ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

I 19 flower designer che abbiamo scoperto su Instagram

Le menti creative più originali nel mondo del design floreale che postano foto di bouquet extra-ordinari

flower-designer-instagram

L'attuale revival del design floreale è vario, complesso e dinamico. Dagli Stati Uniti all'Australia, sono molti i flower designer che mettono in discussione l'industria dei fiori e che sfidano i canoni di bellezza consolidati. Abbiamo guardato a Instagram per scovare le menti creative più innovative e originali. Ecco cosa abbiamo trovato.

@pyrusbotanicals

Visionario e coraggioso, lo studio botanico scozzese PYRUS - fondato da Natalya Ayers e Fiona Inglis - sostiene attivamente il movimento britannico degli Slow Flower. Mescolando fiori selvatici ed elementi naturali inaspettati - come ceppi, funghi e insetti morti - lo studio celebra la natura nella sua bellezza più sincera.

Leggi anche → Il movimento Slow Flower spiegato da Pyrus

Un post condiviso da PYRUS (@pyrusbotanicals) in data:

 

@doctorcooper

Lisa Cooper, artista e fioraia di base a Sydney, sfida i confini del design floreale con associazioni giocose ed estroverse: ortensie blu e carote viola, rose rosse e aglio, clementine e orchidee. Presentate in setting bianchi e avvolte in carta bianca spessa, le nature morte di Cooper diventano opere d’arte effimere, da godere come in una vera mostra.

Un post condiviso da lisa cooper (@doctorcooper) in data:

 

@metafloranyc

Ogni fiorista ha il suo ingrediente preferito. Per Marisa Competello - la creativa dietro Meta Flora - sono le forme esuberanti di una foglia di palma, le linee sofisticate dell’uccello del paradiso, ma anche un fiore di anthurium, un mazzo di foglie di pampa e persino una piuma di struzzo. Con una predilezione per le trame soffici e pieghettate, le composizioni floreali di Competello usano la danza e la moda come fonte di ispirazione.

Un post condiviso da @metafloranyc in data:

 

@brrch_floral

Un’overdose di orchidee, anthurium e gypsophila, le realizzazioni di Brittany Asch giocano con i contrasti e l'artificialità. La sua tavolozza di colori - che spazia dal malva al blu, passando per le sfumature di rosa, accentuate dai toni dorati e argentati - conferisce un tocco sofisticato alle sue composizioni.

 

Un post condiviso da Brittany Asch (@brrch_floral) in data:

@foxfodderfarm

Con un uso generoso di forme appariscenti e colori sgargianti, lo studio newyorkese Fox Fodder Farm abbraccia lo stile urbano e scultoreo attualmente in voga sulla East Coast statunitense.

 

@rebeccalouiselaw

Le spettacolari installazioni floreali di Rebecca Louise Law sono fatte di eccessi e abbondanza di fiori pendenti. Come delicati paesaggi fluttuanti, ogni composizione gioca con l'effimero.

 

Leggi anche → Rebecca Louise Law in San Francisco

@ruby_marylennox

Fondato dall'australiana Ruby Barber, lo studio Mary Lennox ha sede a Berlino. Mettendo in discussione l’aspetto mieloso e romantico di tante composizioni floreali tradizionali, l'approccio dello studio si concentra su realizzazioni monocromatiche e di singole piante ripetute in grande quantità, così come su forme e trame scultoree.

Un post condiviso da Ruby (@ruby_marylennox) in data:

 

@amy_merrick

Bucoliche e raffinate, le composizioni di Amy Merrick esprimono la meticolosa attenzione rivolta ai materiali stagionali e di provenienza locale. Una delle sue ultime composizioni floreali - realizzata per il nuovo e trendy Broccoli Magazine - conteneva anche foglie di cannabis e margherite!

Un post condiviso da Amy Merrick (@amy_merrick) in data:

 

@ireneatsix

Irene Cuzzaniti, designer, paesaggista e fiorista italiana, ha aperto un piccolo negozio di fiori presso la nuova Six Gallery di Milano. Le sue composizioni essenziali e sofisticate lavorano su forme contrastanti e una tavolozza colori selezionata - dal rosa cipria al rosso scarlatto.

Leggi anche → Irene alla Fioreria

Un post condiviso da Irene Cuzzaniti (@ireneatsix) in data:

@aelisabetflowers

Lo stile classico della fiorista inglese Hannah Brook mescola le delicate fioriture di una clematide, una dalia e una rosa, con la plasticità di una foglia di felce e un ramo di nocciolo, per immaginare composizioni morbide e romantiche.

