ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La scimmia di Francesco Gabbani Vs quella di Lorenzo Palmeri

Due canzoni diverse e due stili opposti uniti dal più antico parente dell'uomo: è un nuovo trend?

scimmia-francesco-gabbani-lorenzo-palmeri-sanremo-2017

Convinti che parlare di design sia solo un taglio editoriale per affrontare qualsiasi argomento, perché dietro a ogni idea c'è un processo creativo, finalmente troviamo il pretesto per scrivere anche di Sanremo, citando un designer che– come ci si aspetta da ogni progettista – ha anticipato una tendenza.

L'occasione ce la regalano proprio il vincitore di Sanremo 2017 Francesco Gabbani e il designer-musicista Lorenzo Palmeri, uniti dalla scimmia, o meglio da uno scimpanzé nero e ballerino.

 

Portatori di due stili diversi, con due estetiche opposte, entrambi scelgono la scimmia come animale-simbolo (no, non citeremo per l'ennesima volta La Scimmia nuda di Desmond Morris), uno per la coreografia sanremese, l'altro per un videoclip musicale di tutt'altro tono.

In Occidentali's Karma Stefano Gabbani usa l'antenato dell'uomo per portare “una sarcastica riflessione sul goffo tentativo di noi occidentali, talvolta oppressi da uno stile di vita votato all’apparenza e al consumismo sfrenato, di ricercare la serenità provando a cimentarsi nella pratica di discipline, filosofie o religioni tipicamente orientali. Salvo poi prendere consapevolezza che probabilmente delle culture altrui saremo sempre turisti”, come spiega in un'intervista a Io Donna.

 

Palmeri (che per noi ha creato anche una playlist ascoltabile qui), nel video del brano Cosa vedi tu?, uscito nel 2014 e contenuto nell'album Erbamatta, usava la scimmia per parlare invece di ancestralità in senso positivo, la scimmia come emblema dell'uomo che ritrova odori, suoni, colori e, soprattutto, sentimenti.

Se una rondine non fa primavera, due scimpanzé fanno un trend, quindi smettete pure di cercare gatti su Instagram e...fatevi prendere dalla scimmia!

Ascolta qui la musica di Francesco Gabbani

Ascolta qui la musica di Lorenzo Palmeri


di Carlotta Marelli / 14 Febbraio 2017

CORNER

People collection

[People]

5 cose su Anker Bak

Le 5 curiosità da sapere sul designer di cui sentiremo molto parlare

interviste

[People]

Imaad Rahmouni si racconta

Il mondo dell'architetto e designer, tra progetti passati, presenti e futuri

interviste

[People]

La regina delle gallerie d'arte

Pepi Marchetti Franchi e la nuova mostra della Gagosian Gallery

mostre

[People]

Il design in Medio Oriente

I 10 talenti che stanno ridisegnando le sorti del proprio Paese

top ten

[People]

Ti racconto il MDFF

Silvia Robertazzi parla del festival che unisce cinema e design

interviste

[People]

Il museo zucche specchi e pois

Yayoi Kusama apre un museo dedicato alle sue opere

Musei

[People]

Tutto il design di Piet Boon

Il designer olandese ci racconta il suo lavoro e il futuro del design

Costume

[People]

C'era una volta

Ole Scheeren e l'architettura che racconta una storia

costume

[People]

15 anni a Milano

Fatti e misfatti di Ramak Fazel nel suo archivio milanese

interviste

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web