ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

I 10 posti segreti di Rotterdam preferiti da Winy Maas

Una città tutta da vivere, anche nei suoi angoli meno conosciuti, raccontata da uno dei fondatori dello studio MVRDV

rotterdam-cosa-vedere-10-indirizzi-winy-maas-mvrdv

Rotterdam vista dagli occhi di uno dei suoi architetti più celebri: i 10 suggerimenti di Winy Maas

Per i design lovers e gli appassionati di architettura Rotterdam con le sue tante cose da vedere è in assoluto the place to be. La città dalle mille sfacettature (quasi sempre stilose e contemporanee) è famosa anche per non soffrire di vertigine e di essere stata quindi in grado di aggiungere con i suoi grattacieli una dimensione verticale ad un paese, l’Olanda, per quasi due terzi sotto il livello del mare. È questa la stagione perfetta per affrontare il nord d’Europa, oltre a sfuggire dal caldo arriverete nel momento migliore per cogliere il gradevolissimo sole estivo spesso avaro nelle altre stagioni dell’anno. Di Rotterdam vi stupirà il vibe di energia pura oltre alla viabilità a misura d’uomo, una città ripensata dopo la distruzione bellica con un piano urbanistico avveniristico dai grandi viali dal traffico scorrevole e dall’efficentissima rete di mezzi pubblici. Ma rimarrete anche piacevolmente colpiti dalla luminosità, quasi marittima, della città che nonostante gli altissimi grattacieli è spesso inondanta da una luce tersa e da un capriccioso vento scompina-capelli che accentua ancora di più quest’aria marina da città in perenne vacanza. Per rubare qualche segreto a Rotterdam ci siamo rivolti a Winy Maas, uno degli architetti simbolo della città olandese che con il suo studio, MVRDV, fondato insieme a Jacob van Rijs e Nathalie de Vries, ha contribuito ad arricchire di edifici icona, uno fra tutti la Markthal (leggi anche → Markthal: un progetto di studio MVRDV a Rotterdam), una città capace di risplendere per urbanistica e senso architettonico.

Foto: Bollmann

L’architetto ora occupato con l’avveniristico progetto del nuovo deposito visitabile del Boijmans van Beunings Museum, rivela a Elle Decor i 10 luoghi preferiti – e meno conosciuti – della “sua” Rotterdam. Se avete in programma una visita a questa città e volete una ragione in più per partire, noi ve ne diamo almeno dieci!

Dove comprare oggetti e mobili di design

Foto: Ossip van Duivenbode

GROOS è il concept store della città, i suoi oggetti rigorosamente made in Rotterdam sostengono i designer cittadini, non a caso il nostro studio ha collaborato agli interni.

Dove fare colazione

Foto: Fred Ernst

Non c’è posto migliore per iniziare la giornata che il sorprendente NHOW Hotel: dove, al settimo piano del gigantesco edificio De Rotterdam, si trova il ristorante perfetto anche per la colazione, seduti di fronte all’Erasmus Brug guardando scorrere la Mosa molte decine di metri più in basso

La passeggiata preferita

Foto: Courtesy of Rotterdam Partners

Partendo da Markthal lungo quel museo all’aperto che è Wijnhaven fino al Ponte Erasmus per finire su uno sdraio di fronte all’Hotel New York oppure a bere una birra artigianale alla Fenix Food Factory

Quale teatro?

Foto: Courtesy of Rotterdam Partners

Assolutamente lo Stadsschouwburg, il teatro comunale con doppia sala aperto nel 1988.

Dove pranzare?

Foto: Ossip van Duivenbode

Markthal offre cibo proveniente da tutti gli angoli del mondo, tra tutte le proposte il mio preferito è Pinchos21, un autentico tapas bar spagnolo

Il più bello scorcio della città

Foto: Courtesy of Rotterdam Partners

La riva est di Kralingse Plas, un lago in un parco capace di coniugare natura e città, dove dietro alla cima degli alberi si può ammirare lo skyline di Rotterdam in tutta la sua gloria

Dove cenare?

Foto: Courtesy of Rotterdam Partners

Ristorante Dertien, con ottimo cibo locale. Ma anche Savage, nella porta accanto, qui si trova soprattutto cibo sperimentale.

Quale museo?

Foto: Totenmetontwerp

Foto: Courtesy of Rotterdam Partners

Assolutamente da visitare è il Boijmans van Beuningen Museum (di cui lo Studio di Winy Mas sta progettando il nuovo deposito delle opere che verrà aperto al pubblico nel 2018 ndr)

L'edificio di architettura preferito

Foto: Courtesy of Rotterdam Partners

La fabbrica Van Nelle, allora fu un faro dei diritti dei lavoratori della catena di montaggio ed ora, a ragione, un edificio dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO

Rotterdam è famosa per le terrazze sui suoi grattacieli: la più bella?

Foto: Ossip van Duivenbode

Il Suicide Club, sul tetto del Groothandelsgebouw, a lato della Stazione Centrale. Ho avuto la fortuna di progettare una scala temporanea a ridosso dell’edificio che permetteva ai cittadini di riappropiarsi non solo del suo tetto ma anche della memoria collettiva della città.

SCOPRI ANCHE:
I 50 rooftop più belli di Rotterdam
MVRDV, una scala temporanea per festeggiare la ricostruzione


di Paola Testoni / 29 Giugno 2017

CORNER

People collection

[People]

Vittorio Gregotti in mostra

“Il territorio dell’architettura, Gregotti e Associati 1953-2017” è al PAC

Mostre

[People]

Radio Cino

12 brani "d'architettura" direttamente dall’iPod di Cino Zucchi

Costume

[People]

Architetto ad honorem

Laurea honoris causa per Paolo Baratta, presidente della Biennale di Venezia

costume

[People]

La community di Firenze

Martino di Napoli Rampolla e l'approccio collaborativo al design

interviste

[People]

Milano omaggia Anna Castelli

A CityLife a Milano una via è stata intitolata alla celebre architetto

Costume

[People]

Le regole del nomadismo

Vivere con poche cose, che invecchiano bene e raccontano storie

travel

[People]

James Stewart Polshek

L'architetto umanista che ha appena vinto l'AIA Gold Medal 2018

premi

[People]

La prima della Scala

La scenografa Margherita Palli ci racconta Andrea Chénier

Interviste

[People]

La giornalista designer

Un'intervista per scoprire il mondo di Suzy Hoodles

Interviste

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web