 

@putnamflowers

Traendo ispirazione dai dipinti di nature morte, le composizioni floreali di Putnam & Putnam, a New York, sono eleganti e voluttuose.

@nicamille

Dall'erba secca agli anemoni, fino alle dalie e alle rose, le morbide realizzazioni di Nicolette Camille oscillano tra le sfumature del rosa, del malva e del beige. Per un'armonia di colori sbiaditi che enfatizza la temporaneità di ogni composizione.

 

@Saipua

L'approccio floreale di Saipua cerca colori e forme delicati per comporre bouquet aerei che uniscono fiori voluttuosi come ranuncoli, rose e dalie con elementi più snelli come erba secca e rami. Per uno stile country che riflette il passaggio delle stagioni.

Un post condiviso da SAIPUA (@saipua) in data:

 

@flores_la_fe

Descritto come il "nuovo stile ugly-cool di arrangiamento dei fiori", il Freakebana - un termine coniato da Stella Bugbee - è una rivisitazione giocosa del tradizionale Ikebana giapponese. Abbracciando questa tendenza, La Fe offre una serie di strane composizioni totemiche che vanno da una mela amara punzecchiata da fiori di anthurium, a una margherita - ornata con una molletta per capelli - fissata su un cocomero.

Leggi anche → L’ultimo trend floreale: il “Freakebana”

Un post condiviso da La Fe (@flores_la_fe) in data:

@soilandstem

Romantica e di classe, Nicole Land si nutre di colori calmi e delicati - dal blu chiaro al rosa - per un flower design caratterizzato dall’effetto aereo ben bilanciato.

 

Un post condiviso da Nicole Land (@soilandstem) in data:

@emilythompsonflowers

Barocca con un tocco tropicale, la designer Emily Thompson si descrive come un macellaio di fiori. Le sue ironiche composizioni giocano con forme ripetitive ed eccessi, e con associazioni inaspettate di forme e colori.

 

@fridakim_london

Londinese d’adozione, la coreana Frida Kim da forma a una visione floreale ispirata in gran parte al classico giardino inglese, dove tutti i fiori e le foglie brillano armoniosamente senza eclissarsi l'un l'altro. Per composizioni romantiche, delicate ed eleganti.

 

Un post condiviso da Frida Kim (@fridakim_london) in data:

@studiomondine

Enfatizzando la delicata essenza di un determinato fogliame o fiore, Studio Mondine propone arrangiamenti organici e sottili che giocano con le stagioni ed esplorano la bellezza che si nasconde dietro l'impermanenza.

Un post condiviso da STUDIO MONDINE (@studiomondine) in data:

 

@wifenyc

Approfittando dell'elevata plasticità di un Anthurium e di un fiore dell'uccello del paradiso, la flower designer Sophie Parker plasma le forme naturali per creare sculture botaniche. Caratterizzate da fiori dipinti d’oro, argento o bianco, o da piante tagliate e riordinate, le composizioni di Parker giocano con gli spazi in cui vengono esibite.

Un post condiviso da SOPHIE PARKER (@wifenyc) in data:

 

 


di Laura Drouet & Olivier Lacrouts / 23 Gennaio 2018

CORNER

People collection

[People]

Edelkoort punta sullo Shaker

Tra le tendenze del design Li Edelkoort individua la semplicità

Costume

[People]

20 domande a Carlo Cracco

Il design visto dallo chef che ha appena aperto il suo ristorante

interviste

[People]

La star della decorazione

Stile e progetti dell'architetto francese Marion Duclos Mailaender

Costume

[People]

Gli eroi dimenticati

Gli strutturisti che danno forma alle città raccontati in un libro

libri di design

[People]

D1 Milano

Un orologio e una storia italiana raccontata da Dario Spallone

interviste

[People]

La storia di Alvar Aalto

La vita e gli aneddoti su una delle figure più amate dell'architettura

Maestri

[People]

L'amore secondo Nina

Nina and other little things, e la sua creatrice Eloise Morandi

Illustrazione

[People]

Anish Kapoor e il vuoto

Dai pigmenti puri al nero assoluto, dagli oggetti alle sculture

Maestri

[People]

Le nuove regole dello chic

Chi è Fabrizio Casiraghi, l'architetto che progetta in nome dell'eclettismo

Costume

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali