ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Attraversando la Danimarca: cosa vedere su suggerimento della designer Louise Campbell

Un itinerario di 6 giorni in un viaggio inusuale alla scoperta di luoghi fuori dal comune

0

La designer Louise Campbell ci guida per un viaggio indimenticabile tra i suoi luoghi del cuore in Danimarca. Nella foto, la lunga spiaggia di Skagen. 

Avete 6 giorni liberi e non sapete cosa vedere in Danimarca? Abbiamo chiesto alla famosa designer Louise Campbell - che non ha certo bisogno di lunghe presentaizoni - un itinerario dei suoi luoghi del cuore da visitare e scoprire.

Famosa per aver creato prodotti iconici come la Prince chair per Hay, la Collage pendant lamp per Louis Poulsen, e il candelabro the More the Merrier, la creativa vive e lavora dal suo studio di Copenhagen. Da qui, collabora con i più grandi nomi del design, tra sperimentazioni di materiali sempre nuovi, combinando le linee minimalistiche e geometriche del design scandinavo, con l'eleganza sinuosa e femminile che caratterizza ogni sua creazione.

Per lei, il lavoro e la vita, sono sempre una nuova scoperta, un grande gioco, un'avventura. Come il viaggio in Danimarca a cui ci invita, per una vacanza lunga sette giorni tra le sue terre del cuore.

Giorno 1 – Humlebæk e il Louisiana Museum of Modern Art
Dopo aver visitato la cittadina affacciata sul Mar Baltico, non potete non fermarvi al museo. Situato direttamente sulla costa dell'Oresund a Fredensborg, a 35 chilometri a nord di Copenhagen, offre un'ampia collezione d'arte moderna e contemporanea, che va dalla seconda guerra mondiale ad oggi, compreso un giardino di sculture. Pietra miliare dell'architettura moderna danese è in totale sinergia con il paesaggio che lo ospita. Se siete lì ad agosto, dal 24 al 27, non potete perdervi il Festival della Letteratura annuale.

Nella foto: il Louisiana Museum of Modern Art

Giorno 2 - Visita a Tisvildeleje e una notte a Tisvilde
Il paesino di Tisvildeleje è imperdibile: una distesa di sabbi adorata con un piccolo villaggio affacciato sul mare. Due passi in centro, per gli avventurosi una visita alla foresta di Hegn, per poi arrivare all'Hotel Helenekilde Badehotel. Se vi piace l'amosfera rilassata tipica del design scandinavo, e amate godervi una vista spettacolare sul Mare del Nord, questo posto fa per voi.

Nella foto: l'Hotel Helenekilde Badehotel

Giorno 3 – Il Castello di Dragsholm nella cittadina di Hørve
Si trova nella contea di Odsherred e si raggiunge prendendo da Tisvilde un piccolo traghetto diretto a Rørvig. Si tratta del castello di Dragsholm, uno dei più antichi e beli della Danimarca, dal quale si può ammirare uno spettacolare orizzonte sul mare. La rocca ha almeno 800 anni ed è stata ristrutturata diverse volte. È circondata da un parco con alberi secolari, un laghetto con stagni ricchi di ninfee ed ha stanze nel castello arredate con mobili antichi in stile settecentesco. Dragsholm oggi ha la funzione di albergo, museo ed è anche un lussuoso ristorante, ma nasconde misteriosi segreti ed è noto come dimora di moltissimi fantasmi. Poichè è anche un hotel, potete pernottare una stanza e dormire nell'ala principale. Per pranzo o cena, avete due scelte. O un ristorante stellato, o un bistro più rilassato. In entrambi i casi troverete del buon cibo con ingredienti di produzione locale.

Nella foto: il castello di Dragsholm

Al mattino, potete andare a farvi una nuotata a Sanddobberne, o a Vesterlyng. Se siete fortunati, qui potrete vedere i cavalli selvaggi correre dentro e fuori dal mare.
Giorno 4 – Cena al ristorante Henne Kirkeby Kro
Poco sopra Esbjerg (una città danese situata nella regione di Syddanmark) si trova la Henne Kirkeby Kro, una locanda di oltre 300 anni dal tetto di paglia situata sulla costa occidentale e recentemente rinnovata in modo esclusivo. Il suo orgoglio è la cucina, premiata nel 2012 con il Nordic Prize come migliore Ristorante Scandinavo. Henne Kirkeby Kro è oggi diretta dallo chef Paul Cunningham, che ha appena ricevuto una seconda stella Michelin per la magia culinaria che crea nel suo piccolo ristorante. Questa storica locanda utilizza ingredienti locali e verdure coltivate nel proprio orto. Da non perdere. 

Nella foto: il ristorante Henne Kirkeby Kro
Giorno 5 e 6 – Skagen
È la parte più a sud della Danimarca, e qui la luce è davvero speciale (a causa del mare, che è vicino alla città da entrambi i lati). Qui la natura e lo skyline marino sono incontaminati e a perdita dìocchio. Il luogo è caratterizzato dalla presenza dell'acqua. Qui, dalla meravigliosa spiaggia di Skagen-Kandestederne, è possibile assistere al caratteristico scontro delle onde provenienti da direzioni opposte. Per quello che riguarda la cultura, nel pomeriggio, potrete visitare i tre musei locali: lo Skagens Museum, l'Anchers Hus e il Drachmanns Hus. Per pernottare, la designer danese consiglia l'hotel Hjorths Badehotel a Kandestederne.

Nella foto: il museo locale di Drachmanns Hus

Nella foto: Louise Campbell

http://www.louisecampbell.com


di Valentina Mariani / 13 Marzo 2017

CORNER

People collection

[People]

Dove non ho mai abitato

Una storia d'amore e di spazi, da vedere al cinema

interviste

[People]

Ritorno a Seoul

Come è cambiata la Corea del Sud secondo il giovane designer Dohyun Kim

interviste

[People]

L'uomo che cambia la realtà

Marcel Wanders, il designer olandese che ha sedotto il mondo

Costume

[People]

5 cose su Anker Bak

Le 5 curiosità da sapere sul designer di cui sentiremo molto parlare

interviste

[People]

Imaad Rahmouni si racconta

Il mondo dell'architetto e designer, tra progetti passati, presenti e futuri

interviste

[People]

La regina delle gallerie d'arte

Pepi Marchetti Franchi e la nuova mostra della Gagosian Gallery

mostre

[People]

Il design in Medio Oriente

I 10 talenti che stanno ridisegnando le sorti del proprio Paese

top ten

[People]

Ti racconto il MDFF

Silvia Robertazzi parla del festival che unisce cinema e design

interviste

[People]

Il museo zucche specchi e pois

Yayoi Kusama apre un museo dedicato alle sue opere

Musei

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web