ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Buenos Aires, se la conosci ti innamori. 10 indirizzi per scoprirla davvero

Il designer Alfredo Häberli ci accompagna alla scoperta della capitale dell'Argentina, la città che ha amato prima di trasferirsi in Svizzera

buenos-aires-cosa-vedere-alfredo-haberli

Il designer Alfredo Häberli ci guida in un tour di luoghi da scoprire a Buenos Aires, tra botteghe antiche, ristoranti esclusivi e quartieri da non perdere. (Foto: Mente Argentina) 

Se state programmando un viaggio in Sud America passando per l'Argentina e farete tappa a Buenos Aires, ecco cosa vedere secondo i consigli del designer Alfredo Häberli, nato e vissuto in città per anni, prima di trasferirsi in Svizzera.
Tra strade tipiche e ristoranti segreti, ecco la sua top 10 per un viaggio indimenticabile, alla scoperta della vera cultura argentina.

Un posto dove fare colazione:
Il Café Tortoni, fondato nel 1858, al n.825 di Av. de Mayo. Un luogo iconico e ideale per la colazione la mattina presto, quando non è ancora pieno di gente.

www.cafetortoni.com.ar

Un luogo dove rilassarsi:
Niente meglio di Palermo Park, un insieme di parchi nel quartiere di Palermo attraversati dallo splendido fiume Rio de Plata. Potete fare una passeggiata, del sano jogging, o pagaiare nelle acque per una vista panoramica differente ma che non dimenticherete. Per noi, è un po' la Central Park in New York.

Un posto in cui andare assolutamente:
A La Boca, una strada piena di coloratissime case dove potrete trovare decine di danzatori di tango esibirsi a ritmo di musica. Lì, assaporerete la cultura argentina, tra botteghe di artigiani e negozi tipici, e sarà come trovarsi sul set di un film Sud Americano.

Foto: Say Hueque
Dove comprare oggetti di design per la casa:
Nel quartiere di Palermo troverete tutto quello che vi serve. È pieno boutique, negozi di arredamento vintage, e botteghe artigiane.

Un ristorante per il pranzo:
Da Fervor Brasas de Campo y Mar, nel quartiere di Recoleta, dove suggerisco di provare il piatto tipico argentino, la grigliata di carne che chiamiamo “Asado a la Parilla”. Questo ristorante è ottimo e, una volta assaggiata, non la scorderete facilmente.

Un posto in cui divertirsi:
Per me, il divertimento è guardare una partita di Polo. Il luogo migliore per farlo è il Campo Argentino de Polo de Palermo, nei mesi di novembre e dicembre. I biglietti sono difficilissimi da reperire, poiché che ce ne sono soltanto 45.000 a partita, ma tentar non nuoce, e magari sarete fortunati. Durante il giorno, di solito, mentre i giocatori corrono, il campo organizza splendide feste per chi assiste dalle tribune.

Dove andare per fare una bella passeggiata: 
So che potrebbe suonare strano ma il cimitero de La Recoleta è splendido e vale una visita. È un luogo antichissimo, risale al 1822. Se guardate attentamente, troverete anche la tomba di Evita Perón.

Un ristorante per cena:
Un mio amico svizzero, Dieter Meier, artista e fondatore del gruppo di musica elettronica Yello, sta lavorando nel business dei vini biologici, e qualche anno fa ha aperto un ristorante speciale, a porte chiuse. Una villa privata dove lo chef prepara un menù fisso. Si chiama Ocho Once 8/11 Maison du Chef, ed è possibile prenotare solo via email.
Un teatro:
Teatro Colón, un luogo dallo stile barocco, che nel suo momento d'oro non ebbe nulla da invidiare ai più famosi teatri parigini, newyorkesi e londinesi. Ancora oggi gode di una buonissima reputazione. Qui, potrete scoprire cos'è il vero teatro argentino.

Un indirizzo per lo shopping
Non potete non fare tappa da Arandu, per fare un tuffo nel mondo dei Gauchos. Qui troverete coltelli, abiti, scarpe tipiche (come le espadrillas), accessori per l'equitazione e libri.

Il designer argentino Alfredo Häberli vive e lavora in Svizzera dove, negli anni, ha collaborato con alcune tra le più grandi aziende di arredamento come Alias, BD Barcelona, BMW, Camper, FSB, Georg Jensen, Iittala, Kvadrat, Luceplan, Moroso, Schiffini e Vitra.
Di recente, ha disegnato Nox, una lampada da tavolo portatile per il brand Astep.
www.alfredo-haeberli.com


di Valentina Mariani / 1 Giugno 2017

CORNER

People collection

[People]

Il favoloso mondo di Constance

La designer francese ci racconta actio!, in scena a Parigi

interviste

[People]

Vittorio Gregotti in mostra

Una mostra al PAC per raccontare 60 anni di architettura

Mostre

[People]

Radio Cino

12 brani "d'architettura" direttamente dall’iPod di Cino Zucchi

Costume

[People]

Architetto ad honorem

Laurea honoris causa per Paolo Baratta, presidente della Biennale di Venezia

costume

[People]

La community di Firenze

Martino di Napoli Rampolla e l'approccio collaborativo al design

interviste

[People]

Milano omaggia Anna Castelli

A CityLife a Milano una via è stata intitolata alla celebre architetto

Costume

[People]

Le regole del nomadismo

Vivere con poche cose, che invecchiano bene e raccontano storie

travel

[People]

James Stewart Polshek

L'architetto umanista che ha appena vinto l'AIA Gold Medal 2018

premi

[People]

La prima della Scala

La scenografa Margherita Palli ci racconta Andrea Chénier

Interviste

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web