ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Chef Bottura apre al pubblico la mensa per i poveri di Rio

Lo chef stellato continua la sua missione solidale iniziata durante le Olimpiadi aprendo a cena il Refettorio Gastromotiva

“Il momento più eccitante è stato l’apertura del Refettorio di Rio. In 55 giorni, un lotto di terreno vuoto si è trasformato in uno spazio vivo per accogliere persone, idee, speranze”. Parla Massimo Bottura, guru dell’Osteria Francescana di Modena, miglior ristorante al mondo del 2016, e fresco di laurea ad honorem all’Università di Bologna.

In un momento in cui la sensibilizzazione allo spreco alimentare si declina anche nel boom del ‘social eating’, community di cene private, spesso benefiche, create utilizzando il cibo in eccesso, Bottura rende concretamente ‘social’ il pasto. Con la sua organizzazione no profit Food for Soul, che realizza mense 'di design' per i bisognosi.

Prima avventura, il Refettorio Ambrosiano di Milano, nato per Expo 2015 con la Caritas e grandi nomi (da Michele De Lucchi a Riva 1920). Seconda tappa, Rio de Janeiro, dove durante le Olimpiadi 2016 ha creato Refettorio Gastromotiva, con l’omonima ONG: un ristorante/scuola dove lavorano i ragazzi delle favelas e i bisognosi gustano ricette realizzate con eccedenze. A breve aprirà la sera ai clienti, che pagano nel conto un pasto a chi ha meno.

La scelta dei collaboratori “è frutto di amicizia e intesa. Vik Muniz è uno dei miei artisti preferiti; gli ho chiesto di diventare curatore artistico, ci ha donato opere e ha chiamato a collaborare lo street artist JR. La struttura è un progetto di Gustavo Cedroni di Metro Architecture; sedie e tavoli sono realizzati dai fratelli Campana con scarti del legno”.
Food for Soul promuove anche i Socialtables, interventi in mense caritative già esistenti dove rivisita gli ambienti e offre una cena settimanale alle famiglie. L’ultima è Ghirlandina a Modena. E sono in cantiere iniziative in varie città mondiali. A New York Bottura ha incontrato Robert De Niro. Forse per un nuovo 'ciak!'.

www.foodforsoul.it


di Valentina Raggi / 24 Gennaio 2017
tags:

ristoranti

CORNER

People collection

[People]

Architetto ad honorem

Laurea honoris causa per Paolo Baratta, presidente della Biennale di Venezia

costume

[People]

La community di Firenze

Martino di Napoli Rampolla e l'approccio collaborativo al design

interviste

[People]

Milano omaggia Anna Castelli

A CityLife a Milano una via è stata intitolata alla celebre architetto

Costume

[People]

Le regole del nomadismo

Vivere con poche cose, che invecchiano bene e raccontano storie

travel

[People]

James Stewart Polshek

L'architetto umanista che ha appena vinto l'AIA Gold Medal 2018

premi

[People]

La prima della Scala

La scenografa Margherita Palli ci racconta Andrea Chénier

Interviste

[People]

La giornalista designer

Un'intervista per scoprire il mondo di Suzy Hoodles

Interviste

[People]

Tricia Guild e il colore

La fondatrice di Designers Guild lancia un nuovo libro e si racconta

interviste

[People]

Marco Lavit, designer 2.0

A tu per tu con un talento emergente dell'architettura italiana

intervista

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web