ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

10 motivi per cui Eindhoven è uno dei posti più felici del mondo, soprattutto se siete design lover

Il duo di designer Kiki van Eijk & Joost van Bleiswijk ci accompagna per un tour di 10 indirizzi segreti per scoprire la loro città del cuore

0
Getty Images

Alla scoperta di Eindhoven i dieci indirizzi segreti dei designer Kiki van Eijk e Joost van Bleiswijk. (Foto: Alexander Tihonov)

Tra le cose da vedere in Olanda c'è una destinazione ancora poco contaminata dal turismo, dove design e tecnologia sono al servizio della collettività, e i lavoratori sono tra i più felici al mondo. Non parliamo del paradiso, bensì di Eindhoven, che negli ultimi anni ha visto un'ascesa rapidissima che l'ha posizionata tra le mete più in voga per chi vuole allontanarsi dalle grandi metropoli e ritornare ad una dimensione cittadina dove arte e creatività si fondono in luoghi a misura d'uomo.
Eindhoven, è anche tra le mete preferite dei design lover, vantando la miglior Design Academy al mondo e la famosa Dutch Design Week, che si svolge ogni anno in ottobre, oltre al rinomato Glow, festival delle luci in scena a novembre.
Se state programmando un weekend e volete scoprire questa meta, questa guida preparata da due local d'eccezione fa per voi. Sono Kiki van Eijk & Joost van Bleiswijk, e ci accompagnano alla scoperta dei luoghi in cui loro sono di casa.

Un museo da visitare:
Il Phillips Museum, che offre una panoramica sul cambiamento della città nel corso degli ultimi anni, grazie anche all'apporto della multinazionale. Oltre a curiosare tra apparecchi radiofonici, ellettrodomestici, oggetti, giradischi e luci presenti, potrete visitare le mostre in corso. Il programma è sempre molto interessante.

www.philips.nl/a-w/philips-museum.html

Un posto dove fare colazione:

Da Calypso: un grazioso bar dove potrete assaggiare pane e torte di produzione propria. Si trova al n. 83 di Stratumseind ed è un punto di ritrovo perfetto anche per un drink serale o per una cena veloce ed informale, e data la sua posizione strategica è un punto di ritrovo per molti giovani in città.

bistrocalypso.nl

Un ristorante dove andare a pranzo:
Per uno spuntino veloce o un'ottima zuppa, niente è meglio di Lunchroom De Binnenstad.
Si trova al civico 35d di Emmasingel ed è la soluzione migliore per chi ama la semplicità senza dover rinunciare alla qualità. Gli interni, che abbiamo progettato noi, sono il riflesso del cibo che il ristorante offre. Semplici ma raffinati e studiati in ogni minimo dettaglio.

www.lunchroomdebinnenstad.nl

Una strada percorrere assolutamente:

Kleine Berg. Una piccola via piena di negozietti caratteristici. Qui vi potreste perdere facilmente, tra botteghe antiche, cartolerie, un negozio specializzato in fumetti, ristoranti, negozi di abbigliamento.

Dove acquistare oggetti speciali:
Sulla strada Bergstraat, che si incrocia con Kleine berg. Questo è il paradiso per collezionisti e amanti dell'oggettistica e dei mercatini delle pulci. Tra bancarelle vintage e botteghe, troverete gli oggetti più inaspettati.

Un luogo dove andare a divertirsi:
La sala concerti The Effenaar, fondata nel 1971 e cresciuta incredibilmente da allora fino ad oggi. È composta da due grandi sale che ospitano oltre 1500 persone, e negli anni hanno visto passare grandi nomi del panorama musicale internazionale come i Ramones, i Cure, i Joy Division, i Sex Pistols, i Red Hot Chili Peppers, i Rem, solo per citarne alcuni.

