ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Le 10 meraviglie segrete di San Pietroburgo che conoscono solo i local

Lo stilista David Koma ci accompagna alla scoperta degli indirizzi più interessanti della sua città del cuore

san-pietroburgo-luoghi-di-interesse-secondo-david-koma

A San Pietroburgo con lo stilista David Koma, tra angoli suggestivi, ristoranti da non perdere, e indirizzi segreti alla scoperta della città. (Foto: Zaburdaev.ru)

Che la principale destinazione per chi visita la Russia per la prima volta sia Mosca piuttosto che San Pietroburgo è un luogo comune. Centinaia di persone ogni anno rimangono incantate dalla bellezza della seconda, e spesso la preferiscono alla capitale. Sarà perché dal 1990 tutto il centro storico della città (e relativi monumenti) sono sono stati inclusi nella lista dell’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità, sarà per i suoi palazzi favolosi e le sue chiese spettacolari, o per le isole adiacenti da visitare spostandosi con piccole barche, ma San Pietroburgo resta una delle destinazioni da visitare almeno una volta nella vita.

Se state programmando un viaggio in questa direzione, questa è la guida che fa per voi: 10 indirizzi da non perdere per conoscere a San Pietroburgo luoghi di interesse meno noti consigliati da un local d'eccezione, il designer David Koma, che qui ha passato i suoi anni di studio appassionandosi prima di arte, poi di moda, fino a trasferirsi a Londra e diventare uno dei talenti più in voga del momento.

Due indirizzi per lo shopping:
Da DLT per gli abiti: qui troverete tutti i migliori brand internazionali e russi. Si trova nell'antico palazzo dei vecchi grandi magazzini della città, aperto dal 1918.

www.dlt.ru

Per gli alimentari, consiglio Eliseyev Emporium, che si sviluppa su cinque piani all'interno di in un palazzo storico al centro della città, aperto nel 1903. Una volta qui, vi immergerete subito nell'atmosfera e nello stile Great Gatsby. Se volete fare una pausa, potrete anche sedervi al bar per un caffè e ottimi dolci locali.
Un posto dove fare colazione:

Da Coffee 22, al civico 22 di Kazanskaya ul. È il posto migliore in città se volete bere un buon caffè a ritmo di musica, al bancone se siete di fretta, o comodamente seduti nella lounge arredata con pezzi di design dallo stile industrial chic.

Un cinema:
L'Avrura, uno dei più antichi cinema della città, recentemente ristrutturato.
Ha aperto oltre 100 anni fa, ed inizialmente era sia un teatro che un cinema, ha ospitato artisti del calibro del pianista Dmitry Shostakovich e della cantante Claudia Shulzhenko, e ha proiettato pellicole che vanno dal cinema muto ai lavori di ultima generazione. Si trova al n.60 della Nevsky Prospect.

Un indirizzo per acquistare mobili e oggetti di design:
Da Space Four Concept Store troverete un po' di tutto. Dagli accessori per la casa ai tappeti, alle luci, ai complementi per l'outdoor, a un team che progetterà con voi cucina, bagno e salotto e realizzerà mobili su misura. Se amate l'arte, il negozio offre anche una selezione di opere di artisti locali.

spacefour.ru

Dove andare a pranzo:
Da Tartar Bar, al n.15 di Vilenskiy Street. Il luogo perfetto per un pranzo informale tra amici o un pranzo di lavoro. Ideale sia per un aperitivo, che per un lungo pasto. Da provare assolutamente la selezione di tartare, dalla più semplice con acciughe e tuorlo d'uovo, alle ricette più elaborate, come quella al chorizo e crema di tonno.

Il percorso per una passeggiata suggestiva:
Il lungofiume Fontanka, passando per i cantieri navali. Il canale, affluente del fiume Neva, attraversa il centro della città e si incrocia con la famosa Prospettiva Nevskij, ovvero la vista che si gode dal lungo viale rettilineo che si estende per oltre 4 chilometri, partendo dal Monastero Aleksandr Nevsky fino alla guglia dell’Ammiragliato.

Un luogo da visitare assolutamente:
Yelagin Island. È la nostra Venezia, ed è bellissima da esplorare. Si raggiunge comodamente con una barca di linea, e una volta a terra potrete passeggiare nel parco e arrivare a Yelagin Palace, dove ha sede il Museum of Russian Arts, Crafts and interior of XVIII-XX centuries. Qui, troverete un'interessante mostra permanente ricca di oggetti di epoche passate. Il mercoledì sera, ogni anno organizzano delle serate musicali, nella sala ovale del palazzo, a ritmo di jazz, tango, musica medievale o elettronica.

elaginpark.org
 

Un ristorante per cena:
Il Lago dei Cigni: un ristorante italiano immerso nel parco dell'isola di Krestovky con un concept sviluppato dagli stessi creatori del Buddha Bar di San Pietroburgo. Gli interni, dedicati all'opera da cui il ristorante prende il nome, sono stati realizzati dallo studio HBA. Le grandi finestre panoramiche che vanno fino al soffitto, regalano una vista suggestiva sul parco verdeggiante, e i materiali con cui è stato realizzato sono pregiatissimi: dalla Selenite indiana, al teak indonesiano, dagli arredi italiani alle lampade in british style prodotte in Repubblica Ceca.

Il tuo angolo preferito della città:
La Piazza Saint Isaac's, che ospita una splendida cattedrale con un museo al suo interno, da visitare se avete tempo. Da qui, potrete percorrere una scalinata di 562 gradini che porta alla piazzola panoramica da cui si ha una straordinaria vista sulla città.
In piazza, inoltre, troverete hotel bellissimi come l'Astoria, il W, l'Angleter.

Lo stilista di origini georgiane David Koma è diventato famoso nel panorama internazionale in pochissimo tempo, per la sua abilità nel saper creare abiti scolpiti e ispirati alla forma del corpo femminile. Dopo aver studiato Fine Art a San Pietroburgo, si è trasferito a Londra, per un master in Fashion Design alla Central St. Martins.
Dopo la laurea, ha fondato l'omonimo brand con il quale ogni anno lancia due collezioni durante la London Fashion Week. Dal 2013, Koma è stato nominato anche Direttore Creativo di Mugler.

www.davidkoma.com


di Valentina Mariani / 16 Giugno 2017

CORNER

People collection

[People]

Curve celebri

Zaha Hadid, la linea fluida tra design e architettura

Zaha Hadid

[People]

Innamorarsi degli errori

Intervista a Fala Atelier, lo studio più ottimista di Oporto

interviste

[People]

French touch

Philippe Starck e la rivoluzione francese nel design

costume

[People]

Io ballo da sola

Maddalena Casadei: una designer a Milano

interviste

[People]

A contatto con l'argilla

Istinto e un corso di 6 settimane: la storia di Jacqueline Klassen e la ceramica

interviste

[People]

La casa più fotografata di L.A.

James Goldstein racconta la Sheats–Goldstein Residence

costume

[People]

WIT, l'intervista

Sette domande agli architetti di Barcellona

costume

[People]

Il riad della principessa

Letizia Ruspoli ci racconta la sua casa e i segreti di Marrakech

interviste

[People]

7 domande a Paolo Errico

Il mondo dello stilista che rilancerà un noto marchio del passato

moda e design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web