ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Xavier Lust ci svela quali sono i 10 posti segreti per innamorarsi di Bruxelles

Lontana da stereotipi, la città si racconta per noi con una guida di eccezione

cosa-vedere-a-bruxelles-10-indirizzi-xavier-lust

Gli Etangs d'Ixelles, uno dei luoghi suggeriti da Xavier Lust per una Bruxelles tutta da godere, tra spazi verdi e design. Foto: Visit Brussels

Bruxelles, la capitale di 500 milioni di Europei, si svela in mille maniere davanti ai nostri occhi. Lontana dagli stereotipi del passato ha fatto di Mixity, la multiculturalità dei suoi abitanti, uno stendardo culturale e il tema del 2017. Con il suo heritage – la Grand Place è patrimonio dell’UNESCO dal 1998 – e i suoi punti forti come la gastronomia, i numerosi eventi folklorici e la musica jazz– è sempre stata capace di attirare un gran numero di visitatori e turisti curiosi delle tante cose da vedere a Bruxelles. Ma è soprattutto il design e l’arte contemporanea che negli ultimi anni l’ha fatta diventare un punto di attrazione in Europa e nel mondo. Tra i quartieri Dansaert, Louise, Sablon, Châtelain o ancora la rue Neuve, la capitale europea è capace di offrire il meglio. Tutto ciò accomunato ad un calendario estivo dei più ricchi: festival, workshop, la Settimana del Design dal 7 al 30 di settembre, sono solo alcune delle iniziative spesso organizzate o coordinate dal MAD il nuovo Museo del Design e della Moda aperto il 20 aprile di quest’anno.

Foto: Serge Anton

Per districarci in questa ampia offerta, abbiamo chiesto cosa vedere a BruxellesXavier Lust, che dopo essersi diplomato al Saint-Luc Institute di Bruxelles, ha deciso che la metropoli sarebbe diventata il luogo del suo studio, la cui nuova sede sarà inaugurata in settembre. Il designer e scultore nato a Bruges nel 1969, da sempre alla ricerca di un innovativo linguaggio formale e di nuovi metodi di produzione, è arrivato nel 1990, a creare una sintesi fra tecnica e poetica. Il risultato è un processo di formatura della lamiera che applicherà prima ad alcuni prototipi e infine per serie di mobili per rinomati brand italiani, come MDF Italia, Driade, De Padova, CerrutiBaleri, Kristalia, Fiam ed Extremis. Non a caso nel 2004 riceve la menzione speciale del prestigioso Compasso d'Oro. Lust descrive il suo approccio alla materia come un'equazione di quattro parametri emozionali: funzionalità, bellezza, tecnologia e cultura. Con il passare degli anni il designer comincia applicare questo nuovo linguaggio a nuove tecnologie e materiali per arrivare nel 2007, a creare delle innovative produzioni in serie limitata presentate in gallerie specializzate in arte-design. Nascono così i suoi 'objets vivants' forte presenza alla mostra di apertura del MAD e ormai protagonisti di interni in tutto il mondo. (LEGGI anche: MAD Bruxelles: inaugurata la prima sede del Museo della Moda e del Design)

Foto Nicolas Schimp

Qual è lo store dove Xavier Lust trova mobili ed accessori di design interessanti?

I più importanti a Bruxelles sono sicuramente 'In Store' e 'Dominique Rigo' ma si possono trovare anche oggetti interessanti da 'Ligne' o 'Diito'.

Foto: Courtesy Boutique Ligne

Con i suoi 8.000 ettari di spazi verdi Bruxelles è la capitale più verde d’Europa: dai suoi parchi storici fino alle piccole piazzette ombreggiate, la capitale è un vero puzzle di vegetazione. Qual è la tua passeggiata preferita?

Gli Etangs d'Ixelles sono veramente splendidi, ci puoi passeggiare intorno e poi prendere il sentiero verso l’Abbazia della Cambre con i suoi favolosi giardini.

Foto: Marcel Vanhulst

Dove fare colazione?

Da Gaudron in Place Brugmann

Il posto perfetto per la pausa pranzo?

'Toucan sur mer' in Avenue Louis Lepoutre: un’eccezionale offerta di piatti di pesce.

Foto: Courtsy of Toucan sur Mer

Xavier Lust ci può consigliare un cinema ?

'Actor's studio' oppure 'Cinema des Galeries' entrambi con un’interessante programmazione di film d’autore.

Lo spot da dove ammirare il più bel panorama?

Di fronte al Palazzo di Giustizia c’è un posto chiamato 'Le Panoramique' dove si può ammirare la città dal nord. Personalmente amo moltissimo 'Le Mont des Arts' e il top dell’Old England – un edificio in Art Nouveau – dove si ha una veduta incredibile sul centro storico.

Foto: Ricardo de la Riva

Nell’enorme offerta hoteliera della città, in quale hotel soggiornare?

Sicuramente l’Hotel Amigo, il top qualitativo nel centro storico.

Un museo?

Certamente il Musée Magritte (nel 2017, sarà celebrato il 50 ° anniversario della morte del padre del Surrealismo in molti modi: mostre ed eventi temporanei avranno luogo sia nella Casa-Museo René Magritte che nel Museo Magritte e nell'Atomium, ndr).

Foto:© RMFAB

La gastronomia fa parte della storia di Bruxelles, con radicate tradizioni, prodotti di qualità e audacia nei sapori, a cominciare dalla cioccolata artigianale - assolutamente da visitare i workshop di Laurent Gerbaud – fino alla famosissima birra. Qual è per Xavier Lust il ristorante ideale per una cena?

Sicuramente 'Le Chalet de la Foret' proprietà dello chief Pascal Devalkeneer

Foto:© The foodalist

E infine l’hub ideale della vita notturna brussellese?

Decisamente Jalousy Club, divertimento e cocktail eccezionali.

www.xavierlust.com

 


di Paola Testoni / 13 Luglio 2017

CORNER

People collection

[People]

Radio Cino

12 brani "d'architettura" direttamente dall’iPod di Cino Zucchi

Costume

[People]

Curve celebri

Zaha Hadid, la linea fluida tra design e architettura

Zaha Hadid

[People]

Innamorarsi degli errori

Intervista a Fala Atelier, lo studio più ottimista di Oporto

interviste

[People]

French touch

Philippe Starck e la rivoluzione francese nel design

costume

[People]

Io ballo da sola

Maddalena Casadei: una designer a Milano

interviste

[People]

A contatto con l'argilla

Istinto e un corso di 6 settimane: la storia di Jacqueline Klassen e la ceramica

interviste

[People]

La casa più fotografata di L.A.

James Goldstein racconta la Sheats–Goldstein Residence

costume

[People]

WIT, l'intervista

Sette domande agli architetti di Barcellona

costume

[People]

Il riad della principessa

Letizia Ruspoli ci racconta la sua casa e i segreti di Marrakech

interviste

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web