www.effenaar.nl

Un ristorante per cena:
Niente meglio di Zarzo, ristorante che vanta una stella Michelin. Il menù è delizioso e il cibo è sanissimo, la cucina è delicata ed elaborata al tempo stesso. Per non parlare del menù dei vini: tutte etichette pregiatissime tra cui scegliere. Avrete l'imbarazzo della scelta.

zarzo.nl

Un indirizzo dove acquistare mobili e oggetti per la casa:
Il nostro studio! Non siamo aperti al pubblico ma accogliamo chiunque voglia scoprire i nostri prodotti e lavorare insieme a noi al proprio progetto. Crediamo fortemente nel dialogo e nella costante interazione con l'esterno: è dalla fusione e dall'incontro che nascono le migliori idee.

joostandkiki.nl

 

Una strada percorrere assolutamente:

Kleine Berg. Una piccola via piena di negozietti caratteristici. Qui vi potreste perdere facilmente, tra botteghe antiche, cartolerie, un negozio specializzato in fumetti, ristoranti, negozi di abbigliamento.
Il percorso per una bella passeggiata:

Se avete la possibilità di prendere una macchina e guidare a sud per circa 40 minuti, vi troverete nella foresta di Het Leenderbos. Un luogo incantato che vale la pena visitare. Per passeggiare tra la natura e disintossicarvi dal caos della città.

 

Un cinema all'aperto:
In estate, ogni martedì e venerdi, il centro culturale Natlab organizza proiezioni gratuite di film all'aperto. L'ideale è arrivare al tramonto e godersi l'atmosfera con coca cola e popcorn. Natlab si trova nel cuore di Strijp-S, il quartiere creativo per eccellenza di Eindhoven. Qui, tra numerosi diversi edifici storici, si respira un'area vibrante e creativa grazie alla presenza di numerosi laboratori di Artisti, designer, produttori teatrali e musicisti, che spesso utilizzano gli antichi edifici della Philips per esibire le loro opere.
L'ideale è arrivare al tramonto e godersi l'atmosfera con coca cola e popcorn.

www.natlab.nl

Giovani ma affermati già da qualche anno nel panorama del design internazionale, Kiki van Eijk e Joost van Bleiswijk si sono laureati alla Design Academy di Eindhoven e da quel momento non si sono più fermati. Hanno realizzato i progetti più innovativi disegnando i prodotti più interessanti per grandi brand, come MOOOI, Bernhardt Design, ICE Carpet, Secondome e Ahrend, solo per citarne alcuni. Ogni oggetto, nasce dalla fusione delle loro menti. Kiki lavora molto sulla forma, ed è sempre attratta dai materiali e dalla loro consistenza e fragilità, Joost invece, si ispira alle forme archetipe dei mobili in legno di fine '800 e attribuisce grande valore alla sua libertà di progettista, sia in termini di tempo sia sperimentazione con diversi materiali.
joostandkiki.nl


di Valentina Mariani / 19 Giugno 2017

CORNER

People collection

[People]

L'Eclaireur a Los Angeles

Il concept store raccontato dalla fondatrice Meryl Hadida Shabani

intervista

[People]

Addio Azzedine Alaïa

Anche il design in lutto per la scomparsa del couturier tunisino

fashion

[People]

Il design a Dubai

Intervista a William Knight, direttore della Dubai Design Week

interviste

[People]

Tra design e ingegneria

Julian Melchiorri racconta i suoi progetti tra il design e la scienza

interviste

[People]

Slow Design

Alice Stori Liechtenstein fa il punto su Operae 2017

interviste

[People]

Il design fotogenico

Il favoloso mondo di Harry Nuriev, re del design su Instagram

costume

[People]

Anima Jungalow

Bohemien, coloratissimo e green: ecco il nuovo trend californiano

interviste

[People]

Nella villa di Gio Ponti

Ilaria Toueg racconta Ted Milano, tra artigianalità e Made in Italy

interviste

[People]

L'interior di Charles Mellersh

Il designer ci porta nei suoi interni speciali e normali allo stesso tempo

interviste

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web