ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Jaime Derringer tra arte e click

Intervista all'americana ideatrice del blog Design Milk

Ogni pagina bianca rappresenta per lei il territorio di un nuovo esperimento. È qui che, tracciando forme e linee stratificate, Jaime Derringer fugge da tutto ciò che la circonda per immergersi nel suo spazio creativo ancora pieno di freschezza autodidatta. L'arte astratta è solo una delle sue occupazioni: le piace anche scrivere poesie, correre, mangiare, indossare gioielli e da alcuni anni è niente meno che l'Executive Editor del blog da lei fondato, Design Milk, una delle piattaforme di riferimento per quanto riguarda il design in rete.

Vincitore dell'A’ Design Award nel 2013, il blog attira quotidianamente un vasto pubblico di lettori, metà statunitensi e metà provenienti da tutto il resto del mondo. Con circa 600.000 fan su Facebook e una community super-attiva, Design Milk rappresenta lo stile informale e spontaneo della sua fondatrice: una ragazza del Jersey – come lei stessa ama definirsi - che colleziona cartoni di latte, collane e sogna di possedere un giorno una Up5 Chair di Gaetano Pesce.

Le abbiamo fatto qualche domanda a proposito del ruolo che la rete gioca nella sua vita e nel mondo del design in generale.

Cosa rappresenta il web per il designer contemporaneo?
Il web consente ai designer di ottenere una maggiore visibilità di fronte ai media, ai produttori e ai consumatori di tutto il mondo. Nel campo del design stiamo assistendo al moltiplicarsi delle opportunità: il web permette di mostrare e vendere i propri prodotti, aiutando soprattutto i giovani imprenditori a stabilire e far crescere il proprio business come mai prima d'ora. Inoltre, l' esposizione globale della rete ha fatto sì che il mondo si rimpicciolisse... oggi puoi scoprire progetti incredibili in Cina, negli Stati Uniti, in Francia o in Italia, con un semplice click. I siti come Kickstarter, ad esempio, fanno sì che i designer possano lanciare i propri prodotti sul mercato molto più rapidamente. E poi ci sono strumenti utili come Pinterest che consentono ai progettisti di comunicare virtualmente con i propri clienti attraverso schede ispirazione. La rete ha certamente reso il design molto più accessibile e democratico e la missione di Design Milk è appunto promuovere e condividere buon design.

E per quanto riguarda te: in che modo il web ispira e arricchisce la tua creatività come self-made artist?
In rete ci sono risorse illimitate per l'ispirazione di artisti e designer. A volte può essere sorprendente e altre volte c'è così tanta roba che è meglio prendere le distanze e mettersi semplicemente a lavorare. Mi piace molto vedere cosa fanno gli altri ma è altrettanto importante per me concentrarmi su ciò che voglio fare io. Quello che vedo sul web mi spinge a fare meglio, a essere più creativa, ad andare oltre. In particolare mi piace osservare settori diversi, come l'architettura, l'arredamento o i gioielli, piuttosto che l'arte in sé. Passare troppo tempo a guardare cosa fanno gli altri nel mio stesso settore può compromettere la mia capacità di rompere le tendenze e produrre qualcosa di completamente originale. Detto questo, è molto difficile astenersi.

Quali sono i tuoi progetti in corso?
Abbiamo due progetti top secret che ci impegneranno nel corso del 2015, lo scoprirete seguendoci su Design Milk e ovviamente su Facebook, Twitter e Instagram.

Qual è l'ultimo post su cui hai cliccato “like” e perché?
Personalmente non trascorro molto tempo su Facebook perché lo uso troppo per Design Milk. L'ultimo post su cui ho messo mi piace è uno dei nostri: 12 stanze bianche con esplosioni di colore

Siti:
www.design-milk.com
www.jaimederringer.com


di Laura Ghisellini / 16 Gennaio 2015

CORNER

People collection

[People]

Se l'orologio è minimal

Due chiacchiere con Kuchar Swara, fondatore del brand inglese Sekford

interviste

[People]

L’ora a pois

Un percorso creativo lungo 30 anni, nel segno della sperimentazione

Natale

[People]

Cambio di rotta

Da interni minimal a case soft: il tessuto torna protagonista della casa

interviste

[People]

Il capitalismo di Schumacher

Zaha Hadid Architects contro il libertarismo di Patrik Schumacher

costume

[People]

Esplosione creativa

Maarten Baas, il designer che intreccia discipline e idee

interviste

[People]

Progettare la ricostruzione

Dopo il terremoto di agosto, la parola a Carlo Ratti e Kengo Kuma

interviste

[People]

Intervista con Tom Dixon

Da New York e Los Angeles, alla conquista dell’America

interviste

[People]

Lindsey Adelman: luci a NY

Intervista con la designer che ha conquistato l’Europa

Interviste

[People]

Intervista a Mr. Riedel

Il design per il vino secondo il Ceo dell'azienda austriaca

Collezioni per la tavola

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web