della vita delle persone. Questo è quello che vorremmo la gente venisse a vedere alla 15. Mostra Internazionale di Architettura: storie di successo che meritano di essere raccontate, casi esemplari che vale la pena condividere e in cui l’architettura ha fatto, sta facendo e dove farà la differenza in queste battaglie e per queste frontiere”.

Lui, del resto, di casi esemplari ne ha progettati diversi, a partire da Elemental: il progetto residenziale a Iquique, in Cile, realizzato nel 2005 con 7.500 dollari per unità, modificato dagli interventi di autocostruzione degli occupanti.

Sviluppata in collaborazione con l’ingegnere Andres Iacobelli, l'operazione ha dimostrato come una progettazione che goda della partecipazione dei tecnici e delle comunità locali permetta di generare qualità in qualunque periferia del mondo. La riuscita del programma è valsa ad Elemental il riconoscimento di prestigiosi premi internazionali – ultimo in ordine di tempo The Design of the Year (London Design Museum,2015) - e la creazione di un modello base che, con le opportune varianti, è stato applicato su scale molteplici per promuovere l’uguaglianza sociale.

“La 15. Mostra Internazionale di Architettura – continua Aravena - si concentrerà su architetture che attraverso intelligenza e intuizione siano capaci di migliorare lo status quo. Vorremmo presentare degli esempi che, nonostante le difficoltà, invece di rassegnazione e amarezza, propongano di agire. Vorremmo dimostrare che in un dibattito costante centrato sulle qualità di un ambiente edificabile, risiede non solo la necessità ma anche l’occasione per l’azione.”

ww.labiennale.org

www.alejandroaravena.com


di Stefano Lento / 21 Luglio 2015

CORNER

People collection

[People]

Se l'orologio è minimal

Due chiacchiere con Kuchar Swara, fondatore del brand inglese Sekford

interviste

[People]

L’ora a pois

Un percorso creativo lungo 30 anni, nel segno della sperimentazione

Natale

[People]

Cambio di rotta

Da interni minimal a case soft: il tessuto torna protagonista della casa

interviste

[People]

Il capitalismo di Schumacher

Zaha Hadid Architects contro il libertarismo di Patrik Schumacher

costume

[People]

Esplosione creativa

Maarten Baas, il designer che intreccia discipline e idee

interviste

[People]

Progettare la ricostruzione

Dopo il terremoto di agosto, la parola a Carlo Ratti e Kengo Kuma

interviste

[People]

Intervista con Tom Dixon

Da New York e Los Angeles, alla conquista dell’America

interviste

[People]

Lindsey Adelman: luci a NY

Intervista con la designer che ha conquistato l’Europa

Interviste

[People]

Intervista a Mr. Riedel

Il design per il vino secondo il Ceo dell'azienda austriaca

Collezioni per la tavola

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web